Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

A MEZZANA INCORONATI I NUOVI CAMPIONI ITALIANI DI SLALOM ED EXTREME

images/large/IMG_9843.JPG
CANOA SLALOM

Le acque di Mezzana (TN), nella cornice dello splendido scenario della Val Di Sole, tornano protagoniste con l’assegnazione dei titoli tricolore assoluti di canoa slalom ed extreme slalom.

Grande spettacolo tra le rapide del Noce che ha incoronato questa mattina i nuovi campioni italiani: Zeno Ivaldi (G.S. Marina Miliare) nel K1 maschile, Stefanie Horn (G.S. Marina Militare) nel K1 femminile, Roberto Colazingari (CS Carabinieri) nel C1 maschile, Marta Bertoncelli (CC Ferrara) nel C1 femminile, Francesco Cavo e Lorenzo Gregotti (Ivrea CC) nel C2 maschile e i fratelli Elena e Flavio Micozzi nel C2 misto. 

Nelle prove a squadre, andate in scena ieri pomeriggio, dominio del G.S. Marina Militare (Weger, Ivaldi, Cipressi) nel K1 maschile, del CC Ferrara (Malaguti, Bertoncelli, Borghi) nel K1 femminile e dell’Ivrea Canoa Club (Cavo, Cerrano, Ghirardo) nella prova dedicata al C1 maschile.

Zeno Ivaldi, sotto il vessillo del G.S. Marina Militare, porta in acqua una prestazione da leader nel K1 maschile. Il veronese si impone in 89.64 senza penalità con passaggi veloci e millimetrici, che lo portano a tenere linee strette e tagliare al meglio le rapide del Noce. Pagaiate potenti, quindi, che gli permettono di mettere al collo la medaglia d’oro al termine di una gara molto tecnica. Medaglia d’argento in 89.64 per il compagno di squadra Jakob Weger, che lo scorso maggio ad Ivrea aveva messo al collo il titolo under 23. Terza posizione, invece, per Giovanni De Gennaro, in una gara che vede il Carabiniere di Roncadelle accontentarsi del bronzo in 91.45.

Nel C1 maschile, Roberto Colazingari si conferma al vertice del movimento dopo l’oro in Coppa del Mondo ottenuto a Tacen lo scorso mese. Il pulito 97.39, messo a segno dal pagaiatore del C.S. Carabinieri originario di Subiaco, vale l’oro davanti ai due atleti del G.S. Marina Militare Stefano Cipressi (99.30) e Raffaello Ivaldi (99.31), entrambi fermati rispettivamente in seconda e terza posizione da un tocco di palina ed un conseguente 2’ di penalità.

Nessuna sorpresa nel kayak femminile dove, ancora una volta, a mettere in mostra la propria supremazia è la pagaiatrice del G.S. Marina Militare Stefanie Horn, che vince in 100.60 con estrema agilità e con un considerevole vantaggio sulla giovanissima azzurrina Francesca Malaguti (CC Ferrara), comunque abile a chiudere la prova in 105.28, lasciando la medaglia di bronzo a Maria Clara Giai Pron (G.S. Marina Militare), rallenta da un tocco (105.40).

Il Canoa Club Ferrara domina la prova del C1 femminile con la doppietta oro-argento ad opera di Marta Bertoncelli, prima in 118.02 ed in gran forma dopo il bronzo iridato junior di Cracovia, ed Elena Borghi, secondo crono in 118.60. Terzo gradino del podio per Chiara Sabattini (GS Fiamme Azzurre), rallentata da due occhi di palina ed un conseguente 120.12 appesantito da 4 secondi di penalità.

Nel C2 mix, i fratelli Elena e Flavio Micozzi (CC Subiaco) si ripetono anche a livello senior, dopo aver messo al collo pochi mesi fa il titolo di categoria under 23, e in 129.73 si impongono con autorità sulla coppia Malaguti-Semenza (CC Ferrara) e su Babuin-Baldo (CC Sacile). C2 maschile che vede, invece, gli eporediesi Francesco Cavo e Lorenzo Gregotti (Ivrea CC) imporsi in 127.91.

Nell'avvincente prova di extreme slalom Agata Spagnol (CC Sacile) vince la prova dedicata alle donne, mentre al maschile il campione del mondo in carica Christian De Dionigi (Aeronautica Militare) si riconferma anche a livello italiano mettendo al collo l'oro.

RISULTATI COMPLETI: https://www.kmservice.eu/live_canoa/mostra_gare.php

RIVIVI LE GARE DI MEZZANA, DISPONIBILI SUI SOCIAL FEDERCANOA