Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

SLALOMISTI AZZURRI SULLE RAPIDE DEL FIUME SAVA PER L’ECA CANOE SLALOM CUP VALIDA COME ULTIMO ATTO DI SELEZIONE

images/2021_news/slalom_2021/large/DeGennaro_Ivrea.JPG
CANOA SLALOM

Sarà la Slovenia, con il canale costruito sul fiume Sava a Tacen, ad ospitare tra sabato 17 e domenica 18 aprile l’ECA European Open Canoe Slalom Cup. Più di 200 gli atleti al via, provenienti da ben 17 paesi tra cui Austria, Brasile, Belgio, Slovacchia, Croazia, Repubblica Ceca, Spagna, Svizzera, Svezia, Ungheria, Stati Uniti d’America, Paesi Bassi, Ucraina, Serbia e Romania. Un’alta partecipazione che dimostra la voglia di ritornare a gareggiare, in sicurezza e rispettando i protocolli messi in atto dai Comitati Organizzatori. 

Le gare del fine settimana saranno non solo un importante banco di prova internazionale pre-europeo ma per diverse nazioni rappresenteranno l’ultima prova di selezione in vista degli impegni internazionali 2021. Sul Sava gli slalomisti italiani si giocano una chance importate per entrare o confermasi nel giro azzurro: la gara varrà come terza prova di selezione per la definizione della rosa che prenderà parte ai Giochi Olimpici di Tokyo e completer à la delegazione che affronterà l’Europeo nelle acque di Ivrea dal 6 al 9 maggio prossimo.

Moltissimi atleti, sostenuti dalle rispettive società e tecnici, sono arrivati nella località slovena già ad inizio settimana per prepararsi al meglio. Folto il gruppo di atleti italiani impegnati nella due giorni di gare dove spiccano i nomi dei più esperti accanto ai giovani talenti.

Nel K1 occhi puntati su Giovanni De Gennaro (CS Carabinieri), Jakob Weger, Zeno Ivaldi (Marina Militare), Christian De Dionigi (Aeronautica Militare) e Marcello Beda (CC Bologna). Maria Clara Giai Pron (Marina Militare), Eleonora Lucato (CKC Valstagna) e la giovanissima Francesca Malaguti (Aeronautica Militare) si destreggeranno nel K1 femminile. Nel C1 al via Raffaello Ivaldi, Stefano Cipressi (Marina Militare) e Paolo Ceccon (CS Carabinieri), mentre al femminile troviamo le giovani Marta Bertoncelli, Elena Borghi (CS Carabinieri) e Chiara Sabattini (GS Fiamme Azzurre).

A livello internazionale, tra i principali favoriti per la vittoria ci saranno gli sloveni Peter Kauzer, Benjamin Savšek, Luka Božič, Eva Terčelj e Urša Kragelj, lo slovacco Matej Benuš, gli austriaci Corinna Kuhnle, Viktoria Wolffhardt, Nadine Weratschnig, il giovane talento spagnolo Miquel Trave, i cechi Martina Satkova, Michal Jane, Tereza Kneblova, la svedese Isak Ohrstrom; mentre dal oltreoceano arriverà la brasiliana Ana Satila.

Il programma di gare si aprirà sabato 17 aprile alle ore 10:00 con la prima e seconda manche delle specialità del C1 femminile e K1 maschile, mentre dalle ore 14:40 sarà la volta dei C1 maschili e K1 femmini li. Domenica alle ore 11:00 prenderanno il via le semifinali, mentre le finali andranno in scena a partire dalle ore 14:30. 

I risultati saranno disponibili live al link https://siwidata.com/canoe123/live?SessionKey=slocanoe.2021041700

La competizione si svolgerà, come stabilito dalle normative internazionali, a porte chiuse, ma sarà disponibile il live streaming sul canale YouTube dell’European Canoe Association al link https://www.youtube.com/CanoeEurope

Saturday - Heats WC1, MK1 

Saturday - Heats MC1, WK1 

Sunday - Semifinal

Sunday - Final