Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

READY STEADY TOKYO: FARIAS MEDAGLIA D'ORO IN GIAPPONE, BENE ANCHE MANCARELLA E BIGLIA

images/large/b24f9afe-7e6f-46c2-b665-351bb13200d4.jpg
CANOA VELOCITA' E PARACANOA

Esteban Farias si conferma al vertice della paracanoa internazionale anche nel test event ufficiale in vista dei Giochi Olimpici 2020 “Ready Steady Tokyo”. Sul campo di gara del Sea Forest Waterway, il vice campione del mondo si è imposto nella finale del KL1 200 metri fermando il cronometro sul tempo di 51.074. Argento al brasiliano Luis Carlos Cardoso da Silva in 51.733, davanti la bronzo ungherese Robert Suba (52.926). 

Sfiora il podio invece Federico Mancarella nel KL2. Il bolognese, anche lui vice campione del mondo nella specialità, chiude al quarto posto in 46.22 nella gara vinta dal brasiliano Fernando Rufino de Paulo. Nella specialità del Va’a l’Italia era rappresentata da Silvia Veronica Biglia che nella finale del VL2 200 metri ho ottenuto il sesto posto in 1.19.951. Medaglia d’oro per britannica Jeanete Chippington (1.09.555). 

In acqua a Tokyo anche Samuele Burgo impegnato nel K1 1000 metri. L’atleta delle Fiamme Gialle chiude in terza posizione la Finale B con il tempo di 3.53.301. Domani in acqua Manfredi Rizza nel K1 200 e l’esordio del K2 1000 con Burgo e Luca Beccaro. 

“Esteban Farias è andato davvero molto forte, convinto e sereno”, spiega il direttore tecnico Stefano Porcu. "Federico Mancarella ha avuto una gara combattutissima con tanti atleti di primissimo livello. Anche lui ha fatto un ottima gara ma il forte vento che si è alzato nel finale di gara ha condizionato il risultato. Anche Veronica Biglia ha fatto una buona prova, pagando purtroppo il vento contrari. Sono davvero soddisfatto di queste tre gare, competizioni di altissimo livello e ci sono tante nazionali che stanno crescendo, per questo al rientro dovremmo mettere a punto un programma per le Paralimpiadi. Siamo stanchi ma felici e con grande entusiasmo”. 

RISULTATI: https://www.canoeicf.com/canoe-sprint-olympic-test-event/tokyo-2019/results