Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

CINQUE FINALI CONQUISTATE IN QUESTA PRIMA GIORNATA DEI MONDIALI J/U23 DI CANOA VELOCITA' PITESTI.

Leggi dopo

DSC 0480Parte con il “braccio” giusto l’Italia della canoa a Pitesti (ROM) dove questa mattina si è aperta la rassegna iridata dedicata alle categorie giovanili Junior e Under 23. Potente e decisa, la compagine azzurrina mette in finale ben cinque imbarcazioni: il K4 500m junior femminile con Elena Ricchiero, Giulia Senesi, Veronica Bordignon e Teresa Isotta; il K1 1000m junior maschile di Luca Boscolo Meneguolo, il K1 1000m under 23 femminile di Irene Burgo; il K2 1000m under 23 di Tommaso Freschi e Luca Beccaro ed il C1 1000m under 23 dell’oramai fuoriclasse Carlo Tacchini .

Dopo la prima tornata di batterie, il pomeriggio di semifinali si apre con una soddisfazione tutta rosa. A portare a casa la prima odierna finalissima sono le junior del K4 500m. Autrici della bellissima performance Elena Ricchiero, Giulia Senesi, Veronica Bordignon e Matilde Teresa Isotta, che determinate chiudono la semifinale in 01:41.672, seconde solo alla Bielorussia. Una grande conquista per il compatto gruppo, pronto a scendere in acqua sabato 29 alle 10:40.

Il talento del CK Chioggia, Luca Boscolo Meneguolo, accede con il quarto tempo assoluto alla finale del K1 1000m junior maschile. Una partenza poco brillate ma una prova in crescendo, con una bellissima progressione sugli ultimi 250 metri che gli è valso il crono di 3:44.952, utile a rendere realtà il sogno della finale A, alle 10:53 di sabato 29.

Non delude Irene Burgo, con la siciliana da poche settimane in forze sotto colori delle Fiamme Oro, sul traguardo semifinale seconda nel K1 1000m under 23. Accesso alla finalissima con il tempo di 04:12.576, subito dietro alla storica avversaria rumena Florentina Caminescu. Proverà a strappare una medaglia sabato 29 alle 11:22 in corsia 1.

Finale centrata per l’altro azzurro delle Fiamme Oro, Carlo Tacchini, lo specialista plurimedagliato della canadese monoposto, in gara a Pitesti nel C1 1000 under 23. Per lui una chiusura dominando con autorità la semifinale in 04:00.796. Tra gli avversari da provare a battere nella finale di sabato alle 11:44 ci saranno tutti i migliori interpreti di disciplina come il brasiliano Dos Santos, il rumeno Carp e l’ucraino Altukhov.

Quinta ed ultima finale della giornata archiviata grazie al rodato equipaggio, già bronzo europeo, di Tommaso Freschi e Luca Beccaro. La coppia tricolore, oramai leader della lunga distanza sui 1000m, chiude seconda la semifinale in 03:28.952, accedendo senza difficoltà alla lotta per il podio. Una prestazione costante e veloce che permetterà al K2 1000m under 23 di sfidare il resto del mondo per le medaglie nella finale in programma sabato mattina alle 12:21.

Finisce in semifinale l’avventura del C1 junior 1000m con Francesco di Santo. L’azzurro non riesce a reggere il ritmo degli avversari e si ferma in settima posizione con il tempo di 04:23.136. Simile l’epilogo nel K1 1000m junior femminile per Giorgia Ferraro il cui ottavo posto in semifinale con il tempo di 04:31.780 non gli permette di accedere alla massima finale. Sarà comunque presente, a caccia della migliore posizione, nella finale B, sabato 29 alle ore 09:13. Finalissima mancata per un soffio con Samuele Burgo nel K1 under 23. Per il siracusano millimetrista una buona prova di gara che però non basta a conquistare una delle nove corsie finali. In semifinale chiude al terzo posto in 03:40.040 nella gara vinta dal belga Artuur Peters. L’azzurro manca l’accesso alla gara decisiva per poco più di un secondo. Proverà a dare il massimo nella mia finale B in programma sabato alle 09:48. Thomas Rinaldi e Dylan Paliaga chiudono il K2 junior 1000m in sesta posizione con il tempo di 03:45.340; un crono troppo alto per una corsia in massima finale. Non riescono a centrare l’obiettivo nemmeno Davide Serafini e Roberto Panato ne C2 junior 1000m. Per loro l’avventura mondiale finisce con la settima posizione semifinale in 04:20.588. Canadese “sfortunata” anche con Fabrizio Mattia e Davide Cestra, che per qualche errore di valutazione sul percorso chiudono sesti in 04:02.708 la prova del C2 under 23, mancando l’accesso in finale. Ottave le ragazze del K4 500m under 23, con la prova Roberta Gennaro, Agnese Celestino, Meshua Marigo e Beatrice Scartezzini che non regala particolari soddisfazioni e di ferma in semifinale. Laura Bellantoni, nell’esordio internazionale termina la prova del C1 500m under 23 femminile con un sesto posto. Il  02:39.184 non le permette di accedere in finale A, ma le regala la sua prima finale B.

Si continua domani con le batterie e semifinali dei 500m e dei 200m. Ricordiamo che rispetto agli orari di gara indicati, il local time di Pitesti è +1 rispetto all'Italia (alle 9 di Pitesti, ad esempio, saranno le 8 a italiane). 

Tutti i dettagli live saranno comunicati attraverso i social www.facebook.com/federcanoa, sul canale www.instagram.com/federcanoa ed attraverso il sito www.federcanoa.it

Live streaming: https://www.canoeicf.com/canoe-sprint-world-championships/pitesti-2017

Live results: http://www.romania2017.spotfokus.com/home?gmt=2&gmt2=-120

 

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004