Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

PRIME PAGAIATE DEL 2016 A TORINO, IL 14 IN ACQUA GLI ALTRI RAGGRUPPAMENTI INTERREGIONALI

Leggi dopo

12646748 585042838314357 5235268045945938533 oAperta ufficialmente la stagione dell’acqua piatta a Torino con la prova interregionale sulla distanza lunga dei 10.000mt. Primo banco di prova, quindi, quello di Torino, in prospettiva di un 2016 impegnativo e ricco di appuntamenti nazionali ed internazionali, che si intrecciano con l’anno olimpico. Performance intense per i circa 150 atleti in rappresentanza di 18 società arrivati da Piemonte, Liguria, Lombardia e Valle d’Aosta che hanno sfidato con coraggio le fredde temperature del Po.

Tra i Senior da segnalare la vittoria dell’equipaggio del Cus Pavia formato da Davide Marzani e Francesco Balsamo (41’59”98), veterani della lunga distanza; mentre tra gli Junior è Alberto Dal Bianco con Marco Rota (Leonida Bissolati) a dominare la gara del K2 in 43’31”61. Il K1 Senior è vinto in 45’48”54 da Sabino Candela (Cus Milano), mentre tra gli Junior ha la meglio Stefano Angrisani del Mergozzo CC (46’15”63). Al femminile è l’equipaggio Senior del Circolo Eridano composto da Badini e Castelli a primeggiare in 52’57”45; mentre tra le Junior l’oro è andato alla Leondida Bissolati di Mazilu e Nichetti (52’36”29). Nel K1, sempre al femminile, tra le Senior è Jessica Risari a concludere sul traguardo in 54’07”26. A conquistare il settore canadese per gli Junior maschile è stata la Canottieri Sabazia con Matteo Giordano (1h01’19”30) mentre al femminile ha dominato Camilla Placchi (Mergozzo CC) in 1h17’06”70. Enrico Calvi (Cus Pavia) si è imposto nella canadese monoposto Senior con il tempo di 51’17”10.

CLICCA QUI PER I RISULTATI COMPLETI – AREA 1 TORINO

Dopo la prima tappa di Torino, il 14 febbraio toccherà a Firenze dove si ritroveranno gli atleti provenienti da Emilia Romagna, Toscana, Marche e Umbria; a San Giorgio di Nogaro si daranno appuntamento invece quelli di Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige; per il sud sarà Castel Gandolfo teatro delle sfide degli atleti di Lazio, Campania, Puglia, Basilicata, Abruzzo e Molise; mentre i sardi saranno di scena a Cagliari. Il primo blocco dei 10.000mt si concluderà nelle acque di Palermo con gli atleti di Sicilia e Calabria domenica 21 febbraio.

Nel frattempo la squadra azzurra composta da Matteo Torneo, Giulio Dressino, Nicola Ripamonti (kayak) e da Sergiu Craciun, Luca Incollingo, Daniele Santini e Carlo Tacchini (canadese) dopo un primo periodo di ritiro nel Centro di Alto Rendimento Sportivo di Siviglia, si è spostata in Portogallo, ospite del centro Nelo di Montebelo Aguieira. I sei atleti delle Fiamme Gialle (kayak) e delle Fiamme Oro (canadese) sono stati poi raggiunti il 6 febbraio dalla delegazione dei duecentometristi composta da Manfredi Rizza, Edoardo Chierini (Ticino Pavia), Matteo Florio (G.S. Aeronautica M.), Mauro Crenna (Sestese Canoa) e Alessandro Gnecchi (S.C. Lecco). Presenti anche, in rappresentanza delle donne, Sofia Campana (Fiamme Azzurre) e Cristina Petracca (Marina Militare). La squadra azzurra, oltre a finalizzare la preparazione in vista degli appuntamenti internazionali del 2016, cercherà di allenarsi al meglio per giocarsi l’ultima carta utile alla qualifica olimpica di Rio.

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004