Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

SLALOM: TUTTO PRONTO A LA SEU D'URGELL PER I CAMPIONATI EUROPEI

Leggi dopo

molmentiactionE’tutto pronto a La Seu d’Urgell, in Spagna, per i campionati europei di canoa slalom che prenderanno il via mercoledì sera con la cerimonia d’apertura e giovedì mattina, dalle 10, con le prime gare dell’evento continentale (Sito ufficiale: http://canoeslalomseu.parcolimpic.cat) .

Tante le novità alla vigilia:

IL TEAM AZZURRO

Novità importanti riguardano direttamente il team azzurro. Confermata innanzitutto la formazione che ha ottenuto il pass europeo alle selezioni nazionali. Nel K1 maschile pagaieranno per l’Italia il campione del mondo, campione italiano e vincitore della coppa del mondo 2010 Daniele Molmenti (Corpo Forestale dello Stato, da Pordenone) assieme al suo compagno di squadra Luca Costa, cresciuto a Valstagna sulle rive del Brenta e ad Andrea Romeo, portacolori della Marina Militare originario di Cordenons.

Confermati, con un’aggiunta a sorpresa, anche gli equipaggi azzurri nel C2. In gara ovviamente i Forestali di Torino Erik Masoero e Andrea Benetti; assieme a loro saranno al via anche i portacolori del CC Bologna Pietro Camporesi e Niccolò Ferrari. Ma la sorpresa, con un equipaggio tutto nuovo e inedito, è quello che vedrà in gara nella prova a squadre il C2 misto tra CC Subiaco e Corpo Forestale dello Stato composto da Roberto Colazingari e Daniele Molmenti.

“E’un’opportunità che ci siamo voluti dare e che i ragazzi stessi si sono voluti dare – sottolinea il ct azzurro Mauro Baron - per provare una volta di più il canale e perché no, divertirsi. Roberto e Daniele si sono allenati e non andranno certo allo sbaraglio; i loro tempi sono in linea con ciò che ci aspettiamo dal terzo C2 azzurro, importante perché ci permetterà di prendere parte anche alla gara a squadre del C2. E’una scelta presa dopo attente valutazioni; è chiaro che Daniele Molmenti punta al massimo nel K1 ed è identico il discorso per Roberto Colazingari nel C1. Ma non ci spaventa l’opportunità di provare anche questa soluzione, sottolineando il fatto che i neo ciduisti sembrano proprio divertirsi quando sono in gara”.

Per l’Italia sarà dunque Roberto Colazingari a difendere i nostri colori nella categoria del C1 mentre nel K1 femminile l’Italia sarà rappresentata da Angela Prendin, atleta in forza al Canoa Club Mestre. Continua...

 

Riassumendo: K1 uomini: Molmenti, Costa, Romeo; K1 donne: Prendin, C1 uomini: Colazingari; C2: Masoero/Benetti, Camporesi/Ferrari. K1 squadre: Molmenti, Costa, Romeo; C2 squadre: Masoero/Benetti, Camporesi/Ferrari, Colazingari/Molmenti.

IL PROGRAMMA DI GARE

MERCOLEDI’ si inizia con la cerimonia d’apertura.

GIOVEDI’: due manches di qualifica per C2, due manches di qualifica per K1 donne con le migliori 30 della qualifica che accedono ai quarti di finale. Dalle 16:30 semifinale a squadre in un’unica manches per C2 e K1 donne.

VENERDI’: due manches di qualifica per C1 donne, C1 uomini e K1 uomini. I migliori 40 K1 uomini accedono ai quarti di finale in programma nel pomeriggio. Dalle 16:40 semifinale a squadre in un’unica manches per C1 donne, C1 uomini e K1 uomini.

SABATO: dalle 10 semifinale (migliori 20) e finale (migliori 10) per K1 donne e C2. Dalle 16:30 finale a squadre (migliori 5) per K1 donne e C2.

DOMENICA: dalle 9 semifinale (migliori 20) e finale (migliori 10) per C1 donne, C1 uomini e K1 uomini. Dalle 16:20 finale a squadre (migliori 5) per C1 donne, C1 uomini e K1 uomini.

