ALL'IDROSCALO DI MILANO CONCLUSI I CAMPIONATI ITALIANI MASTER

images/large/118826594_943603392790621_4598542971760939409_n.jpg
CANOA VELOCITA'

La canoa non ha età e lo dimostrano i tanti atleti over 30 protagonisti del Campionato Italiano Master di velocità e fondo andato in scena nelle acque dell’Idroscalo di Milano tra il 5 ed il 6 settembre. Evento che è servito a testare l’organizzazione e le procedure definite protocolli anticontagio, in vista dei Campionati Italiani Assoluti riservati alle categorie Ragazzi, Junior, Under e Senior, in programma da giovedì 10 a domenica 13 settembre.

Un fine settimana caratterizzato da agonismo e divertimento che ha portato sul podio tenacia e soddisfazione con emozionanti momenti condivisi con tutta la famiglia: la passione per la canoa viene trasmessa spesso così, tra genitori e figli, tramandando di generazione in generazione piccoli e grandi successi.

Per le classifiche complete, è disponibile il link: http://canoavelocita.ficr.it/canoaidroscalo20200905/index_web.php 

Di seguito riportiamo alcuni dei principali risultati in barca singola delle gare relative al Campionato di Velocità.

Sui 1000mt del K1 maschile, per la categoria Master A l’oro è andato a Valerio Arena (ASD Giardini Naxos). Nella categoria Master B a vincere è Claudio Checcucci (Idrsocalo Club). Tra i Master C è Alessandro Tiozzo ad indossare il metallo più prezioso (Can. Intra). Massimiliano Fortunato (Unione Can. Livornesi) è il primo nella categoria Master D. Paolo Dreossi (Can. Timavo) indossa la medaglia d‘oro per i Master E, mentre conquista il 90° titolo italiano Giuseppe Canu (Can. Eur SSD) per i Master F. Tra i Master G è Paolo Pellegrini (Treporti ASD) a concludere con tenacia la gara in prima posizione, mentre Livio Ruffoni, per il Mergozzo Canoa Club, chiude da leader la categoria Master H. Nel C1, per i Master A vince il CUS Milano di Yevhenii Mitskevych, mentre Lucio Rondo (Mergozzo CC) e Carlo Garzia (Can. Ghiffa) vincono rispettivamente le categorie Master D ed E. 

Tra le donne, sulla distanza dei 500mt, per i Master A è il K1 di Barbara Ripamonti (Oggiono KT) a a portare a casa il primo posto, con la compagna di squadra Monica Holler che invece mette segno l’oro nel K1 Master C. Mihaela Buta (Can. Mincio) vince la prova dedicata alle Master B. Silvia Carella (Idroscalo CC) è autrice dell’oro per la categoria Master D, mentre per la categoria Master E è Sandra Steraj (Watersport) a salire sul podio in prima posizione. Mirka Dorini (SC Mincio) è leader tra le Master E.

Sulla distanza sprint dei 200m, al maschile, la categoria Master A è vinta a Marco Antonio Murabi to (Giardini Naxos), la Master B da Claudio Checcucci (Idroscalo CC), nella Master C porta a casa il titolo Renato Canzanella (Pol. Cilento), per i Master D vince Marco Margotti (CC Beppe Mazza). Nei Master E replica la vittoria Paolo Dreossi (Can. Timavo), per la categoria F vince Giorgio Salami (Leonida Bissolati), mentre nei master G porta a casa l’oro Andrea Arcangeli (CC Rimini); Sirio Lanfredini (CKC Versilia) è infine oro nei Master H. Nel C1 200m Enrico Calvi (Ticino Pavia) torna in acqua dopo alcuni mesi di stop dovuti ad un incidente e lo fa vincendo la categoria Master A. Nel C1 Master D primeggia invece Lucio Rondo (Mergozzo CC) mentre nei Master E si riconferma in vetta Carlo Garzia (Can. Ghiffa). Al femminile, nel K1 200m, ancora d’oro Barbara Ripamonti (Oggiono KT) nei Master A e anche la compagna di squadra Monica Holler fa doppietta per i Master C. Nei Master B questa volta è Benedetta Martone (CK Chioggia) ad avere la meglio, così come Adriana Gnocchi (Can. Mestre) tra i Master D. Graziella de Toffol (Idroscalo Club) vince anche sulla breve per Master G. Anna Merlini per il (Navigliosport) vince il titolo nel C1 Master B.