ALL'IDROSCALO DI MILANO ASSEGNATI I TITOLI ITALIANI 2022 DI FONDO

images/2022_news/Documenti/large/_DSC0150.jpg
CANOA VELOCITÀ

Dopo la due giorni dedicata alle prime prove di selezione sui 1000m, 500m e 200m (LEGGI QUI), all’Idroscalo di Milano si chiude la rassegna d’acqua piatta con l’assegnazione dei titoli italiani di fondo sui 5000m.  La gara, sotto l’egida dell’Idroscalo Club, è da sempre tappa d’esordio di stagione e rappresenta uno degli appuntamenti più partecipati: quasi sfiorato il tetto dei 900 gli atleti, appartenenti a tutte le categorie (ragazzi, junior, under 23, senior, paracanoa e master), per un totale di 103 società presenti.

Questi i principali risultati di rilievo della giornata dedicata ai 5000m, suddivisi per categoria. I risultati completi sono disponibili al link: https://bit.ly/3LHuvpT. Disponibile su www.facebook.com/federcanoa anche la GALLERY FOTOGRAFICA delle premiazioni.

CATEGORIA SENIOR

Nella categoria senior è l’Idroscalo Club e a farla da padrone nel K4. Alexandru Galeotti, Pietro Benedetti, Riccardo Vistarini e Claudio Checcucci salgono sul gradino più alto del podio vincendo con il tempo di 19'22.20. Nella stessa gara completa il podio la Canoa Aretusa di Federico Cannizzo, Antonio Quercioli, Stefano Russo e Alessandro Seggi (19'27.80), seguiti dalla medaglia di bronzo data ad ex aequo all’equipaggio della Canoa Città di Omegna (20’34.10) e della Canottieri Ticino Pavia (20’34.10). Confermano le aspettative e si laureano campioni italiani di massima categoria sotto i colori giallo-verde anche gli atleti del K2 Samuele Burgo e Andrea Schera. I finanzieri in 20'00.10 si impongono precedendo la barca del Canottieri Eur di Luca Ghelardini e Simone Giorgi, argento in 20’01.20. Bronzo per l’equipaggio del CUS Pavia di Davide Marzani e Andrea Bernardi (20'04.30). Andrea Dal Bianco per il CS Carabinieri si riconferma al vertice conquistando il titolo italiano assoluto nel K1 maschile. Il cremonese chiude in 21’31.50 precedendo sul traguardo il compagno di squadra Alessandro Gnecchi, argento in 21'31.90 e Leon George Galeotti (CUS Milano), bronzo in 21’33.60. Il GS Fiamme Oro è ancora leader nella canadese maschile, portando a casa i titoli assoluti nel C1, C2 e C4. Ad indossare il tricolore in barca multipla sono Sergiu Caciun, Mattia Alfonsi, Gabriele Casadei e Dawid Szela (21'01.20). Sul gradino più alto del podio anche il C2, con la coppia iridata d’oro composta da Daniele Santini e Nicolae Craciun, primi in 24'09.30. In barca singola Carlo Tacchini si conferma al vertice come miglior singolista. Il verbanese si laurea campione italiano in 23'55.30 davanti a Nicolae Vykhodtsev (CKC Le Saline) e Leonardo Quattroccolo (CUS Torino). Nel K1 senior femminile chiude con l’oro al collo Irene Burgo (GS Fiamme Oro), con il tempo di 23'40.90 ed un vantaggio di poco più di un secondo su Mathilde Rosa (CUS Pavia), argento in 23'51.10. Sale sul terzo gradino del podio Francesca Capodimonte per la Marina Militare (24'28.50). Ed è proprio la Marina Militare che porta a casa il italiano italiano del K2 grazie alla prestazione di Cristina Petracca e Agata Fantini, prime in 22’30.30. Secondo posto per la barca del CUS Trento di Agnese Baroni e Beatrice Scartezzini  (23'37.10). Medaglia di bronzo all’equipaggio del CKC Sardegna Le Saline formato da Marie Noelle Mira e Francesca Cabras (23’44.70). Sofia Campana, Susanna Cicali, Francesca Genzo e Meshua Marigo, per le Fiamme Azzurre, conquistano il titolo tricolore nella prova dedicata al K4 femminile salendo sul podio in 22'18.10. Claudia Fabiola Benvegnù (Padova Canoa) vince in 28'18.90 la prova lunga del C1 femminile.

