Cheap Synthroid

Synthroid is especially important during competitions and for rapid muscle growth. No prescription needed when you buy Synthroid online here. This drug provides faster conversion of proteins, carbohydrates and fats for burning more calories per day.

Cheap Abilify

Abilify is used to treat the symptoms of psychotic conditions such as schizophrenia and bipolar I disorder (manic depression). Buy abilify online 10mg. Free samples abilify and fast & free delivery.

Sponsored:

The best online shops in Italy:

Federazione Italiana Canoa e Kayak - CHIUSURA IN VELOCITÀ CON I 200m, MILANO SALUTA IL CAMPIONATO ITALIANO 2019

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

CHIUSURA IN VELOCITÀ CON I 200m, MILANO SALUTA IL CAMPIONATO ITALIANO 2019

images/large/_DSC0105.jpeg
CANOA VELOCITA'

Giornata conclusiva all’Idroscalo di Milano, dove finalmente il sole riscalda gli spalti tra tifo e applausi. Le sfide di oggi hanno visto protagonista la distanza sprint dei 200m. Spettacolo e alta intensità con i migliori interpreti italiani pronti a guadagnarsi gli ultimi titoli disponibili per questo 2019. Tra i senior spettacolo nel C1 con il velocista Nicolae Craciun (CC Aniene) che la spunta su Carlo Tacchini (GS Fiamme Oro), al femminile per il K1 invece è Francesca Genzo (GS Fiamme Azzurre) ad avere la meglio sulla compagna di squadra Sofia Campana. La pagaia più veloce d’Italia è quella di Andrea Domenico Di Liberto, mentre Manfredi Rizza vince, invece, il K2 con il compagno di squadra Matteo Florio (CS Areonautica Militare). In onda in live streaming, tutte le finali, sul canale www.facebook.com/federcanoa.

"Si conclude nel migliore dei modi uno degli appuntamenti più importanti per il movimento della canoa velocità", ha commentato a margine delel gare il Presidente Luciano Buonfiglio. "Vorrei ringraziare prima di tutto l'Idroscalo Club per l'ottima organizzazione: una location che si conferma ancora una volta sede ideale per eventi di questa levatura. Tantissime gare, belle e appassionanti, messe in campo da una regia attenta e da una macchina organizzativa eccellente. Ma tutto questo sarebbe inutile senza i nostri meravigliosi atleti, giovani e meno giovani, che hanno dato vita ad un campionato avvincente", ha continuato. "Un ringraziamento particolare alle società e ai loro tecnici che hanno saputo inserirsi perfettamente in questo contesto garantendo puntualità e rispetto delle regole, oltre ad emozioni e spettacolo. E' stata la chiusura ideale di un stagione che ci ha visti protagonisti in campo internazionale con risultati importanti come la conquista delle carte olimpiche. Adesso la velocità passerà idealmente il testimone allo slalom che avrà nel suo finale di stagione l'appuntamento più importante: i Mondiali di qualificazione per Tokyo 2020. Uniti possiamo arrivare lontano."

