Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

A REVINE 41 CLUB E 7 COMITATI REGIONALI IN GARA PER IL CAMPIONATO DI SOCIETÀ E TROFEO DELLE REGIONI

images/large/67582161_1100244163503653_6542213688437243904_o.jpg
CANOA VELOCITA'

Le località di Revine Lago e Tarzo (Treviso) tornano teatro dell’assegnazione del titolo italiano 2020 per società sulla distanza olimpica dei 500 metri e del Trofeo delle Regioni, per le categorie ragazzi, junior e senior. Un programma ricco e importante quello che comporrà le competizioni di questo fine settimana, una vera ripartenza per i due Comuni colpiti dal Covid-19, come tantissimi altri del territorio veneto.

Nonostante le difficoltà legate alla pandemia, sabato 8 e domenica 9 agosto, il Comitato Regionale Veneto della FICK, insieme ad un pool di società (Canoa Club San Donà, Canoa club Mestre, Venice Canoe & Dragon Boat e Canoa Club Verona), è riuscita ad organizzare al meglio e nel rispetto delle esigenti normative anti-contagio, le gare valide per l’assegnazione del titolo italiano per club. Sul Lago di Santa Maria si sfideranno un totale di 41 società, per 744 atleti gara e 481 equipaggi, in rappresentanza di 7 Comitati Regionali.

“Organizzare i campionati italiani in un anno così difficile anche sportivamente rappresenta già un significativo successo ottenuto grazie al ruolo fondamentale dei due paesi, Revine Lago e Tarzo, che supportano la manifestazione d'intesa con la Regione Veneto e la Provincia di Treviso, e dei volontari della sezione alpini di Vittorio Veneto e dell'Avab di Revine Lago-Tarzo che garantiscono l'organizzazione delle gare” sottolinea Bruno Panziera Presidente del Comitato Regionale Veneto della FICK.

“I nostri laghi – dice il sindaco di Revine Lago Massimo Magagnin - rappresentano una sorta di "stadio della canoa" e mi auguro che siano sempre più frequentati dagli appassionati di questo sport decisamente compatibile con l'ambiente». 

“La canoa – aggiunge il sindaco di Tarzo Vincenzo Sacchet - rappresenta un volano importante per far conoscere non solo la storia e l'arte che caratterizzano i nostri luoghi, ma anche le eccellenze da gustare”.

Sarà dunque un'occasione di rilancio non solo a livello sportivo ma anche turistico, dando la possibilità di valorizzare e promuovere ulteriormente un territorio pronto a ripartire dopo mesi difficili.

RISULTATI SU: https://www.ficr.it/iscrizioni-e-risultati-canoa