CAGLIARI CENTRO D'EUROPA, ASSEGNATI I TITOLI CONTINENTALI DI OCEAN RACING

images/2022_news/large/Ocean_Racing_Mondiali_ok.jpeg
OCEAN RACING

Cagliari ha ospitato, dal 15 al 18 settembre, i Campionati Europei di Ocean Racing, evento che ha registrato la partecipazione di 220 atleti provenienti da 14 nazioni. All'interno della manifestaizone continentale si svolgerà anche la tradizionale Ohana Mana Cup, prova internazionale giunta alla quattordicesima edizione. 

Condizioni di gara ideali nel golfo del capoluogo sardo che hanno messo in condizione la spagnola Judit Verges Xifra di difendere il titolo continentale conquistato lo scorso anno (SS1). Con il tempo di un’ora, 15 minuti e 54 secondi, la spagnola ha preceduto sul podio la connazio ale Chloe Bunnett (1h18.53) e la svedese Emma Levemyr (1h19.10).

Nella gara maschile a conquistare la medaglia d’oro è stato il francese Valentin Henot con il tempo di un’ora, 7 minuti e 53 secondi. Il 28enne transalpino era ritornato quest’anno alle competizioni dopo tre anni di assenza ed ha messo in fila il tedesco Gordan Harbrecht (1h08.15) e il campione uscente, lo spagnolo Walter Bouzan (1h.08.33). 

L’Italia, oltre a tantissimi atleti che hanno partecipato a titolo individuale, ha schierano sette giovani atleti al via sulla spiaggia di Poetto nelle categorie under 23 e junior. Eccellente la prestazione nella SS1 under 23 del portoghese Bernado Pereira che conquista il titolo continentale in 1h08.21. Il migliore degli azzurri è stato Nicolò Razeto che con il tempo di 1h12.08 ha chiuso al settimo posto, mentre Riccardo Minolli è 11° in 1h15.33. Al femminile invece Chiara Agostinetti entra nella top 10 con il tempo di 1h31.53. Medaglia d’oro per l’irlandese  Roisin Cahill che difende il titolo dello scorso anno con il tempo di 1h21.35. 

Nella categoria junior il titolo continentale è andato alla Francia che monopolizza il podio con l’oro andato a Marin Lanee (1h12.12) davanti a Mathis Roudaut e Kael Menez. L’Italia piazza al settimo posto Giacomo Dasso (1h18.52), Matteo Bottini è 10° in 1h20.54, Massimo Palomba 14° (1h23.49), Matteo Muzio 17° (1h26.25) e Riccardo Maccioccu (1h28.12). 

TUTTI I RISULTATI: http://www.ohanamanacup.com/results_2022.html