Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

GLI AZZURRI VERSO LA COPPA, DT PORCU: INCLUSIONE E COLLABORAZIONE PER UN GRUPPO ECCELLENTE

images/large/aa11779f-3599-4552-93a4-8b0b33ce6753.jpg
PARACANOA

Si avvicina il debutto internazionale per la paracanoa italiana. Primo appuntamento in calendario sarà infatti la prova di Coppa del Mondo in programma a Poznan (Polonia) dal 23 al 26 maggio. Forte di solide basi, di una squadra compatta e di numeri in crescendo, il team azzurro si prepara ad un anno cruciale con l’obiettivo di qualificare il maggior numero di imbarcazioni per le Paralimpiadi di Tokyo 2020.

Gli atleti sono stati impegnati nell’ultimo raduno stagionale a Milano, nel bacino dell’Idroscalo, sotto la guida del direttore tecnico Stefano Porcu, ricevendo la visita del Presidente federale Luciano Buonfiglio. A completare lo staff tecnico la dott.ssa Federica Alviti, la fisioterapista Prisca Celestini, i collaboratori Marco Mittino, Filiberto Desideri, Gianni Anderlini, Andrea Dante ed il tecnico societario Filippo Ceretti. Un impegno ed un percorso spesso non facile che grazie agli sforzi profusi dai club, dai tecnici e da tutto lo staff azzurro sta dando i suoi frutti e permette di guardare a Tokyo con ottimismo.

Gabriel Esteban Farias, campione del mondo ed europeo in carica nel KL1, oltre a proseguire con dedizione la preparazione per una stagione determinante, è il trascinatore del gruppo, contribuendo giorno dopo giorno in maniera determinante, alla crescita dell’interno movimento nazionale. Ad affiancarlo l'esperto Federico Mancarella, che già nel 2016 a Rio ha provato l’emozione di gareggiare in una corsia a cinque cerchi. Con loro, a completare il terzetto del kayak Kwadzo Klokpah, entrato in squadra lo scorso anno e con ottimi margini di crescita nella difficile categoria del KL3.

New entry nella disciplina del Va’a, accanto al campione europeo, bronzo mondiale e oro in coppa del mondo nel VL2 Marius Bogdan Ciustea ha esordito Mirko Nicoli sotto i colori dell’Idroscalo Club: un atleta di talento con interessanti prospettive di miglioramento. Con loro in acqua per la disciplina monopala anche Fabrizio Aprile e Giuseppe Di Gaetano, che hanno ben ha figurato nell’appuntamento di selezione ad inizio aprile a Mantova.

Esponenziale la crescita del movimento femminile: la squadra attualmente vanta l'argento mondiale Eleonora De Paolis, in corsa per il KL1 e la giovane Amanda Embriaco, attualmente classificata come KL3, in squadra da poco tempo ma già in grado di mostrare una tecnica ed una prestanza fisica di livello internazionale.

“Alla vigilia dell’appuntamento di Coppa del Mondo e dell’Europe mi sento di affermare con piacere che la condizione fisica dell’intera squadra si mostra in crescita”, spiega il DT Stefano Porcu. “Anche gli ultimi arrivi come Mirko Nicoli ed Amanda Embriaco rispondono abbastanza bene. Uno degli obiettivi di quest’anno era quello di andare a cercare il talento nuovo tra i tanti giovani che si stanno avvicinando al nostro sport o che ritornano a pagaiare dopo un infortunio. Oggi con piacere posso affermare che stiamo lavorando bene per raggiunge questo obiettivo. Vorrei sottolineare in particolare che la squadra sia è mostrata molto unita, ben amalgamata ma soprattutto con una gran voglia di fare e di crescere”, prosegue Porcu. “La condizione è buona, lo stato di salute e lo stato di forma di tutti quanti è eccellente. Ho notato, inoltre, grande interesse anche da parte di alcuni tecnici societari che si sono resi disponibili a partecipare al collegiale per sostenere attivamente i loro atleti". Piacevole è stata la visita del Presidente Buonfiglio durante il raduno appena concluso: “Ha pranzato e cenato con i ragazzi - ha aggiunto il DT - sostenendo il morale di tutti quanti. La presenza del Presidente è sempre importante perché dà uno stimolo in più all’intero team”.

Da fine maggio i paracanoisti azzurri saranno chiamati a lottare su più fronti con il resto del mondo. “In Coppa del Mondo a Poznan parteciperanno solo alcuni atleti dell’attuale rosa azzurra: avremo 5 equipaggi con Esteban Farias, Eleonora De Paolis, Marius Bodgan Ciustea, Giuseppe Di Gaetano e Federico Mancarella”, commenta Porcu. “Abbiamo fatto la scelta di non esporre e soprattutto di non sottoporre gli atleti a stress psicologici non necessari. Mentre agli Europei presenteremo la squadra completa dei nuovi innesti per testarli sul campo e vedere come reagiscono ai percorsi di gara. Non sarà presente Veronica Biglia perché un periodo di piccoli infortuni l’ha portata a non completare il ciclo di preparazione, ma rientrerà dai prossimi raduni per riprendere posto, se sarà meritevole, nella squadra che si giocherà la qualificazione paralimpica. Incrociamo le dita - conclude - e facciamo il tifo per questa bellissima squadra!”