Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

EUROPEI: A COIMBRA LA CANOA POLO AZZURRA VA A CACCIA DEI TITOLI CONTINENTALI

images/large/286EB81E-FF08-4093-9DD1-DFA958C0515B.JPG
CANOA POLO

Sono approdati a Coimbra, in Portogallo, i quattro team italiani che dal 29 agosto al 1 settembre sfideranno il resto d’Europa per l’assegnazione dei titoli continentali 2019 di canoa polo.

Saranno 49 le squadre presenti, provenienti da 18 nazioni, con l’Italia tra le squadre favorite dopo i prestigiosi risultati ottenuti negli ultimi anni. In acqua alla ricerca di una medaglia vedremo i giovanissimi team dell’under 21 maschile e femminile e le rodate formazioni senior maschile e femminile.

La nutrita delegazione tricolore sarà guidata da Rodolfo Vastola (Direttore Tecnico e allenatore della formazione senior maschile) e dai Tecnici Federali Francesca Ciancio (senior femminile), Riccardo Ibba, Fabio Sauro (under 21 maschile), Sandra Catania (under 21 femminile) e dal collaboratore tecnico Cristian Aprile (senior maschile). In Portogallo saranno presenti anche i Consiglieri Federali Daniele Insabella e Gianluca Zannoni.

Nei precedenti Europei disputati a Saint Omer, in Francia, nel 2017 la spedizione italiana tornò a casa con un bronzo al collo, conquistato dalla formazione senior maschile. Lo scorso anno, invece, ai Mondiali di Welland, in Canadam l’Italia concluse a bottino pieno con ben tre medaglie: l’argento della squadra senior maschile e ben due bronzi con la squadra senior femminile e under 21 maschile.

Mercoledì 28 agosto si terrà la cerimonia di apertura per poi entrare nel vivo dell’evento con le partite dei gironi preliminari previste tra giovedì 29 e venerdì 30. Le prime medaglie saranno assegnate sabato nelle categorie U21; mentre domenica si chiuderà la rassegna con le finali per le categorie senior femminile e maschile.

“Tutte le squadre presenti a Coimbra sono potenzialmente tra le prime quattro in Europa”, ha dichiarato il dt Rodolfo Vastola. “Molto dipenderà da come le partite verranno gestite con l’applicazione del nuovo regolamento da parte del settore arbitrale internazionale e mi auguro che questo non ci vada a penalizzare. L’organizzazione non è stata facile per una specialità non olimpica con questi numeri, quindi mi sento di ringraziare la segreteria federale per averci supportato in ogni fase”, ha concluso.

NAZIONALE SENIOR MASCHILE

La nazionale maschile è reduce dell’argento conquistato quest'anno in ECA Cup a Mechelen ed è inserita nel girone C: ad aprire la rassegna l’esordio con l’Austria il 29/08 alle 11:15; per poi proseguire alle 15:20 contro la Danimarca e chiudere le partite di qualificazione il 30/08 alle 12:25 contro la Polonia. Gli azzurri punteranno a piazzarsi tra le migliori due per accedere alla seconda fase. In acqua troveremo Luca Bellini, Andrea Bertelloni e Jan Erik Haack (Pro Scogli Chiavari); Gianmarco Emanuele, Andrea Romano, Davide Novara, Fabrizio Santino ed Edoardo Corvaia (Pol. Can. Catania) con i giovanissimi campani Andrea Silvio Costagliola (C.C. Napoli) e Giuseppe Perrotti (C.N Posillipo).

“La squadra senior arriva a Coimbra con i favori del pronostico”, commenta alla vigilia il D.T. Rodolfo Vastola. “Dopo Mechelen la squadra sembra candidata a far bene. Questo però non ci deve portare ad esser troppo sicuri, perché il girone in cui siamo inseriti, con nazioni come Danimarca e Polonia, è tutt’altro che facile. Sicuramente tra i più alti rischi c'è quello di approcciare questo torneo con superficialità, pertanto bisognerà lavorare con umiltà ed avere la capacità di giocare una partita per volta con determinazione, dando il massimo.” ha proseguito. “La squadra è ad oggi un gruppo solido, forte, e ben rodato. Positivi i nuovi ingressi di Perrotti e Costagliola, innesti giovani provenienti dall'under 21 che potranno dare un contributo importante, soprattutto in ottica del Mondiale di Roma 2020. A questi giovanissimi vanno aggiunti diversi ragazzi promettenti under 25 seguiti dal tecnico-giocatore Luca Bellini, tra tutti l’azzurro del CC Napoli Fabrizio Massa. Sicuramente l’anno prossimo potranno dire la loro ed entrare nella rosa titolare per garantire un adeguato ricambio generazionale”, ha concluso.

