Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

A MEZZANA PRIMI VERDETTI CON IL CAMPIONATO ITALIANO DI DISCESA SPRINT SENIOR E JUNIOR

images/large/861A315F-9E87-453B-AE83-5F50E14CE756.jpeg
CANOA DISCESA

Si è ufficialmente aperto il lungo weekend dell’acqua mossa con gli specialisti della discesa e dello slalom impegnati sulle acque di Mezzana. Venerdì 23 luglio giornata dedicata ai campionati italiani di discesa sprint senior e junior sui 500 del percorso di IV grado disegnato sul fiume Noce. 

Nella massima categoria a segno Cecilia Panato nel C1 con il tempo di 1.13.88, l’atleta del Canoa Club Pescantina precede sul podio Valentina Razzauti (Shock Wave), seconda in 1.16.41 e Alice Panato (Pescantina) 1.19. 85. Nella prova maschile della canoa canadese il titolo italiano va a Giacomo Bianchetti (CKC Palazzolo Sull’Oglio) che ha fatto registrare il miglior tempo davanti a Mattia Quintarelli (CC Pescantina), argento in 1.09.66. Tommaso Mapelli (CKC Cassano d’Adda) conquista il bronzo in 1.10.85. 

Nel kayak femminile è ancora Cecilia Panato ha conquistare il titolo italiano in 1.11.97, precedendo sul podio Valeria Donatelli (Ottagoni Cremona), argento in 1.12.59 e Mathilde Rosa del CUS Pavia, bronzo in 1.12.95. Giacomo Abbiati (Canottieri Adda) mette l’oro al collo nel K1 maschile staccando il miglior riferimento cronometrico in 1.02.39. Sul secondo gradino del podio Andrea Bernardi (1.02.50) e Francesco Ciotoli (1.03.94) del CUS Pavia. 

Nelle gare a squadre titoli assegnati al Canoa Club Pescantina nel C1 maschile con Lorenzo Scapini, Martino Aldrighetti e Daniele Siniscalchi (1.21.92), nel K1 successo per la squadra della Shock Wave formata da Giovanni Saperdi, Riccardo Minolli e Federico Gibertini (1.08.67). 

Nel C2 maschile torna sul podio la consolidata coppia formata da Vladi Panato e Federico Fasoli del Pescantina (1.05.89) davanti all’altra barca del club veronese formata da Federico e Mattia Quintarelli (1.06.63). Sul grano più basso del podio la coppia formata da Tommaso Mapelli e Giacome Bianchetti (1.08.75)

JUNIOR. Nella categoria junior il titolo di campione italiano del C1 va a Lorenzo Scapini (CC Pescantina) con il tempo di 1.10.96, argento per Pietro Toniolo (CC Oriago) che in 1.12.55 precede Stefano Mapelli (CKC Cassano d’Adda) in 1.14.37. 

Nel K1 femminile conquista il tricolore Maya Bagnato (Canottieri Adda) in 1.15.10. Alle sue spalle l’accoppiata del CC Vicenza con Marta Cecconi (1.16.84) e Francesca Grossa (1.18.26). Luca Riva del CK Rivabella fa suo il titolo italiano nel kayak maschile in 1.05.38, precedendo il compagno di squadra Matteo Pasquale (1.06.03) e Alberto Gaudiano (CS Carabinieri - 1.09.34). Il titolo a squadre va invece al CK Rivabella con Matteo Pasquale, Luca Riva e Lorenzo Corti (1.12.38). 

IL PROGRAMMA. Sabato 24 si rimane nel campo della discesa e teatro di gara a partire dalle 10:00 sarà il tratto di Noce lungo 4 km che collega Ossano a Mezzana, con rapide di terzo livello che renderanno piuttosto ardua la sfida tra i circa centoventi atleti che si presenteranno al via.

Domenica 25 doppio appuntamento con canoa slalom ed exterme slalom cross per la corsa al titolo di Campione d’Italia Under 23 e la gara nazionale dedicata alle categorie Senior e Junior. Le gare prenderanno il via alle 09:30 con la prima manche di qualifica e proseguiranno poi con la finale per l’assegnazione del titoli dalle ore 12:00. Presenti i migliori under, ma anche tanti giovani junior pronti a misurarsi con i più grandi. Attesa per lo slalom cross: mix di agonismo, adrenalina, agilità e divertimento, ingredienti che creano un perfetto show che vedremo anche alle prossime Olimpiadi di Parigi 2024.

RISULTATI LIVE SU: http://canoafluviale.ficr.it