Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

MONDIALI POLO: PER GLI AZZURRI ANCORA UNA GIORNATA IN CHIAROSCURO

Leggi dopo

 

itemgb 

MILANO, 2 SETTEMBRE – Con la conclusione di tutte le partite dei gironi preliminari, all’Idroscalo è l’ora dei primi verdetti per i mondiali di canoa polo. E per l’Italia il bilancio è ancora in chiaroscuro. Passano il turno i senior, ma con un terzo posto nel girone C che non è proprio indice di salute, come s’è visto anche in alcune fasi di gioco, e li costringe in un girone sicuramente più impegnativo che, tra l’altro ripropone loro la rognosa Danimarca che è andata a vincere a sorpresa la classifica del gruppo davanti alla Gran Bretagna che ha gli stessi punti dell’Italia, 7, ma con una migliore differenza reti.  Inoltre, a lottare per i due posti di semifinale ci saranno Australia, Francia, Nuova Zelanda e Svezia, tutte avversarie di primo piano.

 

Peggio è andata nel settore femminile perché se era tutto buono quello che arrivava dalle under 21 (tutte sconfitte, ma hanno ancora possibilità di giocare perché per l’oro è la prima edizione del mondiale e mancava un ranking di riferimento. Polonia, canada e Gran Bretagna le loro prossime avversarie) si aspettava sicuramente di più dalle ragazze capitanate da Francesca Ciancio e allenate da Rodolfo Vastola. Invece sono finite a giocare nel gruppo dal settimo posto in su, con Canada, Ungheria, danimarca e Russia, beffate niente meno che dalle iraniane. In acqua impeccabilmente con velo e maniche lunghe, sono riuscite a fermare le azzurre sul 3-3 e vengono premiate dalla differenza reti. Alla fine, la squadra che sta marciando a pieno regime è quella maschile under 21 che, meno sotto pressione dei colleghi più grandi, hanno messo a segno tre vittorie su tre, hanno vinto il girone e ora possono guardare con ottimismo al futuro nel gruppo P insime con Autralia, Francia e Iran.

   Eppure la giornata sembrava essersi aperta stamani sotto auspici migliori. La sconfitta di ieri sera con la Danimarca non era stata evidentemente digerita dagli azzurri di Klaus Pagano e l’hanno dimostrato affrontando con determinazione, ma con calma un osso duro come la Gran Bretagna (nella foto di Bruno Calicchio una fase della partita). Un rasserenante 3-2, con una doppietta di Luca Bellini e una irrecuperabile conclusione di Rodolfo Vastola a pochi secondi dalla fine. Anche gli altri risultati del gruppo, pareggio della Danimarca sia con la Gran Bretagna sia con la Polonia avevano ridato fiato. Invece nel confronto diretto con i polacchi gli azzurri non sono riusciti ad andare al di là di un 3-3.

   Anche se insoddisfatto del gioco espresso sinora, il ct dei senior Klaus Pagano continua a predicare ottimismo. ‘’Ce la possiamo giocare con tutte – assicura – come abbiamo già dimostrato. Certo dobbiamo lavorare sulla costanza di rendimento che in qualche momento c’è mancata. Fare di tutto per minimizzare le occasioni di errore’’.

(per programma e risultati consultare il sito http://www.idroscaloclub.org/polo/homepolo.html)

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004