EUROPEI J/U23: AZZURRINI DA RECORD, QUOTA 20 FINALI. DA DOMANI CACCIA ALLE MEDAGLIE CONTINENTALI

images/large/289949294_3688946794665442_3461176531944757126_n.jpg
CANOA VELOCITÀ

Sale a quota 20 il numero imbarcazioni qualificate dalla spedizione tricolore a Belgrado, in Serbia, dove sono in corso i Campionati Europei Junior e Under 23. Da questa mattina gli azzurri hanno pagaiato per conquistare ulteriori finali sui 1000m e 500m oltre a qualificare il maggior numero di barche sulla distanza corta dei 200m. 

L’Italia, dopo le prime undici finali di ieri, porta ulteriori nove barche a concorrere per il podio. Domani sarà la volta delle medaglie sui 1000m e delle ultime semifinali sui 200m. Domenica ultima giornata di gare con l’assegnazione dei titoli continentali sui 200m e sui 500m.

ULTERIORI NOVE FINALI SI AGGIUNGONO AL PALMARES TRICOLORE

Achille Spadacini aggiunge la prima barca azzurra odierna alla lista delle finali. Il giovane talento della Pol. Verbano archivia con soddisfazione il primo tempo di 1:42.56 che gli permette, con lo sloveno Manfreda ed il danese Bryde, di aggiudicarsi una corsia nella finale del K1 Junior 500m maschile. Non delude le aspettative nemmeno Sara Del Gratta che dopo l’ottima batteria di ieri conferma i pronostici e in 1:54.75 qualifica con il primo tempo il K1 Junior 500m femminile insieme al Portogallo di Ana Brito e alla Germania di Finja Hermanussen. Finale A anche per Francesco Lanciotti nel K1 Under 23, con l’azzurro che al suo esordio in maglia azzurra vince la prova semifinale sui 500m in 1:41.29, prenotando un posto tra i migliori nove d’Europa. Doppia qualificazione per il C2 Junior maschile di Marco Tontodonati e Kristian Szela che collezionano il secondo crono utile al passaggio in finale sia sui 500m (1:51.11) che sui 1000m (1:51.11). Successo per Federico Zanutta e Luca Micotti che in 1:34.50 vincono semifinale del K2 Junior 500m maschile e, dopo i 1000m di ieri, si aggiudicano il bis da finalissima anche sulla neo specialità olimpica. Con autorità si impone anche il K4 Junior femminile di Giulia Bentivoglio, Giada Rossetti, Giorgia Lacalamita e Linda Lazzarini, abili a vincere in 1:44.05 la semifinale sulla specialità olimpica dei 500m. Passaggio come da aspettative anche per il K1 Under 23 200m femminile di Irene Bellan, con l’azzurra che taglia il traguardo in 43.31 ottenendo il terzo tempo di batteria; un risultato che le permette di occupare fin da subito una delle nove corsie finali. Ultima storica finale della giornata portata a casa dalle giovanissime Olympia Della Giustina e Michela Di Santo nel C2 Junior 200m maschile, con la batteria chiusa in 50.07 e terminata in terza posizione che gli dà di diritto l’accesso in finale. 

GLI ALTRI AZZURRINI SI FERMANO IN SEMIFINALE

Nel K1 Under 23 femminile Stefania Stagni non riesce ad imporsi, fermando la barca in semifinale con l’ottavo tempo sui 500m (2:02.06) e con il settimo sui 1000m (4:21.78). Stessa sorte per Francesca Vigorito, che nella canadese monoposto cede alle più esperte e chiude quinta (2:21.13) il C1 Junior 500m femminile. Dovrà accontentarsi della finale B il tandem del kayak Under 23 maschile composto da Davide Franco e Nicolò Volo, che sfiora la qualifica e si arrende al quarto posto semifinale (1:32.16). Nel K1 Junior 500m femminile Emma Rodelli si ferma ad un passo dalla finale con il quinto tempo in 4:18.49; a toglierle il sogno della lotta al podio sono repubblica Ceca, Romania e Serbia. Non riesce a bissare la qualificazione Francesco Lanciotti che nel K1 Under 23 1000m ferma il cronometro sul 3:44.44, tempo che lo fa scivolare in ottava posizione. Il K4 Junior maschile di Tommaso Mucelli, Simone Mazzara, Andrea Biagini e Andrea Magnatta in 1:29.11, con qualche nota di rammarico, scivola in quarta posizione chiudendo a ridosso delle posizioni qualificanti.

PRIME BATTERIE SUI 200 METRI

Francesca Vigorito è sesta (55.07) nella batteria del C1 Junior 200m, risultato che la porta a dover affrontare la semifinale domani alle 15:00. Lorenzo Angioi, nella batteria del C1 Junior 200m è ottavo (47.58), anche per lui toccherà attendere domani e capire se riuscirà a superare lo scoglio della semifinale. Quinto crono di batteria per Filippo Fererro Poschetto nel C1 Under 23 200m (43.66) maschile, per lui verifiche rimandate a domani con la semifinale in programma alle ore 15:50. 45.29 il crono sul traguardo di Sara Del Gratta che cercherà di combattere nella semifinale di domani per guadagnarsi una delle nove meritate acque della finalissima del K1 Junior 200m femminile. Tredici centesimi di secondo separano Enrico Donatelli dalla conquista della finale diretta nel K1 Junior 200m maschile. L’azzurro archivia una bella prova, chiusa seconda posizione (38.22) e si prospetta tra i favoriti della semifinale di domani alle 16:45. Stessa sorte per Flavio Spurio, vice campione del mondo di categoria in carica, che nel K1 200m Under 23 maschile è secondo con il tempo di 36.65 e si prepara per la semifinale in programma domani alle 15:40.

STREAMING

Le gare verranno trasmesse in live streaming sui canali YouTube dell’European Canoe Association ed in cross posting sul sito federale www.federcanoa.it.

RISULTATI: https://bit.ly/3udokDJ  

EVENT WEBSITE: https://kajaksrbija.rs/2022eca/