Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Week end Sardo per il Presidente Luciano Buonfiglio

ddddd 

Sabato e domenica il Presidente Luciano Buonfiglio è stato impegnato in Sardegna tra Cagliari e Oristano per un'attesa visita alle società e realta canoistiche della Sardegna.

La prima tappa del sabato mattina è stata al Centro di riferimento di Cabras dove il responsabile Gianmarco Patta e il Presidente del Circolo Nautico Oristano Silvestro Atzori hanno accolto il Presidente Buonfiglio. Presenti i sindaci di Cabras Cristiano Carrus - il comune dove ha sede il moderno centro per la pratica di alto livello della canoa - e il sindaco di Oristano Guido Tendas.

Entrambi gli amministratori locali hanno messo in risalto l'importante contributo che lo sport canoistico dà all'area urbana di Oristano e il loro impegno al perfezionamento attraverso il dragagio del Rio Tanui. La pulitura definitiva del canale, infatti, aprirerebbe le porte del centro alla nazionale italiana che troverebbe in Sardegna il clima e l'ospitalità ideale per la stagione invernale oltreché un centro all'avanguardia per bellezza e allestimento.

Il sabato pomeriggio il Presidente ha incontrato prima gli amministratori locali di Cagliari per uno studio sulla valorizzazione di aree urbane dove insiste la sede nautica storica del CUS Cagliari. Il pomeriggio ha visto poi un proficuo incontro con i dirigenti delle società Sarde.

Unanime la richiesta in merito alla certezza sulle concessioni delle aree - spesso demaniali - dove hanno sede i sodalizi isolani.

Importanti segnalazioni e contributi dai preparati dirigenti hanno dato poi spunto ad un interessante dibattito dove oltre all'esperienza del Presidente regionale del Coni Gianfranco Fara è sto risolutivo l'intervento del Presidente Buonfiglio. Al termine dell'incontro una lunga intervista per la televisione e la stampa in cui il Presidente ha ribadito l'importanza e il ruolo strategico dell'investimento di Cabras e come quanto l'amministrazione si debba impegnare per facilitare la vita delle associazioni soprattutto in merito alle sedi presso gli specchi acquei.

Alle 18 e 30 presso la Fattoria Sa illetta si è poi tenuta una cerimonia organizzata dal Comitato regionale "Sono stati premiati tutti gli under 14 che hanno preso parte alla scorsa stagione agonistica" - dice Luca Calandrino, Presidente del Comitato regionale Sardegna - "non son stati premiati i risultati, tra cui vi erano anche delle medaglie in campo nazionale, ma l'impegno e la partecipazione. Per i più grandi sono stati premiati, invece, gli atleti che per impegno, passione e risultati sono stati segnalati dalle stesse società.” – continua Calandrino – “Quello che all'inizio sembrava l'impegno gravoso di dovere, passatemi il termine ‘escludere atleti’ si è trasformato nel desiderio di premiare tutti quanti fossero stati indicati dai propri club. Dispiace sempre” - aggiunge Calandrino – “dover escludere qualcuno ma la presenza di sponsor tecnici ci ha dato comunque la possibilità di mandare a casa soddisfatti oltre 90 atleti di 12 società.”
aaaaa

I momenti più interessanti sono stati quando gli atleti della specialità paracanoa son stati premiati. Nell'occasione Anna Pani, pluricampionessa della specialità e consigliere del Comitato regionale con delega alla paracanoa, ha premiato tutti i ragazzi che hanno svolto l'attività in campo regionale e nazionale.

La presentazione della prossima gionata di serie A da parte del Direttore Sportivo della Canottieri Ichnusa Antonello Pilia ha dato idea e ulteriore conferma della dinamicità e capacità del centenario circolo.

Infine, grazie alla collaborazione della Associazione iSARDI soccorso e del suo Presidente onorario Claudio Cugusi, è stato ufficializzato l'accordo che prevede i corsi BLSD per tutti i tecnici sardi. Nell'occasione è stato mostrato anche un video che mostrava una simulazione di salvamento e rianimazione di un canoista in difficoltà realizzato grazie all’intuzione dei due Presidenti Cugusi e Calandrino.

Ogni società ha avuto il suo riconoscimento, il CUS Cagliari per l'attività di alto livello nelle categorie seniores, il CKS Le Saline (prima società in Sardegna nella classifica nazionale) per il ricco vivaio e l'attività di paracanoa, il Team Kayak Sardegna per quanto riesca a far coincidere l'attività agonistica con l'impegno e il sostegno sociale, Il Kauna team per l'eccellenza raggiunta nel surfski, il Circolo nautico Oristano per i risultati di altissimo valore nazionale in campo femminile e per un rinato e numeroso gruppo giovanile. Un grande riconoscimento per l’impegno delle società che da poco si son affacciate o riaffacciate nell'attività con un augurio di grande crescita: la Lega Navale Italiana di Cagliari, la Galilla di Villasalto, la Polisportiva Isili e il Circolo nautico Terramini che tra attività giovanile e organizzazione di eventi (soprattutto queste due ultime) permettono al movimento canoistico Sardo di esser sempre in crescita.

 

http://www.videolina.it/video/servizi/57216/l-isola-paradiso-della-canoa-la-nazionale-si-allenera-a-cabras.html

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004