Di seguito tutti i risultati divisi per categoria. RISULTATI COMPLETI

SENIOR

Sul filo del rasoio la sfida del K1 dove a spuntarla è Andrea Domenico DI Liberto (SC Trinacria), centrando il titolo tricolore con il tempo di 35.71 a 44 centesimi di secondo dal pagaiatore del CS Areonautica Militare Manfredi Rizza, argento in 36.15. Nella stessa gara, bronzo in 36.83 al bissolatino Matteo Miglioli (Leonida Bissolati). Ad avere la meglio, invece, nel K2 200 è stato l’azzurro, fresco dei qualifica per Tokyo 2020, Manfredi Rizza, che in coppia con Matteo Florio ha portato l’oro all’Areonautica Militare in 34.17. Argento per i giovanissimi Giacomo Bolzonella e Francesco Iannoli (Can. Mestre) secondo crono sul traguardo in 34.46. Sul terzo gradino del podio, indossano il bronzo Carmelo La Spina e Andrea Schera (35.06) per la SC Trinacria. Nel C2, a farla da padroni sono i velocisti del CC Aniene Nicolae Craciun e Andrea Sgaravatto che portano a casa la medaglia d’oro tagliando il traguardo sui 38.50; davanti a Daniele Santini e Luca Incollingo (GS Fiamme Oro), secondi in 39.21, mentre sul terzo gradino del podio salgono Davide Vincenzino e Raffaele Dri per il Canal San Giorgio (44.66). Nel K4 200 femminile è l’ammiraglia delle Fiamme Azzurre ad imporsi grazie alla performance di Sofia Campana, Susanna Cicali, Francesca Genzo e Norma Murabito che chiudono in prima posizione con il tempo di 39.70 davanti alla CKC Sestese Canoa di Alice Uberti, Gaia Piazza, Teresa Isotta e Jasmine Prone (42.47); terzo posto invece per l’Unione Canottieri Livornesi (43.66). Nel C1 200 femminile l’oro va a Claudia Fabiola Benvegnù (Padova Canoa) che in 56.90 si impone su Laura Bellantoni (CK Castel Gandolfo) e su Ilaria Nitti (CUS Bari), rispettivamente in seconda e terza posizione. Nel C4 200 ancora un successo per il CC Aniene che vince in 36.48 grazie a Mattia Alfonsi, Andrea Sgaravatto, Nicolae Craciun e Luca Ferraina; secondo posto per il GS Fiamme Oro di Incollingo, Santini, Craciun e Mattia (36.51); terzo posto per la Padova Canoa di Deleu, Giuseppe e Jacopo Giusti e Voltan (41.78). Doppietta per le Fiamme Azzurre con l’oro di Francesca Genzo (42.01) e l’argento (42.68) di Sofia Campana sulla breve dei 200m al femminile. Terzo posto invece per Cristina Petracca del GS Marina Militare, che oggi chiude con il bronzo in 42.80. Titolo italiano nella gara femminile del C2 a Claudia Marcelli e Laura Bellantoni, le due canadesi del CKC Castel Gandolfo, in prima piazza con il tempo di 1’05.32; LNI Mantova segue d’argento con Linda Florio e Alissa Manetti (1’56.61). Gara da togliere il fiato quella del K4 200 senior maschile con l’equipaggio della SC Trinacria composto da Alessandro e Andrea Di Liberto, Andrea Schera e Carmelo La Spina che in una cornice di tifo si impone con il crono di 32.03 su ad ex equo al millesimo di secondo: argento sia per i ragazzi del CC Aniene Alessandro Bernabei, Simone Bernocchi, Matteo Pallante e Simone Giorgi, che per l’equipaggio delle Fiamme Gialle di Matteo Torneo, Nicola Ripamonti, Tommaso Freschi e Alberto Ricchetti, insieme sul traguardo con il tempo di 32.51. E’ Nicolae Craciun, confermando la sua padronanza della distanza breve, a portare a casa anche quest’anno il titolo italiano nel C1 200. Il pagaiatore in forza al CC Aniene chiude in 41.49 davanti a Carlo Tacchini (GS Fiamme Oro) che ferma il cronometro sul 41.93. Bronzo e terza posizione per Danilo Auricchio, “collega” delle Fiamme Oro in 44.55.

