Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

MONDIALI J/U23: A TACEN AZZURRINI AD UN PASSO DAL PODIO, DOMANI TOCCA ALL'EXTREME SLALOM

images/large/Micozzi.JPG
CANOA SLALOM

Ultima giornata di finali iridate sulle acque del canale di Tacen, in Slovenia, dove sono in corso i Campionati del Mondo dedicati alle categorie junior e under 23. 

Dopo la medaglia d’oro ed il titolo mondiale conquistato ieri dal veronese Martino Barzon nel C1 junior maschile, nella giornata odierna gli azzurri in gara centrano importanti finali e si avvicinano alle medaglie, senza però riuscire a salire sul podio mondiale.

Sulle acque slovene l’Italia ha portato nella finale del K1 junior maschile entrambi gli atleti in gara: Matteo Pistoni, passato con il miglior tempo di semifinale, è quinto in 91.29. La performance finale del giovanissimo eporediese è penalizzata da tre tocchi di palina che appesantiscono il crono di sei secondi. Due salti di porta e diversi errori di linea portano l’altro italiano in gara, Gabriele Grimandi, a concludere l’avventura mondiale al decimo posto in 192.15. La prova è vinta in 85.01 dal francese Castryck, mentre l’argento va al ceco Rudorfer (85.82) ed il bronzo all’atleta di casa, lo sloveno Locnikar (88.85).

Out in semifinale il C1 under 23 maschile di Flavio Micozzi che ferma il cronometro sul 93.19 e sfiora la qualifica in finale, fermandosi in undicesima posizione. Per l’azzurro della Marina Militare uno sfortunato tocco in porta 17 appesantisce il tempo con un fatale +2. A dominare la finalissima è la Francia che occupa il primo ed il secondo gradino del podio con Nicolas Gestin (86.27) e Jules Bernardet (87.39), terza posizione per la repubblica Ceca di Vaclav Chaloupka.

Si ferma in semifinale anche C1 under 23 femminile di Elena Borghi (CS Carabinieri). Per la ferrarese il crono di 109.73 non basta per accedere alla “top ten” delle finaliste. A medaglia va invece la britannica Bethan Forrow che mette al collo l’oro in 100.62 davanti alla Slovacchia di Emanuela Luknarova (101.43) e alla Germania di Elena Apel (101.60).

Domenica in programma le gare di extreme slalom con Jakob Weger e Marco Romano per gli U23, Gabriele Grimandi e Matteo Pistoni tra gli junior. 

Tutte le gare saranno trasmesse in live streaming sul canale ufficiale dell’International canoe Federation ed in cross posting sulla Pagina Facebook della Federazione Italiana Canoa Kayak.

Risultati disponibili in tempo reale su: https://bit.ly/2Uo1vOy