Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

CIPRESSI, WEGER E HORN SENZA ESITAZIONI, SEI AZZURRI IN SEMIFINALE AD AUGSBURG

Leggi dopo

jakobdanielePrima giornata di gare oggi ad Augsburg, in Germania, per gli slalomisti azzurri impegnati nella seconda prova di Coppa del Mondo dopo l’esordio con medaglia (bronzo per Raffaello Ivaldi nel C1 maschile) di una settimana fa a Praga. 

Segnali positivi arrivano da tutte le categorie a partire dalla canadese monoposto, quella che tra europei e coppa del mondo ha regalato in questo 2017 il maggior numero di podi all’Italia. Bene Stefano Cipressi e Roberto Colazingari, passo falso invece per Raffaello Ivaldi che non riesce a centrare la qualifica dopo la medaglia di una settimana fa; a tenere alto il tricolore ci pensano allora il marinaio di Bologna e il carabiniere di Subiaco che volano tra le acque di Augsburg staccando il pass per la semifinale al primo tentativo. Savsek, Slovenia, vince la prima manche in 99.70 ma gli azzurri tengono il passo. Stefano Cipressi si qualifica in 103.00 chiudendo al quattordicesimo posto con una prova esente da errori e penalità. Colazingari invece fa tutto bene fino alla porta 16 incappando in un tocco di palina alla 17; due secondi che non gli impediscono comunque di staccare il biglietto per la semifinale e che gli consentono comunque di fermare il cronometro sul 103.82, in diciottesima posizione e a 4.12 dal primo posto. Nulla da fare invece per Raffaello Ivaldi. Il portacolori del CC Verona, che dopo la medaglia europea a squadre con Cipressi e Colazingari aveva riportato l’Italia al podio in coppa del mondo nel C1, con il bronzo individuale a Praga, dopo anni di assenza, manca di poco l’obiettivo. In prima manche tocca alla 19 e finisce al 32esimo posto; in seconda prova, l’ultima a disposizione, la sua condotta di gara è più pulita ma il tempo non gli dà ragione. Il suo 106.53, che vale la quindicesima posizione, è di 3.53 superiore al leader della manche ed è lontano 1.13 dal tempo necessario per qualificarsi. Uno stop per lui fastidioso, ma dal quale comunque è già pronto a riprendersi tra una settimana nella terza prova di coppa, sempre in Germania, ma stavolta a Markleeberg. 

Autoritaria e di spessore invece la qualifica con la quale Jakob Weger dello SC Merano (in foto con il DT azzurro Daniele Molmenti) conquista il pass per la semifinale al primo tentativo. Il suo 94.11 nel K1 maschile è il quarto tempo assoluto ad appena 83 centesimi di secondo dal ceco Jiri Prskavec che vince la prima run. Accesso diretto in semifinale, al primo tentativo, anche per il carabiniere di Roncadelle Giovanni De Gennaro che ferma il cronometro sul 96.72, a 3.44 dalla leadership, chiudendo la qualifica al ventesimo posto. Prima manche di qualifica che non sorride invece a Christian De Dionigi (CC Milano, 45esimo al traguardo) e a Zeno Ivaldi. Per il primo sono quattro i secondi di penalità, per il secondo, portacolori del CC Verona, il salto di porta alla 12 lo costringe ad archiviare senza soddisfazione e con un bugiardo 63esimo posto la prima manche di qualifica e a riprovarci nella seconda. Purtroppo però, per entrambi, l’ultima prova d’appello non è felice. Ivaldi migliora ma sono ancora le penalità, stavolta quattro secondi, ad estrometterlo dai qualificati portandolo a chiudere in 17esima posizione. Sei secondi di penalità invece, 23esimo posto e identica situazione per Christian De Dionigi la cui tappa di coppa del mondo si chiude qui. 

Nel pomeriggio è toccato alle donne con Stefanie Horn, azzurra e portacolori della Marina Militare, abile a staccare il pass per la semifinale al primo tentativo. Caricata positivamente anche dalla presenza a bordo fiume del marito e canoista Riccardo De Gennaro, fratello dell’azzurro Giovanni, Stefanie Horn chiude la qualifica all’ottavo posto con il tempo di 107.15, a 3.96 dal primo posto nonostante quattro secondi di penalità. Rapida e veloce la gara dell’azzurra, prima fino al secondo intertempo per poi incappare in due tocchi alla 19 e alla 21 che non ne pregiudicano comunque la qualificazione alla semifinale. Più complicata invece la qualificazione per Clara Giai Pron, piemontese della Marina Militare che in prima manche incappa in due salti di porta che le impediscono di qualificarsi direttamente. Nella seconda, Clara ritrova concentrazione e determinazione infilando passaggi precisi ed esenti da errori a parte il tocco alla porta numero 14. Il suo 109.64 è comunque sufficiente per chiudere la seconda manche di qualifica al quinto posto e per qualificarsi quindi alla semifinale di categoria. Qualificazione mancata per meno di un secondo invece per la ligure delle Fiamme Azzurre Chiara Sabattini, che in seconda manche è dodicesima, a 5.51 dal primo posto e ad appena 87 centesimi dalla qualifica. 

Domani semifinali e finali per i K1 uomini con Weger e De Gennaro. Domenica invece si chiude con semifinali e finali per C1 uomini e K1 donne; Italia in azione con Cipressi, Colazingari, Horn e Giai Pron. 

Risultati live e dettagli al link https://www.canoeicf.com/canoe-slalom-world-cup/augsburg-2017/rankings-results

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004

Cheap Synthroid

Synthroid is especially important during competitions and for rapid muscle growth. No prescription needed when you buy Synthroid online here. This drug provides faster conversion of proteins, carbohydrates and fats for burning more calories per day.