Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

IL PREMIO SERGIO ROSATI

images/comitatiregionali/lombardia/large/Sergio.jpg
E' stato definito il Bando intitolato all'amico Sergio Rosati. Il CRL lo ha già girato alle associazioni, con la scheda di partecipazione.
Qui pubblichiamo la lettera di Gabriella Flisi, con il link alla pubblicazione formato pdf che, vi assicuriamo, vale davvero una lettura, da canoisti e non.
"Cari amici
È ormai passato più di un anno da quando è scomparso Sergio Rosati, molti di voi hanno potuto avere l'occasione di conoscerlo e di frequentarlo, sicuramente avrete notato sulle pagine dei siti federali FICK e FICT il bando per il premio "SERGIO ROSATI" che un comitato di persone che lo amavano molto hanno voluto organizzare.
Ci siamo resi conto che le aride parole del bando faticano a spiegare le nostre motivazioni, per questo vorremmo ricordare a chi lo conosceva e raccontare a chi non ha avuto questa occasione chi era Sergio Rosati, perché il bando vuole premiare, sia chi porta avanti lo stesso spirito nello sport che lui ha amato e per cui si è speso incessantemente nella promozione, organizzazione e sperimentazione, sia atleti, dirigenti o tecnici del mondo della canoa che "meritino" questo tipo di riconoscimento.
Per lui era un piacere poter far avvicinare i giovani a questo sport, non disdegnava discendere sia fiumi tranquilli che torrenti impetuosi. Era un uomo del Po, ma aveva disceso fiumi d'alto corso in diverse parti del mondo, Colorado, Nuova Zelanda, in giro per l'Europa e infine in Tanzania partecipando ad una spedizione che doveva aprire la rotta per una attività commerciale rispettosa del territorio e dell'ambiente. Ogni sfida lo vedeva caricarsi anima e corpo sia che dovesse partecipare a una gara, o che dovesse costruire abusivamente un campo slalom.
La sua ultima fatica è stata portare a gareggiare una atleta con grave disabilità dell'arto superiore, (lesione completa del plesso brachiale destro, che in teoria non avrebbe dovuto consentire di praticare lo sport della canoa, infatti non esiste una categoria che contempli tale disabilità). A questa impresa si dedicò anima e corpo, ottenendo risultati strabilianti.
Per ricordarlo abbiamo stampato una pubblicazione che racconta questa ultima impresa, dove potrete trovare descritto sia l'aspetto tecnico/scientifico che l'aspetto umano.
Vi inviamo a corredo il link del PDF "sfogliabile" https://www.sfogliami.it/.../8mb5fsff21qkhqtsd453kpsdg3ec..., il PDF scaricabile e insieme il Bando e scheda per le segnalazioni. Per coloro che volessero contribuire al fondo per il premio vi inviamo lettera con dati e specificazioni.
Abbiamo creato ad hoc questa mail (con cui vi inviamo il materiale), a cui potrete inviare le vostre segnalazioni o richiedere eventuali chiarimenti.
Per chi volesse contribuire è stato messo a disposizione un numero di conto corrente sul quale fare pervenire le eventuali donazioni. Si tratta del conto corrente di un professionista (avvocato), amico e canoista, che ha dato disponibilità del proprio studio per la tenuta della piccola contabilità derivante, di cui darà rendicontazione.
Alcune iniziative sono già state fatte ed altre ne verranno, e molti hanno già donato, silenziosamente, sia il loro tempo, sia un contributo economico.
Queste le coordinate alle quali è possibile fare affluire un contributo, ricordando di inserire la causale "per Sergio Rosati":
UniCredit intestato a: BASSI ROBERTO: IT16S0200812832000103617119
Paese: IT, CIN/EU: 16, CIN/IT: S, ABI: 02008, CAB: 12832, Numero C/C: 00000103617119.
BIC/SWIFT: UNCRITM152V "
Per il Comitato Organizzatore
Gabriella Flisi
VOGLIO RACCONTARVI UNA STORIA - Sfogliami.it
SFOGLIAMI.IT
VOGLIO RACCONTARVI UNA STORIA - Sfogliami.it
#