Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

COPPA DEL MONDO: A SZEGED L'ITALIA CONQUISTA LE PRIME SEI FINALI

images/large/IMG_0390.jpg
CANOA VELOCITA'

Si è conclusa la prima giornata di gare di Coppa del Mondo a Szeged, in Ungheria, con la nazionale italiana di canoa velocità impegnata nel primo ed unico banco di prova internazionale post pandemia. Inizio positivo per il team tricolore che mette a segno ben sei finali e diverse semifinali di rilievo.

IN FINALE

Carlo Tacchini guadagna senza difficoltà l’accesso in finale nel C1 1000m. L’atleta delle Fiamme Oro grazie al miglior tempo di batteria (4:23.52), accede in via diretta ad una delle nove corsie finali. Il canoista di Verbania tornerà in acqua domani alle 12:14 a caccia del podio. 

Staccano il pass per la finale anche Luca Boscolo Meneguolo (Can. Padova) e Giulio Bernocchi (CUS Milano) nel K2 500m ottenendo il secondo posto in batteria in 1:47.28, alle spalle dell’equipaggio ungherese. Per i due giovanissimi azzurri appuntamento sabato alle 12.42.

Con il miglior tempo di batteria l’Italia conquista la terza finale diretta grazie al C2 di Nicolae Craciun e Daniele Santini, primi sui 500m in 1:52.66. Gli azzurri del GS Fiamme Oro ritorneranno in acqua per la resa dei conti domani alle 13:06. Ancora Nicolae, questa volta in tandem con il fratello Sergiu Craciun (GS Fiamme Oro) mette a segno un terzo posto in batteria (3:51.28) nella gara del C2 1000m, che gli vale l’accesso alla finale diretta prevista domenica alle 11:08.

La quinta finale azzurra arriva grazie al Carabiniere Alessandro Gnecchi che in 1:47.26, guadagna la prima posizione e ipoteca con autorità un posto per la finale nel K1 500m in programma alle 13:34 di domani. 

In ultimo a dar lustro al tricolore anche il K2 1000m di Samuele Burgo e Luca Beccaro (GS Fiamme Gialle), che approdano in finale per direttissima con il terzo tempo di batteria (3:28.72), dandoci appuntamento alle 10:57 di domenica.

IN SEMIFINALE

Tra i velocisti del K1 200m l’Italia porta in semifinale entrambe le barche. Manfredi Rizza (Aeronautica Militare) chiude con autorità la sua batteria in seconda posizione e vola in semifinale con il crono di 37.91 così come nell’altra batteria si distingue Andrea Domenico Di Liberto (S.C. Trinacria) con il terzo riscontro cronometrico in 37.53. Entrambi in acqua domani per le rispettive semifinali alle ore 9:30 e 9:35. 

En plain di Francesca Genzo (Fiamme Azzurre) che conquista ben due semifinali nel K1 femminile, sia sui 500m (2:06.32) che sui 200m (43.72) primeggiando con il miglior crono in entrambe le batterie. In semifinale per il K1 500 e 200 anche Cristina Petracca (Marina Militare) che ottiene rispettivamente un 4° (2:08.95) ed un 3° (46.79) posto. Appuntamento dalle 09:20 per guadagnare un posto tra le nove più veloci. 

Passaggio in semifinale “obbliato” per Andrea Schera e Mauro Crenna (Fiamme Gialle) nel K2 500m, con gli azzurri che chiudono la batteria in 1:52.00 registrando il settimo crono.

Nel K1 1000 metri sfiora l’accesso in finale Samuele Burgo (Fiamme Gialle) a cui non basta il quarto tempo in 3:57.97, utile invece per disputare la finale B. Sulla stessa distanza è finale B anche per il K1 di Giulio Dressino (Fiamme Gialle) che chiudende settimo in 4:03.69. Sarà finale B anche per l’altro azzurro in gara nel K1 500m, Giacomi Cinti (CC Comacchio), che in 1:49.23 sfiora l’accesso in finale e staziona in quarta piazza.

RISULTATI: https://results.szeged2020.com/

LIVE STREAMING: https://www.canoeicf.com