Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

SLALOM: DE GENNARO IN FINALE, MOLMENTI NO; DECISIONI ARBITRALI DA RIVEDERE

Leggi dopo
Si chiude con l’accesso alla finale per Giovanni de Gennaro il test event sul canale olimpico di Londra in una giornata particolarmente sfortunata per i colori azzurri, incappati sia con De Gennaro che con Molmenti in decisioni arbitrali più che discutibili. Giovanni de Gennaro chiude al decimo posto nella finale, Molmenti manca l’accesso per una penalità da 50 secondi più che contestabile.

 

Soprattutto il 50 inflitto a Molmenti per un presunto salto di porta ha dell’incredibile tanto che il video del passaggio incriminato, già on-line anche sulla pagina Facebook di Daniele Molmenti e della Federazione stessa, toglie qualsiasi dubbio sul fatto che Molmenti non meritasse 50 secondi di penalità per salto di porta ma solo i 2 secondi per tocco di palina.

“Siamo incappati in una giornata disastrosa per i giudici – sottolinea il ct azzurro Mauro Baron – il 50 in semifinale dato a Daniele ha dell’incredibile. Abbiamo avanzato ricorso ma in un primo momento ci hanno detto che il video del passaggio incriminato non chiariva la situazione. Abbiamo chiesto di poter far vedere ai giudici il video realizzato dal nostro staff ma a questa proposta hanno risposto con un secco no. Ho chiesto di vedere il referto cartaceo dei giudici; un giudice aveva segnato 2 secondi di penalità, l’altro 50. Allora sono andati a vedere un ulteriore video, credo quello dalle riprese televisive e inspiegabilmente hanno confermato il 50. Peccato. Situazione più o meno identica capitata in finale a Giovanni de Gennaro anche se in questo caso la penalità per salto di porta era forse più evidente. Comunque sia, aldilà del fatto che chiudiamo questo test event con “zero tituli” ci soddisfano le sensazioni e i tempi fatti registrare fin qui. Sono contento che Giovanni de Gennaro abbia centrato la finale dimostrando di esserci e di avere la velocità necessaria per far bene. Adesso deve crescere in esperienza ma per lui, così come per gli altri atleti azzurri, i segnali sono positivi. Da domani a venerdì riprendiamo i nostri consueti due allenamenti al giorno, il vero obiettivo di questa trasferta attraverso la quale conoscere al meglio questo canale. Per il futuro mi auguro che le paline, ad esempio, vengano posizionate un po’più vicine all’acqua, così da evitare situazioni come quelle odierne”.

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004