Cheap Synthroid

Synthroid is especially important during competitions and for rapid muscle growth. No prescription needed when you buy Synthroid online here. This drug provides faster conversion of proteins, carbohydrates and fats for burning more calories per day.

Cheap Abilify

Abilify is used to treat the symptoms of psychotic conditions such as schizophrenia and bipolar I disorder (manic depression). Buy abilify online 10mg. Free samples abilify and fast & free delivery.

Sponsored:

The best online shops in Italy:

Federazione Italiana Canoa e Kayak - COPPA DEL MONDO: RIZZA E DI LIBERTO DA SOGNO, ORO NEL K2 200 METRI.

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

COPPA DEL MONDO: RIZZA E DI LIBERTO DA SOGNO, ORO NEL K2 200 METRI.

images/large/rizza_diliberto_k2200_duisburg2019.jpg
CANOA VELOCITA'

L’Italia della canoa velocità sale sul gradino più alto del podio in Coppa del Mondo conquistando tra le acque di Duisburg la medaglia d’oro nella specialità del K2 200m maschile con Andrea Domenico Di Liberto e Manfredi Rizza.

Un risultato importante quello di Rizza e Di Liberto, che chiude nel migliore dei modi un weekend in cui la nazionale italiana, guidata dal neo direttore tecnico Oreste Perri, ha fatto il proprio esordio in campo internazionale conquistando l’accesso a diverse finali di rilievo: il K2 1000m di Samuele Burgo e Luca Beccaro (4°), il C1 1000m di Carlo Tacchini (6°), il C2 1000m con Daniele Santini e Luca Incollingo (6°) e con Nicolae e Sergiu Craciun (7°). Nel complesso, sono emerse indicazioni importanti che la direzione tecnica userà per definire gli equipaggi da varare al Campionato del Mondo di Szeged, il prossimo 21-26 agosto, valido come qualificazione olimpica. 

LE GARE DI DOMENICA

 Gli specialisti della breve distanza, Manfredi Rizza (Aeronautica Militare) e Andrea Domenico DI Liberto (S.C. Trinacria), regalano all’Italia una medaglia d’oro da brividi nel K2 200m maschile. Con autorità dominano, fin dall’uscita dai blocchi di partenza, facendo registrare il tempo di 31.312 che vale il gradino più alto del podio, lasciano l’argento agli ungheresi Apagy-Csizmadia (32.010) ed il bronzo ai ruzzi Zotov-Molochkov (32.113). Sotto l’occhio della direzione tecnica di Oreste Perri, i velocisti non hanno deluso le aspettative, vedendo premiato il lavoro effettuato con i tecnici di settore Stefano Loddo e Girolamo Lo Monaco. 

Degna di menzione la finale disputata dal K2 1000m. Al timone della barca che ha sfiorato l'impresa la coppia targata Fiamme Gialle, Samuele Burgo e Luca Beccaro, che manca la medaglia per sei centesimi di secondo, classificandosi in quarta posizione (03:08.645) a pari merito con il K2 spagnolo di Francisco Cubelos e Iñigo Pena. Una gara non facile, gestita al meglio dai due azzurri che si dimostrano una carta su cui puntare nelle prossime qualificazioni. A vincere in 03:07.015 è la Francia di Carre-Hubert, seguita da due equipaggi tedeschi di Hoff-Schopf e Schultz-Frank.

La canadese azzurra si conferma in ottima forma con due equipaggi in grado di qualificarsi per la finale nella specialità olimpica del C2 1000m. Daniele Santini e Luca Incollingo archiviano una sesta posizione in 03:31.382, seguiti dai compagni azzurri Nicolae e Sergiu Craciun, settimi con il crono di 03:32.674.

Dopo la sesta posizione ottenuta ieri nel C1 1000m Carlo Tacchini, sceso in gara oggi nella finale A del C1 500m, chiude settimo con il tempo di 1:48.340 nella gara vinta dal brasiliano Queiroz Dos Santos. Risultati frutto di un percorso di crescita che ha visto l’Italia in questi ultimi anni tra i principali attori della disciplina monopala. L'atleta delle fiamme oro ha poi chiuso al quarto posto la gara del C1 5000 metri con il tempo di 22.41.811, più indietro invece Nicolae Craciun in 25.16.172. Nel K1 5000 metri femminile Irene Burgo si classifica al nono posto in 22.11.557, Cristina Petracca quindicesima in 23.07.270. Nella prova maschile del K1 5000m Nicola Ripomonti è settimo in 19:58.474, mentre Samuele Burgo non è riusciro a terminare il percorso. 

FINALI B-C: AZZURRI IN CRESCITA

Nessuno dei due equipaggi maschili in gara nel K4 500m, neo specialità inserita nel programma olimpico di Tokyo 2020, riesce a centrare la finale: Matteo Torneo, Andrea Schera, Mauro Pra Floriani e Mauro Crenna raggiungono la quinta posizione in finale B (01:22.266), mentre si ferma in semifinale il secondo equipaggio azzurro di Riccardo Spotti, Alessandro Gnecchi, Tommaso Freschi e Matteo Miglioli. Finale C per i due K1 di Cristina Petracca ed Irene Burgo nella prova dei 500m donne, con le azzurre che chiudono rispettivamente in 2^ e 5^ posizione. Il secondo equipaggio tricolore in gara nel K2 1000m, Giulio Dressino e Nicola Ripamonti, archivia invece la finale B con una nona posizione (03:16.725). Il K4 500m femminile di Francesca Genzo, Sofia Campana, Francesca Capodimonte e Susanna Cicali non riesce ad andare oltre la nona posizione (01:37.088) in finale B.

RISULTATI: http://results.imas-sport.com/kanuduisburg/regatta.php?competition=wettkampf_204