Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

COPPA DEL MONDO: IL K1 200 DI MANFREDI RIZZA SI TINGE DI BRONZO A SZEGED

images/2021_news/velocità_2021/large/Manfredi_Rizza_Szeged.JPG
CANOA VELOCITÀ

Manfredi Rizza sale sul podio in Coppa del Mondo conquistando una preziosa medaglia di bronzo tra le acque ungheresi di Szeged nella disciplina olimpica del K1 200 metri maschile.

L’azzurro dell’Aeronautica Militare, con già in tasca il pass per le Olimpiadi di Tokyo 2020, è da record sulla Maty-ér Regatta Course, capace di realizzare l’impresa fermando il cronometro su 35.74, a soli sei centesimi di secondo dall’olimpionico di Rio 2016, il britannico Liam Heath che in 35.68 si aggiudica l’oro. L’argento va al collo del beniamino di casa, l’ungherese ventiseienne Sandor Totka (35.71), che precede la barca tricolore di soli tre centesimi.

Eccezionale la gara del "pirata" (come amano chiamarlo i suoi compagni) che esce in velocità dal blocco, tiene bene la tenuta della barca con una media di 165 colpi nella parte centrale e chiude in colpo di reni la ferrata battaglia al fotofinish. E’ ancora una volta il britannico Liam Heath (oro a Rio 2016 nel K1 200 e bronzo a Londra 2012 nel K2 200) a firmare la vittoria di una finale che ha visto al via il gotha della disciplina e che ci mostra un Manfredi Rizza in crescita e con maggiore consapevolezza di gara, pronto a competere “tra i grandi” nella sua seconda Olimpiade. 

Tra gli altri italiani in gara nella giornata di oggi, Francesca Genzo (Fiamme Azzurre), fresca della qualificazione olimpica ottenuta giovedì, nella mattinata odierna si ripete con una performance di rilievo conquistando l’accesso alla massima finale, chiusa poi in ottava posizione con il tempo di 42.10. Gara vinta dalla danese Emma Jorgensen (41.10), davanti alla polacca Marta Walczykiewicz (41.73) ed alla britannica Deborah Kerr (41.81), che ha qualificato la barca per Tokyo nella gara di giovedì con l’azzurra.

Alessandro Gnecchi (CS Carabinieri) si difende con un autorevole quinto posto nella finale A del K1 500m. Il lecchese taglia il traguardo sul tempo di 1:44.13, che lo porta per 24 centesimi fuori dal podio. L’ungherese Bence Nadas termina da leader e mette al collo l’oro in 1:43.34, mentre la Danimarca si concede la doppietta argento-bronzo con Renè Poulsen (1:43.37) e Victor Aasmul (1:43.89).

Nella finale A del C2 500m vinta dagli spagnoli Cayetano Garcia e Pablo Martinez in 1:42.14, i due equipaggi del G.S. Fiamme Oro in gara chiudono al sesto ed all’ottavo posto, rispettivamente con Daniele Santini e Luca Incollingo (1:43.97) e con Nicolae e Sergiu Craciun (1:44.53). Gli stessi fratelli Craciun, nel primo pomeriggio, grazie al secondo crono di semifinale (3:46.32) subito dietro i brasiliani Godmann e Dos Santos, riescono a centrare l’accesso nell’importante finale della distanza olimpica del C2 1000m, in programma domani alle 12:03.

Dovranno accontentarsi della finale B i due equipaggi italiani in acqua nel K2 1000m, gara su cui l’Italia nutriva diverse aspettative ma che si è rivelata una delle più difficili dell’intera rassegna di Coppa. Samuele Burgo e Luca Beccaro restano fuori dai migliori nove di specialità con il sesto tempo di semifinale (3:31.05), stessa sorte per i giovani compagni Giulio Bernocchi e Luca Boscolo Meneguolo, che terminano solo settimi nell’altra semifinale (3:35.49).

Nella difficile batteria del K4 500m, l'ammiraglia italiana di Alessandro Gnecchi, Giacomo Cinti, Andrea Domenico Di Liberto e Mauro Crenna è quinto tempo (1:26.49) e domani alle 10:13 scenderà in gara per affrontare le semifinali.

FINALI B - C

Irene Bellan (GS Fiamme Oro) è seconda nella finale C del K1 200 femminile (42.76). La stessa Bellan, subito dopo, torna in acqua per disputare la Finale B del nel K2 500 in tandem con Mathilde Rosa (CUS Pavia), chiudendo al sesto posto in 1:51.43. L’altro velocista azzurro del K1 200m maschile, Andrea Domenico Di Liberto (SC Trinacria), finito in Finale B, taglia il traguardo con il secondo crono in 36.18. Giacomo Cinti (CC Comacchio) vince la finale C del K1 500m in 1:46.03. Nella finale C del K1 1000 Andrea Dal Bianco termina secondo in 3:49.65.

PROGRAMMAZIONE TV E LIVE STREAMING

Le finali di domani verranno trasmesse su Eurosport 2 con una diretta dalle 11.30 alle 13.00, con il commento di Johnny Lazzarotto. I canali Eurosport 1 e 2 fanno parte dell'offerta pay per view, e sono disponibili nel pacchetto Sky Tv di Sky via fibra o satellite, sono inclusi nel Ticket Sport di Now Tv, fanno parte dell'abbonamento di DAZN e sono disponibili su TIMVision Plus nel Box Tim, o attraverso l'abbonamento a Discovery+.

Sarà comunque garantita, da parte del'International Canoe Federation, la messa in onda delle semifinali, in live streaming sul canale YouTube dell'International Canoe Federation ed in cross-posting sul canale Facebook della Federazione Italiana Canoa Kayak. La Federcanoa, attraverso i propri canali web e social FACEBOOK - INSTAGRAM - SITO WEB seguirà le gare con contributi video, foto ed aggiornamenti.

LIVE RESULTS: http://bit.ly/Szeged2021 

LIVE STREAMING: https://www.youtube.com/c/PlanetCanoe/ 

2021 ICF Canoe-Kayak Sprint World Cup Szeged Hungary / Day 5: Semis, B Finals

2021 ICF Canoe-Kayak Sprint World Cup Szeged Hungary / Day 5: Finals

 AZZURRI IN GARA DOMANI - DOMENICA 16/05/2021

K4 Men 500m Semifinal I - 10:13

  • Alessandro GNECCHI Giacomo CINTI Andrea Domenico DI LIBERTO Mauro CRENNA

K2 Men 1000m Final B - 10:52

  • Giulio Bernocchi/Luca Boscolo Meneguolo
  • Samuele Burgo/Luca Beccaro

C2 Men 1000m Final B - 10:59

  • Daniele Santini/Luca Incollingo

C2 Men 1000m Final A - 12:03

  • Nicolae Craciun/Sergiu Craciun