Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

INTERNATIONAL RACE DI MILANO: EQUIPAGGI AZZURRI AL BANCO DI PROVA

images/2021_news/velocità_2021/large/200m.jpeg
CANOA VELOCITÀ

Il bacino meneghino dell’Idroscalo sarà ancora una volta palcoscenico di gare con l’International Race valida come ultima prova in casa prima dell’avvio della stagione internazionale; un ulteriore test di preparazione in vista della penultima finestra di Qualificazione Olimpica e della prova di Coppa del Mondo in programma a Szeged (HUN) dal 12 al 16 maggio, primo evento internazionale del 2021 a cui prenderà parte il team azzurro di canoa velocità guidato dalla Direzione Tecnica di Oreste Perri e quello di paracanoa guidato dal Direttore Tecnico Stefano Porcu.

L’International Race, e la relativa gara nazionale dedicata alle categorie ragazzi e junior in programma il 24-25 aprile sarà quindi dedicata a varare in acqua i diversi equipaggi provati durante l'ultimo raduno della nazionale. Un'occasione anche per gli azzurri junior e under 23 che, sotto l’occhio attento del D.T. delle Attività Giovanili Ezio Caldognetto testeranno il loro lo stato di forma dopo il breve periodo trascorso in collegiale a Milano, con la gara del weekend che varrà quale seconda prova indicativa di un percorso che si concluderà con la Gara Nazionale di Castel Gandolfo, ultima prova selettiva, del 5-6 giugno.

Sotto l’egida dell’Idroscalo Club, società organizzatrice che ha messo in piedi il grande evento nel pieno rispetto della situazione pandemica e con l’attivazione di tutte le procedure anti-contagio del caso, saranno 70 le società presenti con 559 atleti, per un totale di 1149 equipaggi nelle categorie Ragazzi, Junior, Senior e Paracanoa. Dall’estero presenti all’appello Austria, Estonia, Israele e Svizzera.

GLI EQUIPAGGI AZZURRI IN GARA A MILANO

Reduci da un periodo di collegiale preparatorio sulle acque del Lago Inferiore di Mantova, nel weekend milanese, come definito dal D.T. Oreste Perri, gli equipaggi avranno la possibilità di mettersi in gioco con l’obiettivo di mantenere alta motivazione e competitività. 

Dopo la prima prova di selezione in barca singola, andata in scena lo scorso 1-2 aprile sempre sul bacino milanese, fondamentale per definire il punto di partenza su cui lavorare per costruire le nuove barche, quella di sabato e domenica sarà la prova decisiva al termine della quale la Direzione Tecnica scioglierà le riserve sulla formazione degli equipaggi azzurri che affronteranno le ultime gare di qualificazione a caccia dei pass olimpici mancanti e l’esordio stagionale in Coppa del Mondo.

Per la canoa velocità, infatti, l’Italia nella rassegna ungherese di metà maggio potrà ancora conquistare i pass olimpici nel K1 1000m (due posti in palio), nel C1 1000m (un posto in palio) e nel C2 10000 al maschile (due posti in palio); mentre al femminile i giochi sono ancora aperti per il K1 200m (due posti in palio), per il K1 500m (due posti in palio) e per il K2 500m (due posti in palio).

Continua il percorso verso l’Olimpiade di Tokyo la coppia dei millemetristi formata da Samuele Burgo e Luca Beccaro, autori della conquista della carta olimpica nel K2 1000m e favoriti per la quota nominale. I giovani atleti delle Fiamme Gialle scenderanno quindi in gara nell’assetto olimpico cercando di consolidare l’assieme di barca e sciogliere le riserve sulla loro partecipazione all’evento a cinque cerchi. Ad affiancarli in azzurro ci sarà la coppia vincitrice del bronzo sui 500m alla Coppa del Mondo 2020, il K2 di Giulio Bernocchi e Luca Boscolo Meneguolo. Il quartetto dei millimetristi si cimenterà anche nel K2 500m e, per la prima volta insieme, nella prova del K4 500, barca che a Tokyo 2020 vedrà il suo esordio, e per il quale l’Italia ha sfiorato la qualificazione nel mondiale 2019 di Szeged.

Il K1 1000m vedrà al via Andrea Schera, Alessandro Gnecchi, Giulio Dressino Mauro Crenna e Andrea Dal Bianco. Gli stessi, con l’aggiunta di Giacomo Cinti e Andrea Domenico Di Liberto si sfideranno in barca singola anche sui 500m.

Nel K1 200m lotta accesa tra il pavese Manfredi Rizza ed il palermitano Andrea Domenico Di Liberto, entrambi alle prese con l’importante ultimo banco di prova nazionale a caccia di un biglietto per Tokyo. Ad affiancarli, sempre sulla breve distanza, ci sarà Giacomo Cinti.

Per la canadese monoposto Carlo Tacchini scenderà in acqua come leader nel C1 1000m e 500m metri. In maglia azzurra e schierati sulle stesse distanze anche il compagno di squadra Mattia Alfonsi e il giovanissimo Mykola Vykhodtsev, oro europeo junior nel 2019. Confermati nella canadese biposto i fratelli Nicolae e Sergiu Craciun che si presenteranno nel C2 1000m e 500m, su quest’ultima distanza, pronti a dargli filo da torcere, la coppia Vykhodtsev - Alfonsi.

Al femminile vedremo in acqua nel K2 due equipaggi sui 500m: Elena Ricchiero con Agata Fantini  e Irene Bellan con Rosa Mathilde. Le stesse, con l’aggiunta di Francesca Genzo, andranno poi a coprire la gara in barca singola del K1 200m. Sempre in barca singola Genzo e Fantini affronteranno anche la distanza regina dei 500m. 

Dieci, invece, gli equipaggi azzurri under 23 in gara con la maglia azzurra: Flavio Spurio nel K1 200m e 500m, Giacomo Rossi e Marco Borgotti nel K2 1000m e 500m, Flavio Spurio, Davide Franco, Ricacrdo Baldan e Alessio Campari nel K4 500m maschile, mentre Lucrezia Zironi con Meshua Marigo e Sara Daldoss con Sara Vesentini si cimenteranno nel K2 200m e K2 500m, ed insieme nell’ammiraglia del K4 500m.

IL PROGRAMMA GARE 

Sabato 24 aprile dalle 08:00 alle 13:00 si svolgeranno le batterie sulla distanza dei 1000m e dei 200m. Le semifinali sulle stesse distanze andranno in scena nel primo pomeriggio dalle 13:00 alle 16:30. A partire dalle 17:00 spazio alle finali sui 200m, mentre alle 18:00 partiranno le sfide finali sui 1000m. 

Domenica 25 aprile si parte dalle ore 08:00 con batterie e semifinali sui 500m, con le assegnazioni delle ultime medaglie dalle 13:00 alle 15:00. 

In gara anche la Paracanoa con due prove dedicate ai 200m, sabato dalle 10:45 alle 11:00 e domenica dalle 15:15 alle 15:30 tra le dove il D.T. Stefano Porcu selezionerà la squadra azzurra in vista dell’ultima finestra di qualificazione paralimpica, prevista sempre a Szeged dal 12 al 16 maggio. Per gli azzurri, sono ancora in palio le carte paralimpiche nel KL3 e VL3 maschile, oltre a quelle femmini li del KL1 e KL3.

Le start list ed i risultati delle gare saranno disponibili al link della Federazione Italiana Cronometristi: https://bit.ly/32Hh9Fp