Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

HORN E IVALDI SUBITO IN FORMA. PROSEGUE A PENRITH IL RADUNO AZZURRO

Leggi dopo
hornaustraliaAllenamenti e test, incontri ravvicinati con serpenti velenosi ma anche riferimenti importanti dal punto di vista cronometrico nella prima sfida contro il tempo per gli azzurri dello slalom impegnati a Penrith, in Australia.

 

Si è chiuso nel weekend con indicazioni positive, e riscontri interessanti, il primo test event  che la nazionale italiana diretta da Mauro Baron ha affrontato dall’altra parte del mondo assieme ai numerosi atleti stranieri impegnati in questi stessi giorni sul canale australiano. 
 
Nel K1 maschile la prima posizione è andata al francese Mathieu Biazizzo, campione del mondo a squadre nel 2014 e bronzo individuale al mondiale americano di due anni fa. Alle sue spalle, con un tempo di 93.01 e un ritardo di 79 centesimi dalla vetta si è piazzato Zeno Ivaldi, portacolori del CC Verona e primo italiano in classifica. Subito dopo, e in terza posizione, l’australiano Lucien Delfour che lo scorso anno vinse l’Australian Open; 1.34 il distacco di Delfour seguito in classifica da Giovanni de Gennaro, Forestale di Roncadelle (Brescia) staccato di 2.64 dalla vetta in una gara caratterizzata per lui da 2 secondi di penalità. Sesto posto per Daniele Molmenti a 3.42 dalla prima posizione, nono invece Andrea Romeo a 5.23 dalla leadership.
 
E’andata meglio, in fatto di risultato finale, nel K1 femminile dove Stefanie Horn si è imposta sul resto del mondo in 103.75 con due secondi di penalità. Alle sue spalle è rimasta la sei volte campionessa del mondo e padrona di casa Jessica Fox staccata di 1.54 dalla pagaiatrice in forza alla Marina Militare. Ottavo posto invece per Clara Giai Pron, anche lei in forza alla Marina Militare, che chiude con il tempo di 119.73 appesantita da quattro secondi di penalità.
 
Al termine delle due manches del test event classifica interessante anche nella canadese monoposto dove ad imporsi èstato il francese Jonathan Marc, bronzo mondiale a squadre nel 2013 e subito a proprio agio tra le acque australiane. Il migliore degli azzurri è stato Stefano Cipressi, quinto al traguardo con un distacco di 3.92 dal 98.08 del transalpino. Settimo posto per Raffaello Ivaldi a 5.40 dalla leadership, undicesimo invece Roberto Colazingari. Il raduno azzurro prosegue a Penrith con gli slalomisti italiani che si sfideranno anche in occasione dell’Australian Open dal 5 al 7 febbraio e degli Oceania Championship dal 19 al 21 febbraio.

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004