Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

CANOA DISCESA: ORO MONDIALE PER LE AZZURRE DEL K1 JUNIOR

Leggi dopo
cristinafavarettoInizia col botto la spedizione azzurra ai mondiali junior di canoa discesa che hanno preso il via oggi a Opava, in Repubblica Ceca. Cristina Favaretto (Canoa Club Oriago), Giulia Orvieto (Genova Canoa Club) e Costanza Bonaccorsi (Canottieri Comunali Firenze) conquistano la medaglia d’oro laureandosi campionessa del mondo nella specialità discesa classica a squadre.

15.11.95 il tempo delle azzurre che hanno preceduto di 10 secondi le ceche e padrone di casa Padurova, Zasterova e Brozova e di 11 secondi la formazione tedesca.

Una prestazione condotta in porto con autorità dal trio azzurro, a coronamento di una giornata che ha aperto le danze della rassegna iridata.

costanzabonaccorsiE’festosa e piena d’entusiasmo Costanza Bonaccorsi, toscana doc che al telefono non nasconde il suo indistinguibile accento: “La gara è andata benissimo, ci siamo aiutate l’una con l’altra ed è stato entusiasmante. Cristina ha iniziato da subito a spingere, poi Giulia ha preso la testa e siamo andate al traguardo cariche e determinate. All’arrivo eravamo sfinite ma soddisfatte. Quando abbiamo visto il nostro tempo e abbiamo capito di essere prime ci siamo abbracciate e baciate. E’stata un’emozione indescrivibile.”

“E’stato bellissimo perché ho scoperto una forza che non credevo di avere – aggiunge la veneta Cristina Favaretto – quando gareggiavo in Italia pensavo di poter arrivare fino ad un certo punto. Oggi le motivazioni mondiali mi hanno spinto a dare ancora di più; è stata una bellissima sorpresa; io ero al centro tra le mie due compagne, stavo attaccata a Giulia e sentivo le urla di incitamento di Costanza che mi seguiva. Fare da collante tra le due è stato molto emozionante e arrivate al traguardo, stremate, eravamo comunque convinte di aver fatto bene. Inizialmente sembrava avesse vinto la Germania, poi quando abbiamo visto che eravamo davanti ci siamo sciolte in un abbraccio collettivo. I nostri “colleghi” maschi ci chiamano “campionesse”…non ci credo ancora”.

giuliaorvieto“Prima della partenza Gianalberto Vietti, il nostro tecnico, mi aveva dato alcune indicazioni che si sono rivelate poi utili durante la gara - dichiara Giulia Orvieto - Ero alla mia prima prova a squadre, al mio primo mondiale; in partenza ero un po’agitata. Sono rimasta dietro a Cristina per quattro minuti, poi sentivo che potevo dare qualcosina in più e ho deciso di superarla per incrementare il ritmo. E’stata una scelta vincente, le mie compagne sono state bravissime a non disunirsi e abbiamo portato a casa un risultato straordinario. All’arrivo siamo rimaste ad attendere il responso cronometrico per qualche minuto; quando ci hanno confermato l’oro in quel momento, davvero, è esploso tutto”.

“Le ragazze hanno rispettato le consegne in maniera impeccabile e i risultati si sono visti – sottolinea Gianalberto Vietti, responsabile tecnico del settore junior – sono state bravissime a seguire la strategia studiata a tavolino, adattandola alla perfezione alla situazione che si è andata via via creando. Abbiamo cercato di mettere in acqua la miglior formazione e il risultato direi che ci ha dato ragione. Qualche recriminazione la possono avere i kayak maschili che per un’imprecisione si sono toccati causando il rovesciamento di uno dei tre. I secondi persi per l’eskimo hanno fatto si che una possibile medaglia sia diventata un quarto posto. Poco male, già domani avranno l’occasione per rifarsi.”.

“Domani sarà un’altra giornata importante – conclude infine il team leader della spedizione azzurra nonché vicepresidente FICK Emanuele Petromer – ma iniziare con il piede giusto oggi era fondamentale”.

Domani sono in programma le prove sprint a squadre.

Nella giornata odierna si registrano anche i piazzamenti delle altre formazioni azzurre; podio sfiorato per i K1 maschili con Pierpaolo Bonato, Federico Urbani e Antonio di Norcia che si piazzano al 4° posto, a meno di sette secondi dal bronzo; Paolo Razzauti, Giorgio dell’Agostino e Phanudet Spiganti chiudono al 6° posto nel C1; quinto posto nel C2 per gli equipaggi Razzauti/Spiganti, Radici/Gasparini, Dell’Agostino/Dusi.

Ulteriori dettagli al sito http://www.canoe2011.com/

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004

Cheap Synthroid

Synthroid is especially important during competitions and for rapid muscle growth. No prescription needed when you buy Synthroid online here. This drug provides faster conversion of proteins, carbohydrates and fats for burning more calories per day.