Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

GRAN FINALE DI COPPA DEL MONDO A LA SEU, PROVE GENERALI IN OTTICA MONDIALE

images/40633978_10216859787431257_5501481810548228096_n.jpg

Atto finale per il circuito 2018 di coppa del mondo. Da domani a La Seu D’Urgell, in Spagna, la canoa slalom si ritroverà per l’appuntamento conclusivo del percorso iridato, con vista sul mondiale di Rio De Janeiro, in programma a fine mese dal 25 al 30 Settembre.


Tra le paline del Segre Olympic Park, l’Italia è presente con una formazione ben rodata e tutti i migliori interpreti di categoria: Giovanni De Gennaro (CS Carabinieri), Zeno Ivaldi (Marina Militare) e Christian De Dionigi (CC Milano) per il K1 maschile, Stefanie Horn (Marina Militare) e Francesca Malaguti (CC Ferrara) nel K1 femminile, Roberto Colazingari (CS Carabinieri), Raffaello Ivaldi e Stefano Cipressi (Marina Militare) C1 maschile, Elena Borghi (CC Ferrara) e Chiara Sabattini (GS Fiamme Azzurre) nel C1 femminile. A guidarli in questa ultima importante tappa i Direttori Tecnici Daniele Molmenti ed Ettore Ivaldi, affiancati dallo staff tecnico di Erik Masoero e Nicola Micozzi.


Venerdì 7 settembre il via ufficiale delle prove riservate alle qualifiche per tutte le categorie, sabato e domenica invece sarà la volta delle semifinali e delle finali rispettivamente con l’assegnazione della Coppa del Mondo. Tappa importante quella iberica con punteggio doppio, essendo la finale, rispetto a tutte le prove precedenti.


“E’ stata una stagione particolare per quanto riguarda le selezioni, soprattutto nel K1 maschile che ha visto prima l’uscita di Zeno Ivaldi ad inizio stagione, bloccato da un fastidioso infortunio alla spalla, e poi il suo ritorno come migliore italiano nella IV prova di Tacen; risultato che lo ha fatto rientrare a pieno titolo tra i migliori”, ha dichiarato Daniele Molmenti. “Con lui, oltre Giovanni de Gennaro, ci sarà Christian De Dionigi che in questo 2018 ha dimostrato rispetto agli altri una costanza di performance più alte. Dai test che stiamo facendo in questi giorni si nota una buona curva di crescita: lavoro fisico ed esperienza di gara stanno dando i loro frutti, con il picco di forma impostato e programmato proprio in questa parte di stagione. Con le qualifiche di venerdì vedremo se il lavoro fatto basterà a lasciar dietro gli avversari! Il canale di La Seu rappresenta un primo banco di prova importante, poiché sarà il sito che il prossimo anno ospiterà il mondiale assoluto, valido come qualifica olimpica per Tokyo 2020. Schieriamo, infatti, qui a La Seu la formazione che prenderà parte al prossimo mondiale con l’innesto di due giovanissime meritevoli, Francesca Malaguti nel K1 ed Elena Borghi nel C1 - conclude - con il fine di farle 'respirare’ l’alto livello e farle 'assaggiare’ il clima di coppa: un modo per capire dove si deve arrivare per ottenere prestazioni di livello e come lavorare in futuro, pensando già a Tokyo 2020.”


RANKING E CLASSIFICHE


Jessica Fox, con quattro vittorie su quattro prove, è leader nel C1 con un vantaggio di 66 punti su Viktoria Wolffhardt, ma con ben 120 punti disponibili in questo fine settimana la gara non è ancora chiusa. Allo stesso modo, anche nel K1 donne, la Fox porta un vantaggio di 42 punti sull’austriaca Corinna Kuhnle e 53 sulla tedesca Ricarda Funk, che cercheranno in ogni modo di contrastare la possibilità di una storica storica doppietta da parte della “volpe” australiana. Le gare maschili vedono lo slovacco Alexander Slafkovsky a guidare la classifica del C1 dopo quattro medaglie d'argento consecutive vinte in questo nel 2018. Slafkovsky segna 220 punti, e dovrà difendersi dal vincitore della Coppa del Mondo 2017, il teutonico Sideris Tasiadis, secondo a 204 punti. Nel K1 maschile, il ceco Jiri Prskavec non ha vinto medaglie quest'anno, ma è stato premiato per la sua costanza con 204 punti e un vantaggio di 42 su Daruisz Popiela e Mathieu Biazizzo; mentre il fuoriclasse sloveno Peter Kauzer con 159 resta comunque in corsa per il podio.


Risultati e live steraming da domani al link: https://www.canoeicf.com/canoe-slalom-world-cup/la-seu-durgell-2018