Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

A PRAGA AZZURRI PROTAGONISTI IN COPPA. DOMINA STEFFI HORN, 7 SU 10 IN SEMIFINALE

Leggi dopo

stefaniehornsforzoPrima giornata di gare oggi a Praga, in Repubblica Ceca, dove anche per gli azzurri è iniziata l’edizione 2017 della Coppa del mondo di canoa slalom che fino a domenica metterà di fronte i big della specialità in campo di gara che si presenta ostico, con una buona scorrevolezza ma anche combinazioni interessanti; particolarmente performanti le risalite alla porta 3 e 4 o il trittico di porte a metà percorso 15/16/17. 

Ostacoli che non hanno impedito a ben sette azzurri sui dieci al via di qualificarsi alla semifinale nelle rispettive categorie; avanzano Stefanie Horn, Clara Giai Pron, Raffaello Ivaldi, Roberto Colazingari, Zeno Ivaldi, Giovanni De Gennaro e Jakob Weger. 

Ostacoli che non spaventano l’azzurra Stefanie Horn, fresca di medaglia d’argento europeo e capace oggi di vincere la qualifica del K1 donne. La portacolori della Marina Militare infligge distacchi pesantissimi a tutte le avversarie, vincendo la prima run in 87.65 e lasciando a 1.61 la slovacca Jana Dukatova, slovena tre volte campionessa del mondo e prima delle inseguitrici. Qualifica positiva anche per Clara Giai Pron, compagna di nazionale e di club di Steffi Horn, che si qualifica alla semifinale con il diciassettesimo tempo. 94.12 il riscontro cronometrico della piemontese in crescita; nulla da fare invece per Chiara Sabattini. La ligure delle Fiamme Azzurre non riesce a contenere gli errori in prima e seconda run, chiudendo al trentottesimo posto nella sfida decisiva, risultato che non le consente di proseguire la propria avventura tra le acque di Praga. 

Italia che sfiora il colpaccio anche nella canadese monoposto, settore andato a medaglia al recente campionato europeo nella prova a squadre. Due su tre dei medagliati di bronzo continentali passano in semifinale. Rapida e indolore la prima run di Raffaello Ivaldi che con un percorso netto e una gara praticamente perfetta si garantisce un resto della giornata serena, centrando la settima posizione in 86.97, a 2.09 dal vincitore delle qualifiche, lo slovacco Alexander Slafkovsky. Per il giovane pagaiatore del CC Verona una prova esente da errori, cosa che non riesce invece agli altri due azzurri. Roberto Colazingari e Stefano Cipressi sono costretti a riprovarci nella seconda run ed è qui che il Carabiniere di Subiaco torna a spingere come sa. Colazingari è secondo, in 87.32 e senza penalità, abilissimo a centrare uno dei dieci posti rimasti per continuare a sognare le medaglie a Praga. Nulla da fare invece per Stefano Cipressi la cui seconda prova, pur esente da tocchi di palina o salti di porta, non è sufficientemente veloce. Il suo 93.07 vale la ventiduesima posizione, tempo troppo alto per ottenere il pass per le semifinali.

En-plein sfiorato dall’Italia anche al maschile. Azzurri che nel K1 infatti ottengono tre qualifiche su un totale di quattro italiani al via. Tutti in prima manche passano in semifinale Zeno Ivaldi, Giovanni De Gennaro e Jakob Weger; vince l’australiano, francese d’origine, Lucien Delfour che in 77.73 mette tutti in fila. Zeno Ivaldi (CC Verona) tiene bene e si piazza in dodicesima posizione a 2.79 dalla vetta; diciottesimo il Carabiniere di Roncadelle (Brescia) Giovanni De Gennaro a 3.15 dal primo posto mentre Jakob Weger, portacolori dello SC Merano, si qualifica alla semifinale con il ventunesimo tempo. Troppi errori, sia nella prima che nella seconda manche, impediscono invece a Marcello Beda del Canoa Club Bologna di superare le qualifiche. In prima run incappa in tre salti di porta, in seconda invece prova a spingere ma nel tentativo di recuperare perde il controllo del proprio kayak tra la porta 20 e la 24, la penultima, accumulando secondi di penalità che non gli consentono di proseguire. 

Tra le novità in occasione di questa prima prova di Coppa del Mondo, il comitato organizzatore ha introdotto il sistema “non-stop” che prevede, negli ultimi 30 minuti di allenamento a disposizione per ciascuna nazione, la posa del percorso di qualifica con la possibilità di provarlo in anticipo rispetto al giorno della gara. Un format che ha raccolto pareri contrastanti e che sarà ulteriormente discusso nel corso dei restanti giorni di gara.

Domani dalle 9.00 alle 14.45 spazio a semifinali e finali per K1 maschile, C2 e C1 femminile. Per l’Italia saranno in gara nel K1 maschile Zeno Ivaldi, Giovanni De Gennaro e Jakob Weger; domenica invece spazio a C1 e K1 donne con Raffaello Ivaldi, Roberto Colazingari, Stefanie Horn e Clara Giai Pron. 

Risultati in diretta al link https://www.canoeicf.com/canoe-slalom-world-cup/prague-2017/rankings-results

Live streaming qui: https://www.youtube.com/watch?v=shU--O9WNWY

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004

Cheap Synthroid

Synthroid is especially important during competitions and for rapid muscle growth. No prescription needed when you buy Synthroid online here. This drug provides faster conversion of proteins, carbohydrates and fats for burning more calories per day.