UNDER 23

La SC Trinacria ritorna a far la parte da leone anche nel K4 Under 23, Alessandro e Andrea Di Liberto, Andrea Schera e Davide Musso, che trionfano sul 31.53 battendo il CC Aniene di Bernocchi, Bernabei, Pallante e Giorgi (31.78). Medaglia di bronzo per il GN Fiamme Gialle di Rinaldi, Lorenzetto, Freschi e Ghelardini (32.72). E’ invece Davide Cestra (GS Fiamme Oro) a vincere la sfida contro Mattia Alfonsi (CC Aniene) nella prova del C1 under 23. 41.26 il tempo registrato dal poliziotto pontino che incassa i titolo per un vantaggio di 40 centesimi di secondo, mentre al terzo posto staziona il giovanissimo Mykola Vykhodtsev (CKC Sardegna Le Saline) in 43.88. La SC Trinacria torna sulla vetta del podio nella sprint nel K2 con Roberta Gennaro e Elisabetta Maffioli, chiudendo un’entusiasmante gara in 42.43, davanti al K2 del CC San Donà composto da Veronica Bordignon e Giorgia Ferraro (42.66), mentre in terza posizione si posizionano le ragazze della SC Ausonia (43.32) Meshua Marigo e Sara Tonzar. Il velocista azzurro Andrea Domenico Di Liberto (Can. Trinacria) bissa il titolo tricolore anche nel K1 under 23. Il suo 36.49 lascia dietro di poco meno un secondo Lorenzo Sodi (CC Firenze), argento in 37.21, dopo un testa a testa con Giacomo Bolzonella (SC Mestre) che indossa invece il bronzo (37.53). Mattia Alfonsi e Andrea Sgaravatto, con i colori sociali del CC Aniene, firmano l’oro nel C2 under, tagliando il traguardo in 47.87. E’, invece, il CKC Sestese Canoa a farla da padrone sulla breve distanza con Alice Uberti, Petra Giuliano, Teresa Isotta e Enrica Siggillò che in 42.05 battono l’equipaggio della Can. Padova di Elena Ricchiero, Federica Cavessago, Lara Perissinotto e Irene Marengo, medaglia d’argento in 44.07. CKC Castel Gandolfo protagonista tra le Under 23 della canadese femminile: Laura Bellantoni vince il titolo nel C1 200m femminile in 58.45, davanti al CUS Bari di Ilaria Nitti (1’00.84) e al CUS Pavia di Giulia Violino (1’02.69), e nel C2 insieme alla compagna Alice Bassi (55.56). L’argento iridato Irene Bellan (SC Ausonia) è prima nel K1 donne con il tempo di 42.59, primeggiando sulla compagna azzurrina Lucrezia Zironi (SC Mutina), argento in 44.31, davanti a Roberta Gennaro (SC Trinacria - 44.75). SC Leonida Bissolati ancora al vertice con gli sprinter Matteo Miglioli e Dylan Paliaga, campioni italiani nel K2 grazie al crono di 33.93 che gli permette di battere Giacomo Bolzonella e Francesco Iannoli (Can. Mestre), lasciando poi il bronzo al Canoa San Giorgio di Simone Xodo e a Alessio Soardo (34.94). Al vertice nella gara del C4 Mauro Beltrami, Dawid Szela, Andrea Cestra e Fabrizio Mattia (GS Fiamme Oro) che ferma il crono sul41.54 davanti alla Canoa San Giorgio e alla Can. Sabazia, rispettivamente argento e bronzo.

JUNIOR

Il titolo italiano del K2 200 junior va alla coppia della Canottieri Querini, Nicolò Volo e Riccardo Baldan con il tempo di 35.30, precedendo Leonardo Favero e Manuel Scomparin (CC Sile - 35.84) e la barca del Trinacria composta da Alberto Moceo e Giovan Battista Analdi (35.92). Il C4 del Canoa San Giorgio, composto da Francesco e Federico Ghenda, Andrea Corso e Gabriele Dri supera con il tempo di 52.25 la barca del Tecnonaval Team Canoa formata da Claudio Riggio, gabriele Palazzotto, Cesare Palermo e Diego Altezza (1.33.08). Sui 200 metri K1 femminile vola invece Irene Bellan (Canottieri Ausonia) fermando il tempo sul 42.94, davanti a Lucrezia Zironi (Canottieri Mutina - 43.77) e Sara Vesentini (Canottieri Mincio - 45.56). Il C2 del Canoa San Giorgio con Nicole Corso e Jassica Schiff chiude la sua prova in 1.02.25. Nel K4 successo per la Canottieri Sanremo (33.48) con Luca Dalla Chiesa, Simone Grossi Bianchi, Stefano Mazzone e Luca Sparneri. Argento per il Circolo Nautico Oristano (Cuccu-Chirra-Cubeddu-Somaroli), bronzo al Canoa Città di Omegna (Combi-Gioira-Beltrami-Ventura). Vola invece David Szela (Fiamme Oro) nel C1 maschile, precedendo con il tempo di 45.46 Gabriele Casadei (Lago Di Candia - 45.46) e Federico Ghenda (San Giorgio - 46.80). Nel K2 medaglia d’oro per la barca della Canottieri Mincio composta da Beatrice Gaggero e Sara Vesentini (42.42), davanti a Irene Bellan e Sara Tonzar (Can. Ausonia - 42.62) e a Desierè Fanin e Noemi Baldo (San Giorgio - 45.54). Nel C1 femminile successo per Claudia Benvegnù (Padova Canoa) in 58.36 su Marta Zanotti (Can. Mutina - 58.93) e Giorgia Rosella (Marina Militare). L’ordine d’arrivo del K1 maschile recita: Flavio Spurio (CC Livorno - 37.89), Riccardo Baldan (Can. Querini - 38.17) e Leonardo Favero (CC Sile - 38.33). Francesco e Federico Ghenda (San Giorgio) vincono la prova del C2 in 44.09, davanti alle Fiamme Oro Andrea Cestra e Valerio Conrbanese (44.93) e a Cus Torino di Alessandro Chiedo ed Edoardo Calò (46.72). Il K4 femminile porta la firma invece del CC Aniene con Antea Mariani, Federica Siena, Camilla Toraldo e Francesca Romana Blanda, che in 41.27 precedendo le ammiraglie della Canottieri Mincio (41.51) e del Canoa San Giorgio (42.77)

