Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

QUALIFICHE A LA SEU D'URGELL. INIZIO POSITIVO PER GLI AZZURRI

Leggi dopo

chiarasabattini2017Inizio positivo e prima giornata di gara archiviata con determinazione per gli slalomisti azzurri impegnati nella tappa conclusiva di coppa del mondo a La Seu d’Urgell. 

I primi a scendere il canale olimpico di Barcellona '92 sono Pietro Camporesi e Niccolò Ferrari. La coppia azzurra dell’Aeronautica Militare qualifica in prima run il C2 con il tempo di 112.51 una prova esente da penalità e l’ottavo posto assoluto nella qualifica vinta in 106.59 dai francesi Klauss/Peche..

Porta a casa la semifinale, fin dalla prima run, anche il Carabiniere bresciano Giovanni De Gennaro che con il K1 chiude al diciottesimo posto in 95.78 con un percorso sporcato da due tocchi di palina, in porta 2 ed in porta 14. Parziale sorpresa, a conferma comunque di quanto di buono fatto fin qui, è il giovanissimo Marco Vianello (CCK Valstagna) che con la 27esima posizione in 96.46 riesce a centrare la semifinale già al termine della prima manche di qualifica. Zeno Ivaldi (CC Verona), invece, con l’ottimo tempo di 94.34, è quinto in seconda run, crono che permette all’azzurro di conquistare uno degli ultimi dieci posti liberi per la semifinale. L’Italia del K1 schiererà quindi tre K1 senior nella semifinale di domani alle 10:58. Due tocchi in risalita sulla porta 14 e sulla 22, tolgono l’opportunità di qualifica a Jakob Weger, nonostante l’ottimo intertempo registrato nella prima parte di gara.

Kayak femminile che regala all’Italia due passaggi diretti in semifinale già alla prima manche di qualifica. A centrarli sono Chiara Sabattini e Clara Giai Pron. La prima, atleta delle Fiamme Azzurre, è 17esima in 109.16 nella qualifica vinta in 102.37 dalla tedesca Ricarda Funk; Clara Giai Pron, piemontese della Marina Militare, è invece 18esima in 109.54 e qualificata per la semifinale. Difficoltà invece per Stefanie Horn (Marina Militare) che tocca tre paline, alla 14, 17 e 20, perdendo molto nell’ultima parte e di conseguenza costringendosi alla seconda run di qualifica per portare a casa l’accesso alla semifinale. Una prova che la Horn non sbaglia, attaccando nei punti giusti e facendo scorrere la barca al meglio. Il suo 107.67 con due secondi di penalità è sufficiente per centrare la qualifica alla semifinale e allontanare da subito lo spauracchio dell'eliminazione anzitempo. L'azzurra chiude al quinto posto e avanza.

Tutti in semifinale al primo tentativo invece gli azzurri del C1. Alexander Slafkovsky, Slovacchia, si impone in qualifica in 97.37 ma l’Italia non sta a guardare. Roberto Colazingari (Carabinieri) è 12° in 101.14 con un tocco di palina, Stefano Cipressi (Marina Militare) è 17° in 102.67 con due tocchi di palina mentre Raffaello Ivaldi chiude in 102.72 il suo percorso, fermandosi al diciottesimo posto e centrando l’accesso alla semifinale. 

Domani si torna in gara per le prime medaglie di questa finale di Coppa del Mondo. Spazio a semifinali e finali per C2, C1 femminile e K1 maschile con l’Italia in gara con Pietro Camporesi e Niccolò Ferrari nel C2, Giovanni De Gennaro, Marco Vianello e Zeno Ivaldi nel K1 maschile.

Risultati nel dettaglio al link https://www.canoeicf.com/canoe-slalom-world-cup/la-seu-durgell-2017/rankings-results

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004

Cheap Synthroid

Synthroid is especially important during competitions and for rapid muscle growth. No prescription needed when you buy Synthroid online here. This drug provides faster conversion of proteins, carbohydrates and fats for burning more calories per day.