Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

DISCESA: BRONZO MONDIALE PER BONACCORSI, FAVARETTO E MEROLA NELLA "TEAM RACE"

Leggi dopo

cardinaliSudata e anche per questo ancor più bella è la medaglia che l'Italia della canoa discesa porta a casa dai mondiali di Solkan. A conquistarla, nella gara a squadre odierna, sono le splendide discesiste azzurre Costanza Bonaccorsi, Cristina Favaretto e Andrea Merola che portano a casa il bronzo alle spalle di Francia e Germania.

L'oro va alla Francia di Bren-Malaterre-Hostens in 70.54. Argento per la Germania di Stoberl-Bach-Fuesser (71.62), bronzo per le azzurre che chiudono con il tempo di 72.39 a 1.85 dall'oro. Quarte all'intertempo di metà gara, le canoiste italiane sono riuscite a rimontare la Svizzera e a salire sul podio, relegando la compagine elvetica in quarta posizione, seguita dalla Repubblica Ceca.

In gara oggi anche i kayak maschili che nella prova a squadre sono quinti. Pierpaolo Bonato, Paolo Bifano e Jaka Jazbek fermano il cronometro sul 66.87, a 2.07 dall'oro che va alla Repubblica Ceca davanti a Francia e Slovenia. Quarta la Germania con l'Italia che manca il podio per appena 1 secondo e 36 centesimi. 

Tornando al bronzo femminile, una squadra ben messa in acqua con l'esperienza di Andrea Merola, canoista di Pavia doppiamente brava e coraggiosa a tornare e a ruggire. L'azzurra, poco tempo fa, subì un grave infortunio alla spalla in seguito ad un capovolgimento a Bourg Saint Maurice e impiegò diverse settimane per tornare a gareggiare. La sua voglia di tornare in canoa e il supporto dei tecnici e di chi le è stato vicino le hanno dato la possibilità di esprimersi al meglio e ritrovare quel sorriso che oggi merita. Assieme a lei, da Firenze, Costanza Bonaccorsi; parlata toscana, simpatia contagiosa e grinta da vendere. Già qualcosa si era intuito del suo stato di forma dopo le non felici prove all'europeo di Bovec. Qui invece era stata l'unica delle azzurre a sfiorare la finale individuale; oggi è arrivata la medaglia. A completare la squadra Cristina Favaretto, giovane di Oriago dalle grandi doti. Già capace di lottare ad altissimi livelli con le senior in campo nazionale, pur giovanissima, Cristina Favaretto è andata a chiudere il trio azzurro capace di competere e vincere il bronzo.

"Abbiamo lavorato tantissimo per questa storica medaglia - sottolinea Alessandro Berton, tecnico del settore femminile della canoa discesa - Costanza, Andrea e Cristina si sono applicate moltissimo e soprattutto si sono lasciate guidare durante i giorni precedenti alla gara con grande fiducia nei nostri confronti. Al termine delle sessioni di allenamento e delle gare individuali rimanevamo ad analizzare il percorso, le strategie e le discese per oltre due ore. Abbiamo studiato al meglio ogni piccolo dettaglio e il fatto che il clima all'interno della squadra si sia rivelato più che positivo è servito tantissimo. Tatticamente le ragazze sono state perfette mettendo in mostra un'ottima partenza, tutte sulla stessa linea, prima di schierarsi in formazione al primo restringimento a livello del quale era impossibile passare se non una dietro l'altra. Ognuno ha fatto la propria parte, Andrea ha saputo reagire alla grande all'infortunio di Bourg Saint Maurice. Appena due mesi fa era in dubbio se prendere parte alle selezioni o meno e oggi, visto il risultato, siamo felici che l'abbia fatto. Cristina sta maturando tantissimo e Costanza ha convogliato tutta la sua energia in una gara davvero stupenda."

k1womenteamsmallSoddisfazione quindi anche da parte dello staff tecnico coordinato da Robert Pontarollo e composto da Alessandro Berton, Vladi Panato e Luca Cardinali; e proprio Cardinali, al termine del mondiale di Solkan, ha ricevuto la bandiera dell'International Canoe Federation come passaggio del testimone in vista dei prossimi campionati del mondo di canoa discesa che si disputeranno, l'anno prossimo, proprio in Italia. 

 
 

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004