Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

287° CONSIGLIO FEDERALE: PROSEGUONO LE ATTIVITA' PER GENERARE SVILUPPO E CRESCITA 

images/large/PHOTO-2021-02-27-16-45-20.jpg
VITA FEDERALE

Sabato 27 marzo si è riunito in via telematica il 287° Consiglio Federale che si è caratterizzato per l’apertura di una profonda riflessione politica sul tema della revisione dei regolamenti e delle carte federali, con l’obiettivo di individuare e risolvere quelle criticità, in campo amministrativo e burocratico, direttamente collegate alle attività di società e atleti.

Tra gli altri punti all’ordine del giorno: la nomina dei delegati provinciali di Piemonte e Liguria, la nomina dei tecnici di base e istruttori agonisti, l’affiliazione di nuove società, la riorganizzazione del Centro Studi con l’inserimento di quattro giovani collaboratori, provenienti dal mondo della canoa, che si occuperanno specificatamente dell’attività giovanile per l’acqua piatta, la paracanoa, la canoa  fluviale e la canoa polo. 

Inoltre sono stati deliberati due importanti protocolli di intesa con la Federazione Italiana Pesistica, propedeutica all’attività sportiva e alla formazione e il rinnovo dell’accordo con il Touring Club Italiano, una partnership di grande successo che anche quest’anno consentirà agli istruttori federali di vivere un’esperienza unica nei villaggi vacanze “Touring” per far conoscere la canoa ad un pubblico sempre più vasto.  

Illustrato poi lo stato dell’arte dei diversi “progetti sociali” lanciati lo scorso dicembre: “In canoa senza barriere” dedicato al reinserimento in un contesto sportivo dei ragazzi delle case circondariali di Roma, Napoli e Milano; “In canoa senza frontiere” che punta all’inclusione dei minori extracomunitari non accompagnati presenti in Italia nelle associazioni riconosciute; “Donne in canoa” volto ad incentivare e sviluppare il reclutamento di nuove atlete per aumentare i numeri e la qualità del settore e della squadra olimpica e “Amate la Canoa e l’Ambiente” la nuova campagna ecologista che sta riscuotendo grande partecipazione.