ASSOLUTI 2022: ALL'IDROSCALO DI MILANO ASSEGNATI I TITOLI SENIOR, MASTER E PARACANOA SUI 200 METRI

images/large/_DSC0346.jpg

Con l’ultima giornata di gare dedicata all’assegnazione dei titoli italiani sui 200m, si conclude il Campionato Italiano di canoa velocità e paracanoa 2022 dedicato alle categorie senior, master e paracanoa.

Stagione agonistica che non si chiude qui, ma continua con gli impegni internazionali di settembre che vedranno protagonista il settore maratona per i Campionati del Mondo in scena a Ponte De Lima dal 29 settembre al 2 ottobre.

On line, la diretta di tutte le finali, ha permesso anche a chi non era presente sul campo, di vivere le emozioni di gara sul canale Facebook della Federazione www.facebook.com/federcanoa e sul sito www.federcanoa.it

SENIOR

Gara al fotofinish quella del K1 200m, con Andrea Domenico Di Liberto (Fiamme Azzurre) e Giacomo Bolzonella che regalano all’Idroscalo uno show mozzafiato. Il palermitano si porta a casa il titolo italiano con il tempo di 35.59, precedendo di impercettibili otto millesimi di secondo Giacomo Bolzonella (CC Aniene), che indossa l’argento. In terza posizione chiude l’altro atleta di casa Aniene, Simone Bernocchi, abile in 35.71 a battere l’argento di Tokyo Manfredi Rizza, che finisce così ai piedi del podio. Nel C2 senior maschile la coppia formata da Daniele Santini e Nicolae Craciun (GS Fiamme Oro) si conferma d’oro anche sulla breve distanza, vincendo il titolo in 36.91, davanti ai “colleghi” Mattia Alfonsi e Carlo Tacchini, secondi ad un centesimo. Sul terzo gradino del podio, sempre con i colori delle Fiamme Oro, Gabriele Casadei e Dawid Szela (38.15). L’ammiraglia delle Fiamme Azzurre conquista il titolo italiano nel K4 200 metri femminile con Sofia Campana, Francesca Genzo, Sara Daldoss e Lucrezia Zironi (35.43). Piazza d’onore per la Marina Militare di Francesca Capodimonte, Mathilde Rosa, Cristina Petracca e Agata Fantini (36.01) davanti alla Canoa San Giorgio di Margherita Valerosi, Carlotta Strukeli, Agata Roson e Aurora Borsato (38.87). Nel K2 maschile va a segno la coppia formata da Simone Bernocchi e Giacomo Bolzonella. Gli atleti della Canottieri Aniene in 32.45 si impongono con autorità su Manfredi Rizza e Flavio Spurio (Aeronautica), argento in 32.76. Bronzo per la barca dell’OCS Ottagoni Cremona con Dylan Paliaga e Nicolò Volo (34.02). Domina la scena il C4 delle Fiamme Oro che conquista il titolo italiano con Nicolae Craciun, Carlo Tacchini, Dawid Szela e Gabriele Casadei (35.34). Secondo posto per l’altra ammiraglia della Polizia di Stato composta da Samuele Veglianti, Dawid Szela, Nicolae Craciun e Carlo Tacchini (38.78). Canoa San Giorgio di bronzo sul terzo gradino del podio con Federico Ghenda, Mattia Roson, Andrea Corso e Stefano Baldo (40.76). Nel K1 femminile vola alla conquista del titolo l’azzurra finalista di Tokyo Francesca Genzo (GS Fiamme Azzurre) che in 40.95, lascia l’argento ad Agata Fantini (GS Marina Militare) seconda in 41.55 ed il bronzo ad Cristina Petracca (GS Marina Militare), terza in 41.68. Nel C2 femminile oro al collo per la coppia del Padova Canoa con Olympia Della Giustina e Angela Voltan (51.01). Completano il podio Giorgia Cimigotto e Jessica Schiff per il Canoa San Giorgio (54.79) e Veronica Vigliotti e Sara Innocenzio dell’Aisa Sport (55.72). Padova Canoa protagonista anche nel C1 200 femminile con la medaglia d’oro di Olympia Della Giustina che in 51.93 precede Michela Di Santo (Fiamme Oro), argento in 53.80 e Jessica Schiff (Canoa San Giorgio), bronzo in 54.58. Nel K4 la Canottieri Aniene vince il titolo in 30.89 con Marco Borgotti, Simone Bernocchi, Giacomo Bolzonella e Tommaso Freschi. Argento per l’OCS Ottagoni Cremona di Nicolò Volo, Leonardo Favero, Dylan Paliaga e Riccardo Baldan (31.20), davanti al bronzo griffato Canoa San Giorgio con l’equipaggio formato da Alessio Soardo, Luca Della Chiesa, Flavio Pines e Nicola Franco (31.78). Nel C1 200 Mattia Alfonsi fa suo il titolo italiano in 39.90, precedendo Nicolae Craciun (40.41) e Carlo Tacchini (40.45) per un podio tutto firmato Fiamme Oro. Nel K2 la coppia formata da Sara Daldoss e Lucrezia Zironi (GS Fiamme Azzurre) conquista la medaglia d’oro in 37.86, lasciando l’argento a Sofia Campana e Francesca Genzo (GS Fiamme Azzurre) seconde in 38.48. Bronzo Agata Fantini e Cristina Petracca (GS Marina Militare) in 38.88. 