CATEGORIA UNDER 23

Negli Under 23 l’OCS Ottagoni conquista la medaglia d’oro nel K4 con Riccardo Baldan, Leonardo Favero, Dylan Paliaga e Nicolò Volo. L’equipaggio allenato dal ex azzurro Franco Benedini si è aggiudicato il primo posto in 18'29.20 davanti al Canoa Club San Donà, argento in 18'44.90 e al Circolo Amici del Fiume, bronzo in 18’56.10. Le Fiamme Gialle di Giovanni Penato e Luca Boscolo Meneguolo si impongono nella gara del K2, vincendo in 19'54.80 sul CUS Pavia di Jonathan Allen e Giacomo Combi (20'14.60). Bronzo tricolore all’equipaggio del CKC Sestese composto da Nikos Pettinari e Cesare Cardani (20'19.80). E’ Davide Franco (Canoa San Giorgio) il migliore under sui 5.000m, trionfando in K1 con il crono di 21'27.10 davanti a Mattia Nonne (CKC Sardegna Le Saline), subito dietro con il tempo di 21'27.70 ed a Leonardo Borsoni (Can. Padova), terzo in 21'28.20. Nella canadese biposto ancora Canottieri Padova sul gradino più alto del podio nel C2 con Davide Sartori e Tommaso Salmaso (25'52.50). Edoardo Luciano Calò, per il CUS Torino, porta a casa il titolo di campione italiano nel C1 Under 23 in 24’30.70, lasciando l’argento ad Edoardo Pontecorvo (CC Eur). Podio del C4 conquistato dal CUS Torino con Massimiliano Teora, Juan Otano, Francesco e Filippo Ferrero Poschetto (21'28.90). Tra le donne Lucrezia Zironi e Sara Daldoss, per il GS Fiamme Azzurre, vincono la prova del K2 con il tempo di 21'49.30, precedendo l’equipaggio della Canottieri Mincio di Emma Rodelli e Sara Vesentini (22'52.40) e quello del Canoa Club San Donà (22’54.70) di Veronica Bordignon e Linda Lazzarini. Jessica Schiff per il Canoa San Giorgio porta a casa il titolo della canadese monoposto femminile con il crono di 31’44.20. Canottieri Tevere Remo sugli scudi con Sara Mrzyglod che conquista il titolo di campionessa italiana di categoria nel K1 in 23'53.40. Argento a Elena Ricchiero (CUS Pavia) in 23'55.40 e bronzo a Irene Bellan (GS Fiamme Oro) in 23’59.50. Al Canoa San Giorgio di Alice Biondin, Margherita Valerosi, Agata Roson e Aurora Borsato la vittoria nel K4 in 21'18.20.

CATEGORIA JUNIOR

Nella gara ammiraglia del K4 oro alla Polisportiva Verbano con Antonio Bardelli, Mattia Grossi, Marco Caretti e Giovanni in 18'31.70, mentre la Polizia di Stato Fiamme Oro di Alessandro Battistelli, Andrea La Macchia, Giorgio Gesualdi e Manuel Guglielmino domina nel C4 in 23’11.09. Ancora Polisportiva Verbano sul gradino più alto del podio con Achille Spadacini che in 21'52.80 riconferma il buono stato di forma visto nelle prove selettive di questi giorni. Il tandem della Canottieri Arno, formato da Enrico Donatelli e Matthew Maglia, porta a casa il titolo del K2 in 20'35.00. Nella canadese maschile il Circolo Nautico Oristano bissa il successo dello scorso anno aggiudicandosi il titolo in C2 con Lorenzo Angioi e Giovanni Frongia (26’02.40), mentre nel C1 è il piemontese Marco Tontodonati (CUS Torino) ad imporsi in 24’05.02. Tra le junior del kayak, il tricolore del K1 è al collo di Sara Del Gratta (CC Giorno) in 24'16.40.

Giada Bentivoglio e Cecilia Chiesa (Leonida Bissolati) in 22'47.60 trionfano nel K2, mente è l’OCS Ottagoni Cremona di Alice Della Putta, Marta De Battisti, Erika Ballarin e Sophia Vianello a conquista il titolo nel K4 in 21'51.10. Michela Di Santo (GS Fiamme Oro) è medaglia oro nel C1 femminile in 28'37.80 mentre nel C2 vincono Olympia Della Giustina e Angela Voltan per la Padova Canoa (26’39.80).

