Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

PRIMA GIORNATA DI GARE A MONTEMOR O VELHO, TRE BARCHE AZZURRE IN FINALE

Leggi dopo italiamontemorBuone notizie ma anche qualche delusione per l’Italia al termine della prima giornata di gare ai Campionati del Mondo junior e under 23 di canoa velocità in corso di svolgimento a Montemor O Velho, in Portogallo.

Finale centrata per Carlo Tacchini; lo specialista della canadese monoposto, originario di Verbania e in forza alle Fiamme Oro in gara a Montemor O Velho nel C1 1000 under 23, chiude al secondo posto la semifinale in 4.09.968 ad appena 1.672 dal cinese Liu Hao primo al traguardo. Alle spalle dell’azzurro l’uzbeko Nurislom Ugli staccato di oltre un secondo e mezzo. Una prestazione che permetterà a Tacchini di sfidare il resto del mondo per le medaglie nella finale in programma sabato mattina; l’azzurro pagaierà in corsia 2. 

Finale conquistata anche per il K2 junior 1000 di Benedetto Mollica (CC Aretusa) e Gianluca Pommella (SC Ausonia), quinti dopo la batteria e per questo costretti ad un’ulteriore sfida per accedere alla finalissima di sabato. Il tandem azzurro è il più veloce di tutti e in 3.30.976 chiude in prima posizione con due secondi di vantaggio sugli sloveni Jan e Rok Smit e sugli americani Cross-Whiter e Lee. Out invece russi e spagnoli. 

Il terzo equipaggio odierno a centrare l’accesso alla finale è il C2 junior 1000 di Luigi Ruggiero (Amici del Fiume) e Leonardo Barbieri (Can. Padova) che in semifinale chiudono al secondo posto in 3.59.816. Il piazzamento degli azzurri a 260 millesimi dai russi Tutaev e Pankin permette loro di staccare il pass per la finalissima e per provare ad andare a caccia del miglior risultato possibile. 

Davvero sfortunata la prova di Pietro Repele e Danilo Auricchio nella semifinale del C2 under 23 1000 con l’equipaggio azzurro che chiude al quarto posto, primo degli esclusi dalla finalissima. 3.49.376 il tempo dei nostri portacolori a 752 dalla prima posizione del Kazakhistan che vince la semifinale davanti a Lituania e Ungheria. 

Niente finali e prestazioni lontane dai migliori per il resto degli equipaggi azzurri in gara oggi;

K2 1000 under 23: finale B per Matteo Torneo e Andrea Dal Bianco che dopo aver chiuso la batteria di qualifica al sesto posto in 3.28.680 tornano in acqua per la semifinale nella quale non riescono però a centrare le uniche tre posizioni utili grazie alle quali volare poi in finale. Il loro sesto posto in 3.29.636 garantisce agli azzurri l’accesso alla finale B.

K4 500 donne junior: accesso in finale B per per il K4 azzurro composto da Alessia Agostinetti, Valentina Ciboldi, Anna Canestro e Chiara Agostinetti. Dopo il quinto posto in batteria, le pagaiatrici di casa nostra hanno chiuso al settimo posto in semifinale in 1.53.212. Per l’accesso alla finalissima serviva un piazzamento nei primi tre, centrato invece da Germania (1.45.092), Spagna e Portogallo.

K1 1000 junior: finale B anche per che in semifinale chiude al quinto posto in 4.00.020 nella gara vinta dall’ungherese Nalint Kopasz; alla finalissima, oltre al magiaro, accedono anche il danese Dagnes-Hansen ed il lettone Vilde con l’azzurro che manca l’accesso alla gara decisiva per tre secondi e mezzo. 

C1 1000 junior: finisce in semifinale l’avventura di Samuele Turcato; sesto in batteria, nella gara in cui si impone il moldavo Tarnovschi in 4.12.500, l’azzurro in semifinale non riesce a trovare il ritmo giusto e si ferma in settima posizione con il tempo di 4.33.572. Identico epilogo nel K1 1000 under 23 per Federico Favero il cui settimo posto in semifinale con il tempo di 3.55.172 (a vincere è il tedesco Gecso in 3.42.556) non gli permette di proseguire il cammino in finale. 

K4 500 under 23: si ferma in semifinale anche il mondiale del K4 500 under 23 femminile con il sesto posto per l’equipaggio azzurro composto da Francesca Capodimonte, Susanna Cicali, Federica Nolè e Agata Fantini; l’Italia ferma il cronometro sull‘1.41.864 e nonostante il miglioramento di un secondo rispetto al tempo della batteria non riesce comunque a proseguire la sua avventura. 

Domani si torna in gara; Live Streaming: Youtube.com/PlanetCanoe

Risultati in diretta: http://canoesprintportugal.com/index.php?page=timetable-results

Website: http://canoesprintportugal.com/

Gallery foto allenamenti azzurri di © Marco Pellegrini: https://www.facebook.com/media/set/?set=a.10153035384112717.1073741964.83162677716&type=3

Aggiornamenti, foto, video e altro ancora saranno disponibili sulla pagina Facebook ufficiale dell’ICF e sulla pagina Facebook della FICK.


logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004