Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Archivio News Lazio

"A SCUOLA IN CANOA": A ROMA PARTE IL PROGETTO RIVOLTO AI RAGAZZI DELLE SCUOLE ELEMENTARI E MEDIE INFERIORI

10754968 10205380707024136 882029583 nSi è svolto Martedì 28 Ottobre a Roma, nella sala Presidenziale del Municipio IX, la firma del Protocollo d’Intesa tra la Federazione Italiana Canoa Kayak, il IX Municipio di Roma e tre istituti scolastici comprensivi di Roma Sud, finalizzato alla pratica dello sport della pagaia nelle scuole elementari e medie inferiori attraverso il Progetto “A scuola in canoa”. Presenti il Presidente del IX Municipio Andrea Santoro, l’Assessore alle politiche educative e della legalità Domenico Durastante, la Prof.ssa promotrice del progetto Antonietta Anna Esposto (I.C. Padre Romualdo Formato) e tre insegnanti in rappresentanza degli istituti coinvolti, ovvero I.C Padre Romualdo Formato con la Prof.ssa Sbordoni Doriana, l' I.C. Pallavicini, l' I.C. "Via Santi Savarino” e l' I.C."Via Laurentina 710”, con la delegazione Federale composta da Marco Corona e Anna Salvatori, responsabili del Centro di Alta Preparazione Olimpica di Castel Gandolfo (sito all’interno del quale verrà svolta la parte pratica del progetto) ed il Tecnico delle Squadre Nazionali Ezio Caldognetto, istruttore e responsabile tecnico del progetto. 

Il progetto -  “A scuola in canoa” è un progetto di divulgazione della pratica canoistica nell’ambito delle scuole primarie e secondarie di primo grado, con l’intento di avvicinare i preadolescenti a questa disciplina sportiva, attraverso un approccio concreto e razionalmente organizzato sul piano educativo e metodologico attraverso una pratica sportiva ad alto contenuto formativo, sia sul piano strettamente fisico-motorio, sia su quello emotivo-relazionale. Il Progetto partirà con la parte teorica tra Novembre e Dicembre 2014, per concludersi con la fase pratica tra Aprile e Maggio 2015, seguendo un calendario preciso di date concordate tra il Responsabile Tecnico del Progetto e i Dirigenti Scolastici e insegnanti di Educazione Fisica direttamente coinvolti. Verranno quindi effettuati alcuni incontri teorici in orario curriculare presso gli istituti coinvolti propedeutici alla seconda fase prettamente pratica, sempre in orario scolastico, da effettuarsi presso il Centro di Preparazione Olimpica della Federazione Italiana Canoa Kayak al Lago di Castel Gandolfo. Le tematiche affrontate, oltre quelle prettamente sportive saranno: la canoa come integrazione verso l’abbattimento di “barriere”, l’educazione ambientale attraverso lo sport, le politiche di fair-play e la lotta al Doping. 

L’impegno  - Per il raggiungimento degli obiettivi comuni, espressi dal Protocollo, la Federazione Italiana Canoa Kayak metterà a disposizione luoghi, materiale tecnico, assistenza e tecnici qualificati mentre I singoli istituti si occuperanno degli aspetti organizzativi e gestionali, supportando la FICK. Inoltre la Federazione Italiana Canoa Kayak è da sempre particolarmente sensibile alle attività rivolte ai diversamente abili ed intende trasmettere e veicolare questo messaggio anche attraverso tali iniziative: il sottotitolo che si è voluto dare al progetto è “Quando lo sport è anche integrazione” con l’obiettivo di formare - come sottolineato da Anna Salvatori - una generazione di ragazzi che diventando adulti, non avranno paura del “diverso”. Soddisfatto il presidente del IX Municipio che sottolinea l’importanza di tale progetto e auspica, dopo questo primo anno “pilota”, ulteriori collaborazioni consolidate ed estese ad altre scuole anche per i prossimi anni.

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004