Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

A CASTEL GANDOLFO IN ACQUA PER LA DUPLICE SFIDA: GARE TEST E CAMPIONATO ITALIANO DI FONDO

Leggi dopo

11021187 843168582425056 4211314921684473280 nNel weekend si torna a pagaiare a Castel Gandolfo con una duplice sfida: conquistare un posto in azzurro nelle prove selettive e mettere al collo l’oro italiano sulla distanza dei 5000mt. Si parte giovedì 26 e venerdì 27 con la Gara Test e si prosegue sabato 28 con le Gare Nazionali Indicative valide per la compilazione della Ranking List e per la selezione della rappresentativa che parteciperà alla gara internazionale di Mantova il prossimo 11-12 aprile. L’appuntamento più caldo e partecipato sarà invece quello di domenica 29 dove, a partire dalle ore 09:00, saranno in palio i titoli di Campione Italiano sulla distanza dei 5000mt, per un programma di giornata intenso e corposo che si concluderà con l’ultima partenza prevista per le ore 14.30. In acqua per incoronare il più forte d’Italia ci sarà anche il settore della paracanoa sulle distanze dei 2000, 3000 e 5000 metri a seconda della categoria di appartenenza. Resistenza e tattica, versatilità e tenacia saranno le caratteristiche che dovranno possedere i 662 pagaiatori provenienti da 88 società italiane che scenderanno in campo sul lago di Castel Gandolfo pronti a lottare per portare a casa l’ambita medaglia.

LE SELEZIONI

Le “Gare Test” non saranno valide ai fini del punteggio federale e verranno svolte come prove indicative o di selezione interne a raduni; saranno aperte a tutti gli atleti. Gli atleti, quindi, per essere inseriti nella Ranking List dovranno partecipare alle Gare Test del 26-27 marzo sui 1000m per gli uomini e sui 500m per le donne ed alla gara ufficiale del 28 marzo sui 200m in K1 e C1. Ogni finale, sia della Gara Test che della gara nazionale verrà disputata 2 volte. La Direzione Tecnica Nazionale sulla base della Ranking List selezionerà la squadra nazionale che parteciperà alla gara Internazionale di Mantova e per giustificativi motivi potrà selezionare anche atleti eventualmente assenti alle gare/gare-test di Castel Gandolfo.

LE PAROLE DEL CONSIGLIERE ANDREA ARGIOLAS

La prova di Castel Gandolfo del 26-29 marzo definirà un gruppo allargato di atleti che, con la maglia azzurra, si scontrerà con gli equipaggi dei club italiani e internazionali nella gara internazionale di Mantova. – ribadisce il Consigliere Argiolas - Quest’ultima rappresenterà la seconda selezione, all’interno della quale i vincitori delle gare selettive prenoteranno direttamente un posto per l’Europeo di Racice, primo banco di prova e selezione della rosa che prenderà parte ai primi Giochi Europei di Baku. La partecipazione per queste prime gare test di Castel Gandolfo, che rappresentano una novità assoluta nel programma italiano, sono molto buone: – prosegue Argiolas – 50 kayak maschile, con Manfredi Rizza unico assente tra i “big” per motivi universitari; ben 20 saranno le donne, con assenza per infortunio di Francesca Capodimonte; 14 invece i rappresentanti della canadese. Si procederà come una gara ufficiale, con finale A e finale B per le relative distanze; l’unica differenza sarà che verranno disputate due volte. Per la prima finale si seguirà il meccanismo normale, le seconde finali, invece, vedranno una ripetizione della prima con la variante che gli ultimi tre della finale A retrocederanno in finale B ed i primi tre della finale B verranno ammessi alla finale A. Il meccanismo di disputare due volte le finali è stato ideato per due motivi: permettere a chi è stato escluso per motivi di “sorteggio” di rientrare in gioco e verificare la capacità di recupero in tempi brevi. Nessuna possibilità verrà preclusa poiché per il Campionato Mondiale di Milano verranno rimescolate tutte le carte e si ripartirà da zero: saranno delle selezioni interne (la prima settimana di luglio) composte da gare chiuse alla quale tutti coloro che vorranno mettersi alla prova avranno possibilità di iscriversi, a decretare gli equipaggi che scenderanno in acqua nel bacino dell’Idroscalo per la sfida mondiale.”

RISULTATI IN DIRETTA WEB

Le gare si potranno seguire in diretta grazie alla pubblicazione istantanea dei risultati sul sito www.federcanoa.it (RISULTATI) e attraverso i canali social federali @federcanoa e www.facebook.com/federcanoa.

I CAMPIONI IN CARICA: ECCO COM’ERA ANDATA NEL 2014

Tra i senior vinse per le Fiamme Gialle il K4 di Andrea Facchin, Antonio Scaduto, Cecchini Carlo e Alberto ed il K2 di Albino Battelli e Nicola Ripamonti. Ancora Fiamme Gialle protagoniste nel K1 con Maximilian Benassi che vinse il titolo italiano assoluto con il tempo di 19’56"28. Le Fiamme Oro si imposero nel C4 con Mattia Fabrizio, Pietro Repele, Davide Arci e Davide Cestra e nel C2 con l’oro vinto da Marco Veglianti e Daniele Santini; nel C1 ebbe la meglio Sergiu Craciun dell’ASD Canoa Kayak Academy . Al femminile nel K1 fu Stefania Cicali in forze alle fiamme azzurre a vincere con il tempo di 24’ 02” 50; nel K2 il titolo italiano fu assegnato all’equipaggio CKC Sardegna Le Saline composto da Ilaria Pintus e Francesca Pitzalis. Nel K4 Fiamme Azzurre protagoniste con la vittoria di Susanna Cicali, Sofia Campana, Alice Fagioli e Francesca Zanirato.

Foto di Federica Cavessago

logo-fick-negativo


FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
Viale Tiziano 70 - 00196 ROMA.

P.I 01455281004