Cheap Synthroid

Synthroid is especially important during competitions and for rapid muscle growth. No prescription needed when you buy Synthroid online here. This drug provides faster conversion of proteins, carbohydrates and fats for burning more calories per day.

Cheap Abilify

Abilify is used to treat the symptoms of psychotic conditions such as schizophrenia and bipolar I disorder (manic depression). Buy abilify online 10mg. Free samples abilify and fast & free delivery.

Sponsored:

The best online shops in Italy:

Federazione Italiana Canoa e Kayak - AUSTRALIAN OPEN 2019: DE GENNARO 7° NEL K1, TOCCO AMARO PER ZENO IVALDI

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

AUSTRALIAN OPEN 2019: DE GENNARO 7° NEL K1, TOCCO AMARO PER ZENO IVALDI

images/large/IMG_5844.JPG

Termina, senza ulteriori medaglie, il weekend di gare sul canale di Penrith, dove si è chiuso nella notte l’Australian Open 2019 di canoa slalom, primo appuntamento ufficiale per la squadra azzurra che si trova nella cittadina in provincia di Sydney già da inizio gennaio, seguita dai DT Daniele Molmenti ed Ettore Ivaldi, per svolgere al caldo la prima fase di preparazione dell’importante anno dedicato alle qualificazioni olimpiche.

Dopo l’avvio di bronzo nel C1 con Raffaello Ivaldi ed il consecutivo 4° posto per Roberto Colazingari, nella serata di ieri è stato Giovanni De Gennaro a fermare il cronometro sul 7° tempo della finalissima del K1 maschile. In gara anche Zeno Ivaldi, out dalla finale con un amaro 20° posto, inciampato in un tocco di porta.

L’ultima giornata di gare ha, quindi, chiamato in causa i kayak maschili che purtroppo non riescono a portare a casa un risultato da podio ma mettono in acqua prove da considerare più che positive dimostrando di essere competitivi. Il K1 più veloce è quello di Giovanni de Gennaro (CS Carabinieri) che qualifica la barca con un 90.16, entrando in finale con il nono tempo. Nell’ultimo atto taglia poi il traguardo su un tondo 90.00, migliorando di 16 decimi e chiudendo 7°. L'oro va al britannico campione olimpico Josep Clarke, che con 6 centesimi di scarto vince sull’atleta di casa Lucien Delfour (87.56), argento davanti al fuoriclasse tedesco Sebastian Schubert (88.63).

Un tocco di palina con il caschetto sulla porta in risalita n°16 preclude al K1 di Zeno Ivaldi, portacolori della Marina Militare, di scendere in acqua per la lotta al podio. Sono 2 secondi di penalità, che si aggiungono ai netti 90.06 del percorso, a spingerlo in ventesima posizione.

“Due atleti che hanno dimostrato lucidità e una buona base fisica per il periodo dell’anno”, commenta il DT Daniele Molmenti. “La penalità millimetrica di Zeno è sintomo di ricerca di spazi sempre più minimi e va accettata. Mentre Giovanni è riuscito ad esprimere il suo attuale potenziale e confermarlo. La squadra proseguirà il collegiale qui a Penrith - conclude - mentre settimana prossima avremo un’ulteriore banco di prova con gli “Oceania Championship”, gare che si disputeranno sullo stesso canale e con le stesse modalità di questo weekend.”

Risultati completi su: http://bit.ly/2GHDw3Y

Photo credit: "Paddle Australia" - Scott Moorhen