Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

IN VAL DI SOLE SARA' UN "WHITEWATER WEEKEND" TUTTO DA VIVERE

Leggi dopo

valdisoleslalomSarà ancora una volta la Val Di Sole, tra le località trentine di Mezzana e Caldes, ad ospitare un fine settimana di gare ad elevata concentrazione di adrenalina tra le acque del fiume Noce. 

Sabato e domenica infatti sarà grande spettacolo con i campionati italiani junior di canoa slalom e discesa. Una due giorni sensazionale, durante la quale gli specialisti delle paline e quelle delle onde selvagge si sfideranno l’uno contro l’altro in un evento che mette assieme slalom e discesa e che permetterà a tutti gli amanti delle wildwater di emozionarsi. Emozione, inevitabile, anche perchè quello in programma da domani sarà il primo weekend senza Marco Caldera, figura di riferimento dell’acqua mossa italiana che sulle onde del Noce, in passato, pagaiò più volte. A lui, e ai molti canoisti e canoiste italiane che pagaiano ad “altre altitudini”, andrà inevitabilmente il pensiero dei presenti.

Di spessore, ovviamente, l’elenco dei partecipanti che rappresentano il futuro della specialità in Italia e che ovviamente non vorranno lasciare nulla al caso, per impressionare gli avversari e fare ottima impressione di fronte agli occhi dei direttori tecnici: Daniele Molmenti ed Ettore Ivaldi per lo slalom, Vladi Panato per la discesa. Leggende della canoa italiana chiamati da quest’anno a guidare i due settori dell’acqua mossa, con la collaborazione di staff competenti e pronti a mettersi al servizio degli atleti.

E non a caso, in questa prima parte di stagione, le soddisfazioni non sono mancate. Nello slalom è freschissima la medaglia d’oro di Giovanni de Gennaro in coppa del mondo a Markkleeberg, così come sono più che vivi i ricordi delle numerose medaglie conquistate dai giovanissimi in Eca Cup e da quelle messe al collo a Praga, in coppa del mondo da Raffaello Ivaldi, e dal team azzurro agli europei di Tacen. L’argento di Stefanie Horn e il bronzo a squadre conquistate dallo stesso Ivaldi, assieme a Roberto Colazingari e Stefano Cipressi nella prova a squadre del C1. 

Medaglie che hanno costellato anche la prima parte della stagione dei discesisti, chiamati ora ad affinare la preparazione in vista del mondiale di Pau, in programma tra fine settembre e i primi di ottobre in contemporanea con quello di slalom. Quest’inizio di 2017 ha visto, evidente, l’esplosione lucente delle sorelle Cecilia e Alice Panato, accanto alle quali cresce un team giovane e di grande speranza. Agli europei di Skopje gli azzurri hanno chiuso addirittura con undici medaglie, di cui tre d’oro, tre d’argento e cinque di bronzo. Numeri impressionanti, tenendo conto peraltro che i senior non hanno ancora dato il massimo, preparati e determinati per affrontare al meglio il vero appuntamento principe di questo 2017 che risponde al nome di “Campionato del mondo”. Nel frattempo è tutto pronto in Val di Sole per un “Whitewater weekend” assolutamente da non perdere.

Dettagli e ulteriori info al link http://valdisolecanoe.it/wordpress/

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004