RAGAZZI

Nelle gare sui 200 metri della categoria ragazzi Federico Anteniori (Canoa San Miniato) conquista il titolo italiano con il tempo di 39.87, nel C2 invece oro al collo per Lorenzo Angioi e Filippo Giarrusso (CN Oristano) in 46.80. Il K4 femmine dell’Associazione Remiera Peschera vince il titolo in 41.93 (Eva e Clara Gyertyanffy, Alessandra Diaconu e Aurora Bazzaro), mentre nel C1 sale sul gradino più alto del podio Jessica Schiff (Canoa San Giorgio) in 60.00. Il K2 200 porta la firma di Alex Gaddi e Jacopo Marocco della Canottieri Ausonia in 37.55, invece il titolo del C4 va al Canoa San Giorgio in 51.54 (Cristin-Zanchetta-Pandin-Buzzolo). Nel K1 femminile oro al collo per Margherita Valerosi (CC Diadora) in 47.15. Nel K4 maschile successo per la Canottieri Mestre con Alberto Ardemagni, Luca Gasparini, Matteo Panizzutti e Massimo Palomba in 34.83. Nel C1 successo per Filip Ferrero Poschetto del Cus Torino in 45.27, nel K2 femminile oro al collo per Laura Chiaberge e Alice Franceschi (CN Oristano) in 44.45, nel C2 è la coppia del San Giorgio a imporsi con Giorgia Cimigotto e Ilenia Zanutto (1.18.57). 

PARACANOA

Sprinter della paracanoa in azione sui 200 metri. Nel KL1 femminile il titolo italiano va ad Elenora De Paolis del Circolo Canottieri Aniene con il tempo di 59.63, che si ripete successivamente nel KL2 (1.00.12) davanti ad Anna Pani (CK Sardegna 1.12.25). Nel KL3 oro per Amanda Embriaco (Canottieri Sanremo) in 55.02, mentre nel KL1 maschile Andrea Biagi (Jomar Catania) precede con il tempo di 1.11.90 Alessio Bedin (Aisa Sport - 1.27.73). Nel KL1 ragazzi oro al collo di Eddine Gasmi Saif in 1.39.96, mentre nel KL2 junior successo per Francesco D’Angelo (Jomar club Catania) in 50.46. Nel KL2 Federico Mancarella (CC Bologna) conquista il titolo tricolore in 47.10, davanti a Marius Bogdan Ciustea (Aisa Sport - 50.58) e Claudio Carbonaro (Jomar Catania - 52.14). Nel KL2 Master Gerardo Guerra (Pol. Milanese) chiude in 1.42.24, mentre nella prova femminile oro al collo per Graziella De Toffol (Idroscalo Club) in 1.21.52. 
Nel KL3 master Fabio Talamona (Circolo Sestese) chiude la sua prova in 1.32.66, nel KL3 senior invece ancora Federico Mancarella ad imporsi in 43.30 davanti a Kwadzo Klokpah (Canottieri Lecco -  45.30) e Daniele Nasole (CC Ferrara - 45.58). Nel VL3 Fabrizio Aprile (Dragolago) si impone in 53.53 su Giuseppe Di Gaetano (Aisa Sport - 55.23) e Mirko Nicoli (Idroscalo Club - 56.31). Nella K2 categoria KL3 Simone Gianni e Marius Ciustea (Aisa Spor) vincono in 46.83 davanti ad Emanuele Cattani e Gerardo Guerra (Pol. Milanese - 1.19.03). Nel K2 KL2 titolo a Claudio Carbonaro e Francesco D’Angelo (Jomar Catania) in 1.10.21, sempre in barca doppia ma nel VL3 Lucio Chiozzotto e Ndara Ngol (CC Mestre) chiudono in 1.33.68, così come Angelo Lova (Vigevano) nella categoria B1 supera in 59.73 Massimo Sicchiero (CC Ferrara). Nel K4 Star ottima prova di Simone Giannini, Marius Ciustea, Paolo Maisano e Daniele Galassi (Aisa Sport) che chiudono con il tempo di 51.94. Anche il V2 Star ha visto imporsi Ciustea e Maisano, oro in 50.08, su Di Gaetano e Cecchetti, ancora Aisa Sport in 56.22 con la barca dell’Idroscalo Club formata da Mirko Nicoli e Nicola Mignano bronzo in 56.77.