PARACANOA

Nel VL1 femminile il titolo val al collo di Viktoryi Pistis Shablova (LNI Cagliari) in 1'20.61, mentre al maschile lo indossa ancora una volta Andrea Bedin (Aisa Sport) in 1’07.44. Per il KL1 femminile è ancora una volta Eleonora De Paolis (CC Aniene) ad imporsi in 1’02.82, Nel KL1 senior maschile, invece, è Gabriel Esteban Farias per la Leonida Bissolati a conquistare il tricolore in 56.50. Amanda Embriaco (Canottieri Sanremo) è prima sul traguardo nel KL3 femminile con il tempo di 54.04. Nel VL1 maschile vince Sai Eddine Gasmi (CC Ferrara) in 1'27.45, sempre nella categoria junior Zakaria Nouracham (Nazario Sauro) fa sua la prova del KL3 in 1’03.39. Kwadzo Klokpah (Can. Lecco) vince il titolo italiano nel KL3 200 metri in 45.31. Nel KL2 Christian Volpi (Navicelli Paddle Sport) sale sul gradino più alto del podio in 2'02.60, precedendo Giuseppe Cotticelli (LNI Castellammare di Stabia) e Francesca Vallon (SCK Monfalcone). Mirko Nicoli sale invece sul gradi più alto del podio nella disciplina del VL3 200m con il tempo di 51.36, che vale il titolo tricolore su Giuseppe Di Gaetano (Aisa Spot), argento in 55.25 e Omar Diabang, bronzo in 1’03.80. Vittoria del VL2 200m per Marius Bodgan Ciustea (Aisa Sport), oro in 58.24, sabato al compagno di squadra Alessio Bedin (1’09.00) e all’atleta della Canottieri Mestre Ndara Gol Julien (1’22.01). Medaglia d'oro per Andrea Verona nel KITA3, con l'atleta del circolo Le Saline che chiude in 59.04, mentre al femminile si si impone Francesca Caruso per lo Jomar Club (1'13.25). Nel KITA2 a segno Michael Sfrizzo (CC Mestre) in 1’37.63. Nella categoria B1 Angelo Lova (Can. Ticino Pavia) fa registrare il miglior tempo in 1'08.95 davanti a Massimo Sicchiero del Canoa Club Ferrara (1'13.88). 

MASTER 

La canoa non ha età e lo dimostrano i tanti atleti over 35 presenti a Milano per i titoli italiani Master. Un fine settimana caratterizzato da agonismo e divertimento che ha portato sul podio tenacia e soddisfazione con emozionanti momenti condivisi con tutta la famiglia: la passione per la canoa viene trasmessa spesso così, tra genitori e figli, tramandando di generazione in generazione piccoli e grandi successi. 

I risultati completi sono disponibili al link: https://bit.ly/3qLcA8Y