Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

ACCORDO CIP - UNIVERSITA' PEGASO: NASCE L'ACCADEMIA DELLO SPORT PARALIMPICO

Leggi dopo 11696375 986625368024916 4211882955211254774 oGarantire e facilitare l'accesso diretto al mondo della formazione e del lavoro, con particolare riguardo a chi si trova in condizione di disabilità: è questo l'obiettivo dell'Accademia dello Sport Paralimpico, il progetto nato dalla collaborazione tra Comitato Italiano Paralimpico e l’Università Telematica Pegaso, rivolto agli studenti e sportivi che aderiscono alle diverse federazioni paralimpiche. Un’iniziativa che consentirà a 100 atleti di usufruire di borse di studio per l’intero corso di laurea ed ai dirigenti, tecnici e dipendenti del CIP di ottenere interessanti agevolazioni su tutti i servizi. La Federazione italiana Canoa Kayak accoglie e promuove l’interessante iniziativa e invita i paracanoisti interessati ad avanzare la candidatura per l’ottenimento delle borse di studio.

La conferenza stampa di presentazione del Protocollo d'Intesa tra CIP e Università Pegaso si è svolta martedì 7 luglio a Roma, presso la sede del Comitato Italiano Paralimpico. All'evento hanno preso parte Luca Pancalli, Presidente del CIP, Danilo Iervolino, Presidente dell'Università Telematica Pegaso, Marco Giunio De Sanctis, Segretario Generale del CIP, Alessandro Bianchi, Rettore dell'Università Pegaso, Elio Pariota, Direttore Generale della Università Pegaso.

"Oggi presentiamo qualcosa di cui vado particolarmente fiero - ha esordito il Presidente del CIP, Luca Pancalli - questo Protocollo è più di un accordo o di un pezzo di carta: rappresenta l'idea che ho sempre avuto dello sport, che comprenda da un lato la capacità di tenere insieme aspetti quali i risultati e i record e, dall'altra, l'attenzione alla centralità della persona umana”.

"Al centro delle nostre azioni metto sempre le persone disabili - ha aggiunto Pancalli - atleti ed atlete che, una volta terminata la carriera agonistica, dovranno affrontare la gara della vita e che dovranno possedere i necessari strumenti formativi per intraprendere questo cammino".

"La Università Pegaso si pone, da sempre, l'obiettivo di creare una comunità - ha osservato Danilo Iervolino, Presidente della Uni Pegaso - un gruppo in cui ci sia assoluta partecipazione tra studenti e insegnanti, in uno scambio di informazioni e conoscenze". "Essere la prima Accademia dello Sport Paralimpico - ha commentato ancora Iervolino - è un sogno che si realizza”.

"Un accordo aperto a tutti i tipi di disabilità in cui abbiamo creduto da subito - ha sottolineato Marco Giunio De Sanctis, Segretario Generale del CIP - perché da sempre crediamo nell'importanza della formazione”.

Significativi gli interventi dei testimonial dell'evento, a cominciare da chi, causa impegni, non ha potuto esserci, come Alex Zanardi: "Il Presidente Pancalli non ha messo solo gli atleti nelle condizioni di poter competere, dando la giusta dignità che meritano ma, con questo accordo, ha anche pensato al loro futuro". "Credo che non vede chi non sa e voi tutti protagonisti di questo progetto, oggi, mi permettete di vedere - ha dichiarato Annalisa Minetti - con questo accordo il CIP ha ribadito che il futuro appartiene a tutti". "Mi auguro che questo Protocollo possa aiutare tante persone - ha affermato Bebe Vio - perché c'è una vita fuori dallo sport".

Per maggiori informazioni e per avanzare le candidature sarà possibile rivolgersi all’indirizzo paracanoa@federcanoa.it.

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004