Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

DEEP CREEK 2014: ITALIA IN GARA ANCHE NEL K1 A SQUADRE. CON ROMEO E DE GENNARO C'E'CIPRESSI

Leggi dopo

cipressic12014Prende il via oggi con la cerimonia d'apertura il Campionato del Mondo di canoa slalom in programma fino a domenica a Deep Creek, nel Maryland. Un lungo weekend di grande canoa al quale l'Italia prenderà parte con la volontà di lottare per i risultati che contano.

E, a differenza di quanto comunicato in precedenza, lo farà anche nella prova del K1 a squadre dalla quale gli azzurri si erano inizialmente tirati fuori per l'assenza di Daniele Molmenti. Con soli due atleti nel kayak maschile quindi, Andrea Romeo e Giovanni De Gennaro, risultava impossibile disporre del necessario terzetto. E invece lo staff azzurro ha valutato e scelto che il terzo kayak sarà Stefano Cipressi, in gara nel C1 per la prova individuale ma pronto a tornare alla sua antica passione, il K1, per dare all'Italia la possibilità di difendere e se possibile riconfermare il titolo mondiale conquistato lo scorso anno.

Campione del mondo 2006 nel K1 sulle acque di Praga, Stefano Cipressi (Marina Militare, originario di Bologna) ha da sempre dimostrato qualità eccelse in entrambe le specialità tanto da prendere parte nel 2012 ai Giochi Olimpici di Londra nel C1. Passare dalla gara individuale in C1 (in ginocchio e con la pagaia ad una sola foglia) a quella a squadre in K1 (seduti e con la pagaia a due foglie) è una sfida che l'azzurro ha ritenuto di poter affrontare. Il via della gara a squadre del K1 è in programma sabato 20 settembre dalle 20.50 ora italiana, poche ore dopo la conclusione delle prove individuali di K1 e C1. Programma che permette quindi a Stefano Cipressi di concentrarsi al meglio per la gara singola, provando poi a dar man forte a De Gennaro e Romeo per la prova individuale.

Azzurri pronti, ecco alcune delle loro impressioni.

Roberto Colazingari: “Questo è un posto fantastico dove poter ospitare un mondiale; mi sento proprio come se fossi a casa tra colline, animali selvatici, il fiume. Il canale non è difficilissimo ma è molto particolare specie in alcuni punti. Ci siamo allenati molto bene in questo periodo e arriviamo qui in forma. E’l’ultima gara della stagione e bisogna tirar fuori la grinta vera, e noi siamo qui per questo. In “Casa Italia” il clima è sereno, si respira un ambiente tranquillo ed è proprio quello che ci serve per affrontare la gara al meglio! Oggi ultimo allenamento nel lago e da domani tutti davanti allo schermo che le gare hanno inizio”

Andrea Romeo: “L'ambiente è molto positivo e tranquillo in squadra anche se è inevitabile che già si inizia a respirare la tensione della gara. Per quel che mi riguarda mi sento bene e pronto. Ieri nell'ultimo allenamento mi sono divertito e ho sistemato le ultime cose; il canale è molto diverso rispetto agli standard ma abbiamo avuto il tempo di conoscerlo e adesso andrà solo domato in questi giorni di gare. Il mio obiettivo è mettere in acqua l’Andrea Romeo di questa stagione, poi come si suol dire i conti si fanno alla fine. Oltre a me stesso faccio un in bocca al lupo a tutti i miei compagni di squadra! Diamoci dentro!”

Giovanni De Gennaro: “Sto bene, sarà una bella sfida già dalle qualifiche. Ci sono tanti atleti forti e sono curioso di vedere cosa salterà fuori.”

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004