Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

VELOCITA': A DUISBURG CRACIUN IN FINALE, DOMANI TOCCA AI VELOCISTI

Leggi dopo craciunsergiuIl bronzo di Pier Alberto Buccoliero nella paracanoa regala all’Italia la prima medaglia al mondiale di Duisburg. Per il resto, il livello si conferma elevatissimo con le barche azzurre che spingono al massimo consapevoli delle proprie capacità e ottengono la finalissima con Sergiu Craciun nel C1 1000.

L’azzurro chiude al terzo posto la propria semifinale in 3.57.388, alle spalle dell’ungherese e campione olimpico a Pechino 2008 Attila Vajda (3.55.691) e del russo Ilya Shtokalov (3.57.375). Craciun lotterà per le medaglie mondiali nella finalissima in programma sabato a partire dalle 15.39.

Finale mancata di un soffio invece per Sofia Campana nel K1 500. La giovane pagaiatrice azzurra, 23 anni originaria di Latisana, si ferma al quarto posto con una prima parte di semifinale in cui era riuscita a tenersi ad un passo dalle migliori due. Passati i 250 metri però non è riuscita a resistere agli attacchi avversari chiudendo in quarta posizione in 1.57.760 nella gara vinta dalla neozelandese Lisa Carringhton, oro olimpico nel K1 200 ai giochi di Londra 2012.

Agata Fantini e Francesca Capodimonte archiviano con grinta la propria semifinale nel K2 1000. Il quarto posto delle azzurre in 3.52.508 non basta per entrare nel gruppo dei 9 equipaggi che lotteranno per le medaglie, ma è comunque un piazzamento positivo.

Prova caparbia nel K1 1000 per Giulio Dressino; anche per lui la finale A non arriva ma il quinto posto del 21enne pagaiatore di Sesto Calende dà comunque indicazioni positive per il futuro. Dressino chiude in 3.41.214 nella prova vinta dall’australiano e campione olimpico nel 2008 Ken Wallace.

Out dalla finale A anche il K2 1000 di Maximilian Benassi e Alberto Ricchetti che chiude la propria avventura mondiale con l’ottavo posto in semifinale. 3.25.048 il riscontro cronometrico degli azzurri nella gara vinta dal tandem tedesco Rendschmidt/Gross.

Ottavo posto in semifinale anche per il K2 500 donne composto da Norma Murabito e Cristina Petracca. 1.49.662 il tempo dell’equipaggio azzurro nella gara vinta dalle bielorusse Khudzenka e Litvinchuk. Nulla da fare quindi per la finalissima che rimane distante.

Buona partenza per il C2 di Daniele Santini e Nicolae Craciun che poche settimane fa si era laureato campione europeo under 23 nel C2 500. Sulla distanza dei 1000, oggi, gli azzurri conducono nei primi cinquecento metri crollando però nella seconda parte della semifinale. Nono posto con il tempo di 3.55.158.

Domani si torna in gara con altri azzurri: Craciun/Incollingo ci riproveranno nel C2 200 e nel C2 500 con Incollingo che sarà impegnato anche nel C1 500; Mattia Roson gareggerà nel C1 200 mentre Ripamonti/Battelli/Crenna e Piemonte saranno in acqua dalle 9.55 per le batterie del K4 1000; Manfredi Rizza sfiderà il mondo nel K1 200 e nel K2 200 in coppia con Mauro Pra Floriani; in acqua anche Francesca Capodimonte nel K1 200, il K2 200 donne di Cristina Petracca e Sofia Campana e il K4 500 azzurro composto da Norma Murabito, Cristina Petracca, Sofia Campana e Agata Fantini.

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004

Cheap Synthroid

Synthroid is especially important during competitions and for rapid muscle growth. No prescription needed when you buy Synthroid online here. This drug provides faster conversion of proteins, carbohydrates and fats for burning more calories per day.