EUROPEO 2010, A BRATISLAVA ANDO’COSI’:

K1 uomini: 1st Polonia (Dariusz Popiela, Mateusz Polaczyk, Grzegorz Polaczyk) 108,49 (0); 2nd Germania (Hannes Aigner, Alexander Grimm, Sebastian Schubert) 108,98 (0); 3rd Slovenia (Peter Kauzer, Dejan Kralj, Jure Meglič) 110,86 (4) ITALIA: 12° posto C1

uomini: 1st Slovacchia (Michal Martikán, Alexander Slafkovský, Matej Beňuš) 112,73 (0); 2nd Repubblica Ceca (Ján Mašek, Michal Jáně, Stanislav Ježek) 116,94 (2); 3rd Francia (Tony Estanguet, Denis Gargaud Chanut, Nico Peschier) 119,63 (6)

K1 donne: 1st Germania (Melanie Pfeifer, Jasmin Schornberg, Jennifer Bongardt) 136,20 (4); 2nd Polonia (Joanna Medon, Malgorzata Milczarek, Natalia Pacierpnik) 137,38 (4); 3rd Slovacchia (Jana Dukátová, Dana Beňušová, Gabriela Stacherová) 140,02 (10)

C2 uomini: 1st Repubblica Ceca (Tomáš Koplík/Jakub Vrzáň, Ján Havlíček/Lukáš Prinda, Jaroslav Volf/Ondřej Štěpánek) 124,67 (0) 2nd Polonia (Pawel Sarna/Dawid Dobrowolski, Dariusz Chlebek/Patryk Brzezinski, Piotr Szczepanski/Marcin Pochwala) 128,34 (2); 3rd Gran Bretagna (Timothy Baillie/Etienne Stott, David Florence/Richard Hounslow, Daniel Goddard/Colin Radmore) 133,13 (6) ITALIA: 7° posto

C1 donne 1st Katarína Macová (SVK) 160,13 (50) 2nd Jana Dukátová (SVK) 170,05 (54) 3rd Caroline Loir (FRA) 183,29 (50)

K1 uomini 1st Peter Kauzer (SLO) 87,82 (0) 2nd Jure Meglič (SLO) 87,97 (0) 3rd Vavřínec Hradílek (CZE) 89,85 (2) ITALIA: Daniele Molmenti 8° posto, Lukas Mayr 12° posto, Diego Paolini 23° posto.

C1 uomini 1st Michal Martikán (SVK) 90,06 (0) 2nd Matej Beňuš (SVK) 92,10 (0) 3rd Alexander Slafkovský (SVK) 93,89 (2) ITALIA: Roberto Colazingari 30° posto.

K1 donne 1st Jana Dukátová (SVK) 97,59 (0) 2nd Corinna Kuhnle (AUT) 101,68 (0) 3rd Urša Kragelj (SLO) 101,99 (2) ITALIA: Clara Giai Pron 26° posto.

C2 uomini 1st Ladislav Škantár/Peter Škantár (SVK) 101,21 (0) 2nd Jaroslav Volf/Ondřej Štěpánek (CZE) 102,38 (2) 3rd David Florence/Richard Hounslow (GBR) 103,38 (0) ITALIA: Andrea Benetti/Erik Masoero 15° posto; Pietro Camporesi/Niccolò Ferrari 24° posto; Daniele Negro/Giordano Fiumara 25° posto.

AZZURRI A LONDRA, LE IMPRESSIONI DEL CT

Nella giornata odierna abbiamo chiesto al ct azzurro Mauro Baron anche alcune impressioni sul recente viaggio a Londra, sul canale olimpico, che il commissario tecnico ha fatto con Daniele Molmenti, Giovanni de Gennaro, Erik Masoero e Andrea Benetti: “E’andato tutto molto bene – sottolinea Baron – il canale fa venire le vertigini da quanto l’acqua è trasparente. Sembra di volare sospesi sulle canoe. Sono molti gli ostacoli da studiare con attenzione; buchi e onde sono da conoscere attentamente e sarà necessario tornare qui ancora. Dal punto di vista della logistica è tutto perfetto e qui la gente è decisamente cordiale. A Londra torneremo nuovamente dal 23 al 31 luglio per il test event; probabilmente in quell’occasione la spedizione azzurra sarà decisamente più numerosa con un gruppo più ampio rispetto a quelli che fino ad ora si sono potuti allenare sul canale olimpico.”

Parla anche Daniele Molmenti: "Nel canale londinese la preparazione è stata pesante e intensa: duri allenamenti per mettere in memoria il più possibile le onde olimpiche - ha scritto Daniele nel suo rinnovato sito www.danielemolmenti.it - e caricare le braccia di lavoro per gli ultimi giorni di un periodo di carico prima del prima dello step europeo. In Spagna la preparazione è stata mirata a stabilizzare la tecnica per il canale del Parc del Segre e puntare a una medaglia. Sono ottimista: l’anno scorso ho vinto qui la gara di Coppa del Mondo e il canale è sempre stato un buon percorso per le mie caratteristiche atletiche».

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004