NAZIONALE SENIOR FEMMINILE

Al femminile le azzurre guidate da Francesca Ciancio scenderanno in acqua forti del bronzo iridato conquistato lo scorso anno. Questa la rosa dell'Italdonne: Roberta Catania, Silvia Cogoni, Flavia Landolina, Vittoria Russello (Pol. Can. Catania); Ada Prestipino, Maria Anna Szczepanska (CC Aniene), Maddalena Lago e Chiara Trevisan (Canoe Rovigo). Azzurre nel gruppo A con Spagna (29/08 alle 12:25), Polonia (29/08 alle 18:15), Paesi Bassi (30/08 alle 10:05) e Germania (30/08 alle 13:35).

“Le donne hanno potenzialità importanti che hanno già parzialmente dimostrato di possedere ai World Games 2017 e ai Campionati del Mondo dello scorso anno”, ha commentato Rodolfo Vastola. “L’obiettivo principale da raggiungere sarà quello di riuscire ad esprimere e consolidare appieno un potenziale che ad oggi è ancora troppo altalenante. Il gruppo in questi anni ha raggiunto una crescita davvero esponenziale e oltre ogni aspettativa; di questo va riconosciuto merito al lavoro del tecnico azzurro Francesca Ciancio. A Coimbra punteremo al raggiungimento della giusta maturità agonistica”, ha completato Vastola.

NAZIONALE UNDER 21 MASCHILE

Spazio anche ai giovanissimi dell’under 21 maschile Edoardo Pulcini (Can. Eur), Michele Ibba (SC Ichnusa), Pasquale Ingenito, Michele Pugliese, Vincenzo Lucci (CC Napoli), Francesco Barbagallo (JGS Canoa Catania), Samuele Vernice (Idroscalo CC), Ettore Romano (Marina San Nicola), Piero Pizzo (CC Mutina) e Vincenzo Nugnes (CN Posillipo) che, dopo la splendida medaglia d’oro conquistata quest'anno in ECA Cup a Mechelen, proveranno a riconfermarsi sul podio continentale. Esordio contro il Belgio (29/08 alle 10:05), si prosegue con la Francia (29/08 alle 14:10) e con la Lituania alle 17:40).

“Gli under 21 sono una squadra su cui poniamo molta fiducia - ha dichiarato il D.T. Rodolfo Vastola - ma non dobbiamo dimenticare che è una delegazione composta principalmente da diciottenni che potrebbe soffrire l’inesperienza. Tuttavia sono molto fiducioso del lavoro svolto sia dalle società che dai tecnici azzurri Ibba e Sauro che con passione e dedizione hanno curato il progetto giovanile in questi anni portando questi ragazzi sul podio. Stiamo, inoltre, già lavorando con il tecnico Giacomo Amelotti per formare gli under 16. Questa squadra - ha concluso - dovrà porre le basi per essere leader nel Mondiale del prossimo anno.”

NAZIONALE UNDER 21 FEMMINILE

In campo anche la formazione under 21 femminile, con le migliori interpreti del vivaio rosa guidate da Sandra Catania. Giulia Buonvenga, Martina Barbagallo (GS Can. Catania), le ragazze triestine Agnese Derin, Zoe Faiman, Stefania Stagni (Canoe Rovigo), Mariasole Mohn (CC Aniene), Margherita Pontecorvo e Veronica Mazzanti (Canoe Rovigo) compongono il team azzurrino che esordirà nel girone B incontrando Francia (29/08 alle 09:30), Polonia (29/08 alle 13:00), Portogallo (30/08 alle 09:30) e Spagna (30/08 alle 13:00).

“Quello delle giovanissime è un progetto che nasce nell’ottica di formare una squadra competitiva da schierare al mondiale di Roma del 2020”, ha commentato il D.T. Vastola. “C’è stato davvero un impegno encomiabile, sia da parte del tecnico Sandra Catania che da parte della FICK, nel promuovere il movimento e coinvolgere le under 18 più promettenti del panorama internazionale. E’ una squadra su ci finalmente iniziamo ad avere aspettative.”

TABELLONE GIRONI E RISULTATI:  http://coimbra2019.spotfokus.com/