Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

INTERNATIONAL RACE DI MILANO: PARACANOA PRONTA ALL’ESORDIO INTERNAZIONALE A CACCIA DI PASS PARALIMPICI

images/2021_news/velocità_2021/large/Paracanoa_Milano.JPG
PARACANOA

In gara sul bacino dell’Idroscalo di Milano, per l’ultima giornata di International Race, gli atleti della paracanoa. Anche per loro le gare del weekend sono valse da riscontro cronometrico ufficiale sui percorsi di gara dei 200m, con il D.T. Stefano Porcu pronto a diramare la squadra azzurra in vista dell’ultima finestra di qualificazione paralimpica, prevista sempre a Szeged dal 12 al 16 maggio. Per i paracanoisti italiani, infatti, restano ancora in da conquistare le carte paralimpiche nel KL3 e VL3 maschile, oltre a quelle femminili del KL1 e KL3.

Anche nella gara di domenica leader del KL1 200 è stato Gabriel Esteban Farias (Can. Bissolati), medaglia d’oro con il tempo di 46.81. Nel KL2 buona la performance di Federico Mancarella, che sbaraglia la concorrenza e si conferma a vertici della specialità vincendo la medaglia d’oro con il tempo di 43.09, davanti all’austriaco Markus Mendò Swoboda, argento in 44.71 e a Francesco D’Angelo (Jomar CC), bronzo in 45.54. Kwadzo Klokpah (Canotteri Lecco) registra il miglior crono in 41.99 nella prova del KL3 maschile.

Al femminile, sempre nel KL1 Elenora De Paolis (CC Aniene) termina la gara sui 200 metri in 53.69, mentre Amanda Embriaco (Canottieri Sanremo) è medaglia d’oro nel KL3 con il crono di 51.36; entrambe migliorano i tempi e la prestazione di sabato.

Nelle gare del Va’a, è Alessio Bedin (Aisa Sport) a riconfermarsi al vertice nel VL1 in 1:15.04, mentre nel VL2 l’oro va a Marius Bogdan Ciustea (Aisa Sport) che ferma il cronometro sul 59.18.

Vittoria per Mirko Nicoli (Idroscalo Club) nella prova del VL3 con il meneghino che si impone in 50.26 sull’austriaco Markus Swoboda, secondo in 50.75, con Giuseppe Di Gaetano (Aisa Sport) che ottiene il bronzo in 55.19.

Nella giornata di domenica 25 il presidente Luciano Buonfiglio ha voluto incontrare, insieme alla dirigenza di settore, con i consiglieri Caterina De Carolis e Monica Albarelli, e tutto lo staff tecnico e logistico guidato dal DT Stefano Porcu, gli azzurri Esteban Farias (Can. Bissolati), Federico Mancarella (CC Bologna), Eleonora De Paolis (CC Aniene), Mirko Nicoli (Idroscalo Club), Amanda Embriaco (Can. Sanremo) e Kwadzo Klokpah (Can. Lecco), per un confronto ed un breve discorso di incoraggiamento in vista dell’importante ultima possibilità di qualificazione di Szeged.

 “Dobbiamo andare a Tokyo per essere protagonisti, con cura dei dettagli, massima prestazione, grinta e attenzione”, ha dichiarato agli atleti presenti il Presidente Buonfiglio. “Questo è il mio incoraggiamento per il vostro futuro. Cerchiamo di fare ancora meglio di quanto abbiamo fatto fin ora...Mancano 50m da percorrere con ancora più determinazione!”