Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

AD IVREA SPETTACOLO E COLPI DI SCENA, ASSEGNATI I TITOLI ITALIANI ASSOLUTI 2021

images/2021_news/slalom_2021/large/IMG_5253.JPG
CANOA SLALOM

Spettacolo ed emozioni ad Ivrea nei Campionati Italiani assoluti di canoa slalom. Domenica 29 agosto lo Stadio della Canoa è stato il naturale palcoscenico della sfida per i titoli tricolore che ha visto oltre cento atleti misurarsi tra le rapide della Dora Baltea. 

Nella canadese maschile la medaglia d’oro va al collo del Carabiniere Roberto Colazingari che non sbaglia praticamente nulla e chiude con il tempo di 94.57. Veloce e preciso l’atleta di Subiaco stacca di oltre 6 secondi il primo degli avversari, ovvero Paolo Ceccon (Carabinieri) secondo in 100.78, terzo gradino del podio per il campione iridato junior Martino Barzon (CC Verona) in 103.64, mentre il campione italiano uscente Raffaello Ivaldi (Marina Militare) paga un salto di porta nella seconda parte di gara che lo relega al settimo posto in 146.62. 

Ancora più combattuta e ricca di colpi di scena la finale del K1 maschile che ha visto terminare i primi cinque atleti classificati in appena 80 centesimi di distacco. Giovanni De Gennaro (Carabinieri) non riesce a difendere il titolo ed è costretto ad abdicare nei confronti di Marcello Beda. L’atleta del Canoa Club Bologna è il più veloce di tutti, preciso e sicuro tra le paline eporediesi chiude con il tempo di 85.16 che vale il titolo italiano. Alle sue spalle un ottimo Zeno Ivaldi che sta tornado a buoni livelli dopo un lungo stop per infortunio. L’atleta della Marina Militare chiude con il tempo di 85.51 a due decimi dal terzo posto conquistato da Christian De Dionigi (Aeronautica Militare) con il tempo di 85.74. Giovanni De Gennaro resta ai piedi del podio dopo aver tagliato il traguardo con il quarto tempo di 85.89, davanti a Jakob Weger (Marina Militare) che ha chiuso in 89.95. 

Nel kayak femminile è netto il dominio di Stefanie Horn (Marina Militare) che si conferma la leader di specialità staccando il miglior tempo di 104.04 nonostante due secondi di penalità per un tocco di palina. L’azzurra ha preceduto di oltre otto decimi Chiara Sabattini, seconda in 110.69, mentre il bronzo va ad Eleonora Lucato (CCK Valstagna) con il tempo di 111.51 e due penalità. Passa di mano invece lo scettro della canadese femminile con Chiara Sabattini (Fiamme Azzurre) che precede di un soffio la campionessa uscente Marta Bertoncelli (Carabinieri). L’atleta genovese nonostante i due secondi di penalità strappa il miglior tempo della finale in 109.93 precedendo di appena due decimi la Bertoncelli che in 110.58 conquista la piazza d’onore dopo aver subito una penalità. Terzo posto per Carolina Massarenti (Ivrea CC) con il tempo di 120.59. 

Titoli in barca doppia assegnati a Francesco Cavo e Matteo Cerrano (C2) dell’Ivrea Canoa Club in 141,30 (4), mentre nella C2 misto successo per la barca del Canoa Club Bologna formata da Giulia Vitali e Nicola Mengoli che in 173.04 precedono gli eporediesi Simone Marchegiano e Laura Massarenti (223.84). 

Nelle gare a squadre conquista il tricolore il Canoa Club Bologna nel K1 maschile con Marcello Beda, Leonardo Grimandi e Luca Malassi che con il tempo di 119.10 salgono sul gradino più alto del podio davanti ai due team targati Ivrea: Simone Bernard, Lorenzo Gregotti e Lorand Sjoshi conquistano la piazza d’onore con il tempo 123.85, mentre la medaglia di bronzo va alla squadra composta da Lorenzo Cardini, Valerio e Michele Pistoni. Nel K1 a squadre il titolo invece va alla Marina Militare con Flavo Micozzi, Raffaello Ivaldi e Stefano Cipressi che fermano il cronometro sul tempo d 110.50. Medaglia d’argento per Francesco Cavo, Simone Marchegiano e Elio Maiutto (154.60) dell’Ivrea Canoa Club che hanno preceduto i compagni di squadra Lorenzo Silini, Nicolò Balma e Matteo Cerrano (228.21). Il club eporediese fa suo invece il titolo del K1 a squadre femminile con Erica Piatti, Lucia Pistoni e Laura Massarenti (214.53). 

RISULTATI: https://bit.ly/3yroKFu