Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

GLI AZZURI TRA L’AUSTRALIA ED ABU DHABI PER PREPARARE LA STAGIONE OLIMPICA

images/large/IMG_4072.JPG
CANOA SLALOM

La nazionale di canoa slalom prosegue nel lavoro di preparazione per quella che sarà la stagione più importate del quadriennio olimpico. Come ogni anno nei mesi invernali gli specialisti delle paline si spostano in località più congeniali per la preparazione, sia dal punto vista climatico che logistico, affrontando lunghe trasferte intercontinentali.  

Una prima delegazione composta dal direttore tecnico Daniele Molmenti e dagli atleti Giovanni De Gennaro e Roberto Colazingari (C.S. Carabinieri) ha fatto rotta sull’Australia dal 4 gennaio per raggiungere il canale olimpico di Sydney. Dal 26 gennaio il gruppo si completerà con l’arrivo di Zeno e Raffaello Ivaldi (Marina Militare), Marcello Beda  (C.C. Bologna), accompagnati dal diretto tecnico Ettore Ivaldi. Il canale di Penrith per caratteristiche tecniche e climatiche è stato eletto da molte delle principali squadre del mondo come sede ideale per la prima parte della preparazione e gli azzurri vi resteranno in collegiale fino al 13 marzo.  

Contemporaneamente ad Al Ain, negli Emirati Arabi Uniti (10-26 gennaio) i tecnici federali Erik Masoero e Omar Raiba seguono la preparazione di Stefanie Horn (Marina Militare), Elena Micozzi (C.C. Subiaco), Elena Borghi, Marta Bertoncelli (C.C. Ferrara) e Stefano Cipressi (Marina Militare). Collegiale che il team azzurro ripeterà nel mese di febbraio sempre nell’emirato di Abu Dhabi. 

“Il canale olimpico di Sydney 2000 ci ospita dal tanti anni ed è per noi una seconda casa”, commenta il direttore tecnico Daniele Molmenti. “Passiamo i mesi invernali in questo luogo da quando è stato costruito e la certezza del buon lavoro è stata dimostrata negli anni. In questa fase finiremo il ciclo generale di allenamenti e cominceremo quello specifico sul canale.

Ci saranno anche delle competizioni dove testeremo la forma e le abilità tecniche per correggere il programma in vista delle selezioni e della stagione olimpica. Gli atleti ora sono in fase di carico - spiega Molmenti - e stanno rispondendo bene agli allenamenti, tra palestra la mattina e due sessioni sul canale. Stanno arrivando i big del nostro mondo confermando che questo è il miglior posto per ‘svernare’ e cominciare la stagione agonistica”.

Per la canoa slalom il primo appuntamento cruciale è a Londra (Lee Valley 15-17 maggio) con gli Europei validi come qualificazione olimpica. La Coppa del Mondo, che si svilupperà su cinque tappe, aprirà i battenti ad Ivrea nello Stadio della Canoa dal 5 al 7 giugno. Dopo i Giochi (26-31 luglio), gli slalomisti azzurri saranno chiamati ad affrontare l’ultimo impegno stagionale con i Mondiali e la finale di coppa a Markkleeberg, in Germania, dal 24 al 27 settembre.