CATEGORIA RAGAZZI

Va alla canottieri Tirrenia Todaro la vittoria del K4 ragazzi maschile con Flavio. Marcello Angella, Teo Barbera e Iacopo Luciani(19'37.80), mentre la Canottieri Mestre ottiene la medaglia d’oro nel K2 con Francesco Valerosi e Samuele Pedralli (20'59.50). E’ Giovanni Penasa (CUS Pavia) ad aggiudicarsi il tricolore nella prova dedicata al K1 segnando il tempo di 22'25.80 mentre in 26'51.70si distingue nel C1 Carlo Di Girolamo (GS Fiamme Gialle). Al femminile il tricolore nel K4 va all’equipaggio della Canottieri Timavo (21'56.40) formato da Greta Peteani, Nicole Malusà, Giorgia Vittor e Federica Benati, mentre la gara del K2 ha visto imporsi la barca del Marina Mercantile Nazario Sauro formata da Emy Antognolli e Laura Bonivento (24'05.30). Il Circolo Canottieri Barion con Alessandra Centrone vince il K1 in 25'16.70, mentre è Elisa Miolo (Canoa San Giorgio) ad aggiudicarsi l’oro nel C1 in 34'41.50. Nella canadese maschile le Fiamme Oro vincono nel C4 con l’equipaggio formato da Manuel De Stefani, Lorenzo Schivo, Gabriele Scalambra, Valerio Roscioli (24’56.00) e nel C2 con la coppia composta da Riccardo Caporuscio e Niccolò Sabbatino (24’24.70). Per la sotto-categoria “ragazzi 1° anno” nel K1 femminile si impone Sofia Zucca e (MM Nazario Sauro), nel C1 femminile primeggia Elena Voltan (Padova Canoa), nel K1 maschile Tiepolo Giacomo Oggioni (CC Aniene), mentre nel C1 maschile Matteo Cocco (CKC Le Saline). La vittoria del K2 maschile ragazzi 1° anno va alla Marina Mercantile Nazario Sauro con il tandem formato da Cristian Stanic e Emanuele Antonaz, al femminile è della Polisportiva Verbano con Rachele Rosito e Anita Uberti.

PARACANOA

In acqua anche gli atleti della paracanoa, chiamati a misurarsi per il titolo nelle distanze dei 2000m, 3000m e 5000m a seconda della categoria di appartenenza. Nel KL3 il titolo sui 5000 metri va a Emanuele Andrea Cattani della Pol. Milanese con il tempo di 32'36.90, nel VL3 successo per Mirko Nicoli (Idroscalo Club) in 29'26.50, mentre nel VL2 è Marius Bodgan Ciustea (Aisa Sport) a conquistare l’oro sui 3000m in 17’18.65. Rientra in gara nel KL1 Esteban Gabriel Farias (Canottieri Leonida Bissolati) in che dopo un periodo di stop dovuto ad alcuni problemi di salute chiude i 2000m di gara in 13’13.50 con l’oro al collo. Christian Volpi (Navicelli Paddle Sport) fa suo jl titolo italiano del KL2 3000m in 16’07.40, lasciando l’argento a Federico Mancarella (CC Bologna) ed il bronzo a Francesco Vallon (SCK Monfalcone). Al femminile il titolo del KL3 va ad Amanda Embriaco (Canottieri Sanremo) in 28’15.20. Il VL1 senior maschile, invece, porta la firma del talento dell’Aisa Sport Alessio Bedin, primo sul traguardo dei 2000m in 17’35.80. Gianmarco Corese (Fiamme Oro) si impone nella prova del KITA3 in 51’55.90. Nel B1 3000m maschile oro al collo per Massimo Sicchiero (CC Ferrara) con il tempo di 15’46.30. Per i DIR A, medaglia d’oro ad Elisa Renier al femminile e Marco Zemello al maschile, entrambi con i colori del CC Mestre. Tra i DIR B vincono Stefano Invernizzi (Idroscalo Club) e Sara Altieri (Can. Mutina)

MASTER

La canoa non ha età e lo dimostrano i tanti atleti over 35 protagonisti della rassegna tricolore sui 5000m. Tra i principali risultati, nel K1 maschile, per la categoria Master A l’oro è andato a Maurizio Giuliani (CC Barion). Nella categoria Master B a vincere è Andrea Cattaneo (Can. Intra). Tra i Master C è Sabino Candela ad indossare il metallo più prezioso per la LNI Sez. Milano. Salvatore Sanfilippo (Canoa Catania) è primo nella categoria Master D. Klaus Pagano (Canoa Catania) indossa la medaglia d‘oro per i Master E, mentre è Francesco Uberti ad imporsi per la Polisportiva Verbano nei Master F. Master G vedono protagonista Andrea Arcangeli, mentre è Remo Carducci (Circolo Canottieri Castel Gandolfo) a portare a casa il titolo tricolore nei Master H. Nel C1, per i Master A vince la Canottieri Sabaudia di Saverio Di Prospero, mentre Mattia Vianello (Can. Treporti) e Paolo Marchetti (AISA Sport) vincono rispettivamente le categorie Master B ed E. Tra le donne per i Master A è il K1 di Sara Manca (Can. Mestre) a portare a casa il primo posto, con Ilaria Riva (Can. Treporti) che invece mette segno l’oro nel K1 Master B. Manuela Poggio (LNI Milano) è autrice dell’oro per la categoria Master C, mentre per la categoria Master D vince Sara Belfanti (Can. Ghiffa). Infine, nei Master E è Sandra Steraj (Watersport) a salire sul podio in prima posizione. Numerosissimi anche i master delle gare in equipaggio, protagonisti di un fine settimana caratterizzato da agonismo e divertimento che ha portato sul podio tenacia e soddisfazione con emozionanti momenti condivisi in famiglia.