CALA IL SIPARIO IN VAL DI SOLE CON I TITOLI ITALIANI JUNIOR E SENIOR DI DISCESA SPRINT

images/2022_news/Discesa/large/Team_Discesa.jpg
CANOA DISCESA

Nella domenica di Mezzana occhi puntati sulle gare valide per il Campionato Italiano di discesa sprint per le categorie junior e senior. Gli atleti sono stati chiamati a misurarsi su un percroso di gara di 500 metri tra le impegnative rapide del fiume Noce. 

Tra i senior è una lotta a tre nel C1 femminile con Cecilia Panato che fa suo anche il titolo in 1.15.29, a completare il podio la sorella Alice, sempre per i colori del CC Pescantina, in 1.18.23 mentre il terzo posto è per Valentina Razzauti (Shock Wave) in 1.21.62. Nella prova maschile invece è Tommaso Mapelli del CUS Pavia a conquistare il tricolore con il tempo i 1.08.34, davanti al compagno di squadra Giuseppe Coduri (1.19.57) e a Francesco Baldan del CC Oriago (1.20.59). 

Nel K1 è ancora Giulia Formenton (CC Oriago) a salire sul gradino più alto del podio in 1.08.06, secondo posto per Valerio Donatelli (Ottagoni Cremona) in 1.11.92 con Valentina Razzauti (Shock Wave) terza in 1.30.69. Tra i maschi Nicolò Razeto si conferma leader in 1.02.29. L’atleta della Società Canottieri Genovesi ha preceduto sul podio i due atleti del CUS Pavia, Andrea Bernardi secondo in 1.02.34 e Francesco Ciotoli, terzo in 1.02.71. 

Nel C2 doppietta del Canoa Club Pescantina con Federico Fasoli e Vladi Panato sul gradino più alto del podio in 1.07.39, al secondo posto i compagni di club Daniele Siniscalchi e Lorenzo Scapini (1.14.80), terza piazza invece per la barca del Canoa Kayak Rivabella formata da Massimiliano Valsecchi e Edoardo Auriemma (1.30.33). Pescantina che fa suo anche il titolo nel C1 a squadre con il team composto Roberto Leonardi, Scapini e Siniscalchi (1.26.62), mentre nella team race del K1 femminile va a segno il Canoa Club Oriago con Giulia Formenton, Elena Babato e Isabella Nori Marmerò in 1.31.14. Il CUS Pavia di Andrea Bernardi, Francesco Ciotoli e Alberto Migliosi vince il titolo a squadre nel K1 con il tempo di 1.08.50, secondo posto per il Canoa Kayak Rivabella (Riva-Pasquale-Corti) con il crono di 1.11.67) - seguito dalla formazione della Shock Wave (Gibertini-Minolli-Saperdi) in 1.12.25

JUNIOR

Nel C1 maschile medaglia d’oro per Pietro Toniolo (CC Oriago) che ferma il tempo sul 1.09.32 precedendo Stefano Mapelli (CKC Cassano d’Adda), argento in 1.14.28 e Cesare Lorenzo Scapini in 1.14.93 (CC Pescantina). 

Il K1 femminile porta invece la firma di Maya Bagnato della Canottieri Adda che ferma il cronometro su 1.11.10. Compleanno il podio le due atlete del CC Vicenza Marta Cecconi (1.11.76) e Francesca Grossa (1.13.20). Tra i kayak maschili si laurea campionesse italiano Matteo Bottini (Shock Wave) in 1.03.66, davanti al compagno di squarta Giacomo Dasso (1.06.22) con Lorenzo Corti del Canoa Kayak Rivabella al terzo posto in 1.06.41. 

Nelle gare a squadre del K1 maschile successo per la Shock Wave con Federico Marchetti, Riccardo Maccioccu e Alessio Savignani (1.10.88). 

Anche quest’anno le telecamere della federcanoa hanno trasmesso in live streaming le finali sprint di domenica 3 luglio che potranno essere riviste sul canale Facebook federale www.facebook.com/federcanoa e sul sito web www.federcanoa.it

TUTTI I RISULTATI: http://canoafluviale.ficr.it