Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

COPPA DEL MONDO: L’ITALIA TORNA DA SZEGED CON UNA MEDAGLIA DI BRONZO E UNA CARTA OLIMPICA

images/2021_news/velocità_2021/large/DSC_0146.JPG
CANOA VELOCITA'

Ultima giornata di gare a Szeged, in Ungheria, dove si sono svolte le qualificazioni olimpiche europee e la prima tappa di coppa del mondo di canoa velocità. L’Italia si congeda dal Maty-ér Regatta Course con la medaglia di bronzo nel K1 200 metri conquistata da Manfredi Rizza e con la qualificazione olimpica nella stessa disciplina per Francesca Genzo.  

Le gare di domenica 16 maggio vedevano gli azzurri impegnati nel K4 500 metri maschile e nel K2 e C2 1000. Proprio nella canadese biposto i fratelli Sergiu e Nicolae Craciun (Fiamme Oro) sono scesi in acqua nella finale sui 1000 metri chiudendo però al nono posto con il tempo di 3.58.01. La medaglia d’oro è andata al forte equipaggio tedesco composto da Sabastian Brendel e Tim Hecker, miglior tempo in 3.48.27. Argento per i cubani Serguey Torres Madrigal e Jorge Enriquez, davanti alla coppia brasiliana formata da mNascimento Godmann e Queiroz Dos Santos. 

Terzo posto invece per l’altro equipaggio azzurro in gara nella finale B del C2 1000 metri. Daniele Santini e Luca Incollingo (Fiamme Oro) si piazzano al terzo posto con il tempo di 3.41.38. alle spalle di Germania (3.40.12) e Russia (3.41.29). Finale B anche nel K4 500 con gli azzurri Alessandro Gnecchi (CS Carabinieri), Andrea Di Liberto (SC Trinacria), Giacomo Cinti (CC Comacchio) e Mauro Crenna (Fiamme Oro) che in semifinale non riescono a conquistare una corsia per la finalissima e devono accontentarsi della gara di consolazione chiusa al quinto posto in 1.26.02. Giulio Bernocchi (Cus Milano) e Luca Boscolo Meneguolo (Canottieri Padova) chiudono invece al sesto posto la finale B del K2 1000 con il tempo di 3.25.53, mentre il successo che va alla Spagna di Fancisco Cubelos e Inigo Pena in 3.18.12.

Prossimo appuntamento per gli azzurri per l’ultima finestra di qualificazione olimpica a Barnaul, in Russia il 20 e 21 maggio, con Carlo Tacchini nel C1 1000, Andrea Schera nel K1 1000 e Agata Fantini nel K1 500. Mentre tutta la squadra al completo volerà a Poznan, in Polonia, dal 3 al 6 giugno per gli Europei, ultimo appuntamento internazionale prima dei Giochi di Tokyo. 

RISULTATI: http://bit.ly/Szeged2021