Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

A VALSTAGNA ASSEGNATI I TITOLI ITALIANI UNDER 23: SUL BRENTA LA PRIMA GARA STAGIONALE

images/large/PHOTO-2020-08-22-10-54-58.jpg
CANOA SLALOM

L’assegnazione dei titoli italiani under 23 ha segnato la ripartenza ufficiale delle attività per la canoa slalom. Teatro del primo appuntamento stagionale per gli specialisti delle paline è stato il fiume Brenta, a Valstagna (VI), che ha ospitato la due giorni di gare: sabato 22 agosto la gara nazionale per tutte le categorie e domenica 23 agosto con i “tricolori” come piatto forte. 

"E' chiaro che abbiamo avuto difficoltà maggiori a livello organizzativo con tutti i protocolli da seguire - spiega Luca Costa presidente del Canoa Club Kayak Valstagna - per questo abbiamo dovuto ampliare la macchina organizzativa con del personale aggiuntivo. Abbiamo avuto un'ottima collaborazione da parte del Comune e della Prtezione Civile. Il bilancio alla fine è stato più che positivo e i complimenti e i ringraziamenti ricevuti ci hanno ripagato di tutti gli sforzi. Inoltre vevamo un motivo in più per affrontare questa sfida, perchè siamo consapevoli che Valstagna è importante per la Federazione che a sua non ci ha fatto mancare il suo sostegno. Organizzare gare al tempo del Covid-19 è possibile e lo dobbiamo fare per il bene del nostro sport, magari aprendo a sinergie con altri club vici ni per l'organizzazione". 

Nel C1 Raffaello Ivaldi si conferma campione under 23 per la quarta ed ultima volta. L’atleta della Marina Militare ha staccato il miglior tempo in 108.98 con un percorso netto. Alle sue spalle si conferma in grande spolvero Flavio Micozzi (CC Subiaco), che chiude al secondo posto in 109,73 precedendo l’atleta del Canoa Club Verona Martino Barzon (116.74 - 4 penalità). 

Nella prova femminile oro al collo per Elenca Micozzi (CC Subiaco) che con due secondi di penalità e il tempo 122.15 mette in fila Marta Bertoncelli (CS Carabinieri), seconda in 125.50 (2) e la “regina” della discesa Cecilia Panato (Canoa Club Pescantina) che sale sul terzo gradino del podio con il tempo di 132.08. 

Nella finale del K1 maschile è il carabiniere Marco Vianello a mettere tutti nel sacco con un prova veloce e precisa: 99,62 il tempo che gli consegna il titolo italiano di categoria. Piazza d’onore per Tommaso Barzon (CC Verona) con il tempo 102,41, davanti all’iridato Jakob Weger (Marina Militare) che con chiude al terzo posto in 102.95. 

Nella K1 femminile è Francesca Malaguti (CC Ferrara) a laurearsi campionessa italiana under 23 con il miglior tempo di 132.32. Completano il podio le due atlete dell’Ivrea Canoa Club: Erica Lara Piatti argento in 136.61 e Lucia Gabriella Pistoni bronzo in 165.16. 

Sventolano il tricolore anche Giacomo Capirone e Pietro Lorenz Silini (Ivrea Canoa Club) nel C2 maschile, mentre nel C2 misto si confermano i fratelli iridati Flavio ed Elena Micozzi del Canoanium Club Subiaco. Nelle gare a squadre invece a segno ancora l’Ivrea Canoa Club nel K1 under 23 femminile con Carolina Massarenti, Enrica Lara Piatti e Lucia Gabriella Pistoni. Mentre nella prova maschile oro al collo per la squadra dello Sportclub Mer ano Canoa, formata da Martin Unterthurner, Jakob e Valentin Luther. I titoli a squadre della canadese vanno invece al Canoa Club Sacile nel C1 con Mattia Poletto, Marino Spagnol e Elio Maiutto; mentre per il C2 oro al collo di Gabriele Ambrosino, Christian Biava e Simone Marchegiano per l’Ivrea Canoa Club. 

Ad affiancare le prove per i titoli italiani under 23 c’erano anche le gare nazionali per junior e senior.  VEDI TUTTI I RISULTATI 

LE GARE DI SABATO

Sabato slalomisti al cancelletto di partenza per la gara nazionale valida per tutte le categorie: allievi, cadetti, ragazzi, junior e senior. Nella prova del K1 maschile sugli scudi Giovanni De Gennaro (CS Carabinieri) che riparte dopo il lockdown con le migliori intenzioni, facendo registrare al termine delle due manche il miglior tempo in 79,77, con un percorso esente da penalità. Staccato di 1.59 l’altro rappresentante dei Carabinieri Marco Vianello, secondo in 81.33 davanti a Zeno Ivaldi (Marina Militare) che sale sul terzo gradino del podio fermando il cronometro sul tempo di 81.44.

Nella gara del K1 femminile Maria Clara Giai Pron (Marina Militare) sfodera una prestazione maiuscola con il tempo di 90.88, precedendo Chiara Sabattini (Fiamme Azzurre), seconda in 94.90 ed Eleonora Lucato (CKC Valstagna) che ottiene il terzo tempo in 96.51.  

Questione di centesimi invece nella gara del C1 senior maschile che ha visto primeggiare Paolo Ceccon (CS Carabinieri) con il tempo di 87.62 davanti al compagno di squadra Roberto Colazingari (88.01). Terzo posto per Raffaello Ivaldi (Marina Militare) in 88.49. Prova femminile nel segno di Marta Bertoncelli (CS Carabinieri) che sale sul gradino più alto del podio in 100.44, davanti a Chiara Sabattini (Fiamme Azzurre – 103.50) e Carolina Massarenti (Ivrea Canoa Club – 110.99).  

TUTTI I RISULTATI DEL SABATO