Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

DANIELE MOLMENTI E SAMMY BASSO: CREDERCI SEMPRE, LA FORZA DELLE MOTIVAZIONI

Leggi dopo

sammybasso danielemolmentiUniti nelle diversità. Che sono fonte di ricchezza. Come lo è stata, ricca appunto, la serata che ieri li ha visti a braccetto a Valstagna, terra di canoa e di canoisti. Assieme per lanciare messaggi profondi, sui valori che contano. Una serata importante alla quale hanno assistito centinaia di persone.

Al centro dell’evento il tema “Crederci sempre: la forza delle motivazioni”. Protagonisti Daniele Molmenti, da oggi a Vienna per il raduno in vista degli Europei, e Sammy Basso. Storie diverse, motivazioni a tutta. Il 18enne di Tezze sul Brenta, studente del liceo Da Ponte, è affetto da progeria, una malattia genetica rara che causa l’invecchiamento precoce delle cellule. Patologia a cui Sammy non si è arreso, anzi. Ha lottato e fondato l’associazione italiana Progeria S.B. Onlus (www.progeriaitalia.org).

“E’ stato un incontro profondo - ha detto l’olimpionico di kayak a Londra 2012 -. Io nello sport e Sammy con la sua vita, abbiamo testimoniato l’importanza di sognare e, soprattutto, rivolto un appello a genitori e adulti affinché raccontino questa esperienza ai ragazzini che stanno crescendo”.

"Non mi sento straordinario - ha affermato Sammy durante la serata - e sono consapevole che ogni giorno di questa vita va vissuto, accettando i momenti negativi e godendo appieno delle cose belle che ci riserva la quotidianità. Momenti straordinari come quello che mi ha voluto regalare Papa Francesco; qualche mese fa è suonato il telefono di casa ed era lui. Io in quel momento non c'ero e il Papa ha chiesto a mia mamma quando avrebbe potuto chiamare senza disturbare. Ve lo immaginate? Il Papa che chiama a casa per parlarmi e chiede quando poter richiamare senza disturbo? In quel momento ho capito che il mio cuore funziona perchè per 4-5 battiti si è fatto sentire più del solito, è stata un'emozione fortissima".

L'emozione che unisce Daniele Molmenti e Sammy Basso, campioni con una grande squadra al proprio fianco. Daniele con la Forestale e lo staff della nazionale azzurra, Sammy con i propri genitori e tutti i componenti dell'associazione italiana S.B. Onlus.

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004