Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

L'ITALIA E'SUL PODIO MONDIALE. ARGENTO E SORRISI PER STEFANIE HORN E NICCOLO'FERRARI. BENE ANCHE I C1

Leggi dopo

c2hornferrariDopo le due medaglie conquistate dalla discesa nei giorni scorsi, arriva anche la prima medaglia per la canoa slalom al mondiale di Pau, in Francia. A conquistarla, nella prima finale andata in scena oggi, sono Niccolò Ferrari e Stefanie Horn, equipaggio sceso in gara nel C2 misto e capace di salire sul podio con l’argento iridato, alle spalle dei francesi e padroni di casa che si impongono sugli azzurri con un vantaggio di appena 72 centesimi. Ma la giornata odierna è positiva anche perchè si qualificano alla semifinale anche tutti e tre i C1 azzurri in gara oggi ovvero Raffaello Ivaldi, Roberto Colazingari e Stefano Cipressi mentre nel K1, con Stefanie Horn che avanza al turno successivo anche nell’individuale, si ferma in qualifica la piemontese Clara Giai Pron.

Tornando all’argento mondiale di Stefanie e Niccolò, la gara torna quest’anno nel programma mondiale a più di 30 anni dall’ultima volta. Era il 1981 e al mondiale di Bala, in Galles, la specialità della canadese biposto mista comparve per l’ultima volta ad una rassegna iridata, lasciando poi spazio al C2 maschile. 

Stefanie Horn (Marina Militare) e Niccolò Ferrari (Aeronautica Militare) hanno quindi chiuso in seconda posizione, con il tempo di 106.09, nella prova vinta in 105.37 dai francesi Henry/Prigent e davanti ai cechi Vojtova/Masek, staccati di quasi tre secondi dai nostri. Giornata di oggi nella quale, poco prima, la stessa Stefanie Horn aveva conquistato agevolmente la qualifica alla semifinale nel K1 femminile chiudendo la prima prova all’ottavo posto, in 89.64 e a 3.23 dalla prima posizione della britannica Fiona Pennie; si ferma invece qui Clara Giai Pron, piemontese della Marina Militare che manca l’accesso alla semifinale per poco meno di due secondi, chiudendo la seconda prova di qualifica al dodicesimo posto (avanzavano le migliori dieci). 

Tutti avanti, e in maniera decisamente brillante, gli specialisti azzurri del C1. Raffaello Ivaldi del CC Verona fa registrare il terzo tempo assoluto; 84.68 il suo tempo, ad un solo secondo dal francese e campione olimpico di Rio 2016 Denis Gargaud Chanut. Ottimo anche il quattordicesimo posto di Roberto Colazingari con il Carabiniere di Subiaco che ferma il cronometro sull’ 87.36 volando in semifinale. E ad avanzare è anche Stefano Cipressi, bolognese della Marina Militare che dopo aver vinto nella giornata di martedì la medaglia di bronzo nella prova a squadre del C2 discesa, va in semifinale anche nello slalom con l‘87.52 che gli vale il sedicesimo tempo. 

“Oltre alla medaglia, siamo soddisfatti ovviamente anche per le qualifiche ottenute alla semifinale - commenta il dt azzurro Daniele Molmenti - tutti e tre i C1 hanno fatto ottime prestazioni in un percorso in cui ogni minimo errore si pagava a caro prezzo. Qualche brivido l’abbiamo avuto con Raffaello Ivaldi, al quale inizialmente avevano assegnato 50 secondi di penalità tolti poco dopo. Stefanie ha portato a casa una manche pulita mentre dispiace per Clara che non è riuscita a confermarsi nella rosa delle semifinaliste. Per il resto guardiamo avanti e aspettiamo le gare di domani dove saremo in gara con il C2 e tutti e tre i K1”. 

Molmenti torna poi nello specifico sulla medaglia vinta oggi nel C2 misto. Perchè la decisione, da parte dell’International Canoe Federation, di reintrodurre questa specialità? 

“Dopo l’esclusione dal programma olimpico del C2 maschile, a favore del C1 femminile che debutterà a Tokyo 2020, l’ICF ha reintrodotto il C2 misto probabilmente con l’obiettivo di proporre un’imbarcazione capace di mantenere la parità di genere (un uomo e una donna) e di garantire comunque grande spettacolo - spiega Daniele Molmenti, dt azzurro - a Stefanie e Niccolò abbiamo detto loro che, mantenendo come prioritarie le rispettive gare principali (per Stefanie il K1 donne e per Niccolò il C2 in coppia con Pietro Camporesi) avrebbero potuto comunque cimentarsi anche nel C2 misto. Assieme al tecnico Guillermo Diez Canedo hanno lavorato bene e i risultati sono arrivati. Si sono dedicati seriamente alla cosa da alcune settimane arrivando qui a Pau con voglia di divertirsi e di far bene. La medaglia mondiale, d’argento peraltro, fa ovviamente sempre piacere e ci dà soddisfazione. E’chiaro però che speriamo questo possa essere solo il punto di partenza e che da qui ai prossimi giorni possano arrivare altri momenti come questo”. 

Risultati e approfondimenti on-line al link: https://www.canoeicf.com/canoe-slalom-world-championships/pau-2017/live

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004

Cheap Synthroid

Synthroid is especially important during competitions and for rapid muscle growth. No prescription needed when you buy Synthroid online here. This drug provides faster conversion of proteins, carbohydrates and fats for burning more calories per day.