MONDIALI J/U23: MARTEDÌ 5 LUGLIO AL VIA LA COMPETIZIONE IRIDATA DI CANOA SLALOM SULLE ACQUE DELLA DORA

images/large/284289932_387200876787635_4417821472166425920_n.jpg
CANOA SLALOM

Dal 5 al 10 luglio prossimi 408 atleti da 45 nazioni si sfidano sulle acque della Dora Baltea per il titolo di Campione del Mondo 2022 Junior e Under 23 di Slalom e di Extreme Slalom.

Sale la tensione agonistica allo Stadio della Canoa Città di Ivrea, dove martedì 5 luglio prendono il via gli ICF Canoe Slalom Junior & Under 23 World Championships, manifestazione iridata dedicata agli atleti di età compresa tra i 15 e i 23 anni che fa capo all’International Canoe Federation (ICF), organo di vertice della canoa mondiale, rappresentata in Italia dalla Federazione Italiana Canoa Kayak (FICK), di cui è membro. 

I 408 atleti iscritti, che rappresentano 45 nazioni di tutti i continenti, si contenderanno fino al 10 luglio i venti titoli in palio di Campione del Mondo 2022 Junior e Under 23 di Slalom e di Extreme Slalom.  

In dettaglio, lo Slalom individuale assegna quattro titoli Junior e quattro Under 23, nelle seguenti categorie: Kayak maschile (K1M), Kayak femminile (K1W), Canadese monoposto maschile (C1M), Canadese monoposto femminile (C1W). Le gare a squadre prevedono K1M, K1W, C1M, C1W. L’Extreme Slalom assegna quattro titoli, K1M e K1W per i Junior e per gli Under 23.  

Grande spettacolo e alto livello di competitività sono garantiti dalla partecipazione delle nazioni più forti nello slalom, presenti con nutrite rappresentanze. Tra queste, dall’Europa, Francia (30 atleti), Germania (26 atleti), Gran Bretagna (24 atleti), Slovacchia (23 atleti) Spagna (22 atleti), Repubblica Ceca (21 atleti) Slovenia (20 atleti), Polonia (19 atleti) e Svizzera (15 atleti). Attesi dall’Oceania i team di Australia (10 atleti) e Nuova Zelanda (17 atleti); dall’Asia Giappone (11 atleti), India (12 atleti) e Taipei (6 atleti), dall’America le squadre di Argentina (8 atleti), Brasile (6 atleti), Canada (9 atleti) e Stati Uniti (20 atleti). 

Si segnala l’esordio assoluto in una competizione iridata di slalom del Kosovo, che schiererà in acqua il diciannovenne Lorand Gjoshi, nato, canoisticamente, all’Ivrea Canoa Club. 

Completano il quadro della partecipazione le compagini di Andorra, Austria, Belgio, Croazia, Irlanda, Kazakhstan, Lettonia, Lituania, Marocco, Macedonia, Messico, Olanda, Portogallo, Romania, Serbia, Svezia e Turchia. Sarà presente anche una rappresentanza dell’Ucraina, in gara con 8 atleti. 

Grazie al progetto internazionale TIP – Talent Improvement Project, inoltre, potranno essere presenti e prendere parte alle gare giovanissimi talenti di nazioni emergenti della disciplina quali Algeria, Finlandia, Giamaica, Grecia, Mauritius, Norvegia e Ungheria. 

“Sono orgoglioso di poter dire che lo Stadio della Canoa di Ivrea rappresenta oggi un punto di riferimento a livello nazionale ed estero”, sottolinea il Presidente FICK, Luciano Buonfiglio. “Quest’anno l’appuntamento sarà dedicato ai giovani talenti delle categorie junior e under 23 e vedremo in acqua i protagonisti a cinque cerchi del futuro. Le rapide della Dora non fanno sconti a nessuno ma abbiamo una squadra motivata e competitiva che, ne sono certo, saprà regalarci emozioni. Per i nostri ragazzi è un test importante, un confronto di livello internazionale che rappresenta uno step necessario nel percorso di crescita di ogni atleta. Ancora una volta un sincero ringraziamento va al Comitato Organizzatore, al Comune di Ivrea, alla Città Metropolitana e della Regione Piemonte che hanno sempre creduto nel nostro movimento come volano per la visibilità e l’economia del luogo, ma anche e soprattutto e a tutti coloro ‐ volontari, giudici arbitri e collaboratori ‐ che hanno permesso alti standard organizzativi con dedizione e professionalità. Con questo successo possiamo guardare alle sfide organizzative del futuro con grande fiducia. Come Presidente della Federazione Italiana Canoa Kayak permettetemi di fare il mio personale in bocca al lupo alla squadra italiana e a tutti gli atleti che parteciperanno a questi mondiali”. 

L’Italia, che ha completato le selezioni proprio a Ivrea nelle gare dello scorso 25 giugno, è attesa all’importante appuntamento con una squadra di 19 atleti, ai quali spetterà il difficile compito di confermare i successi ottenuti a Ivrea nell’edizione del 2018. 

“Dopo alcuni mesi di selezione abbiamo convocato la squadra giovanile che meglio degli altri ha saputo performare ad alto livello e con costanza”, spiega il direttore tecnico Daniele Molmenti. “Questa giovane generazione nasconde talenti ma per tutti c'è voglia di dimostrare e farsi notare, ad Ivrea si gioca in casa e potranno farlo!” 

Tra gli azzurri scenderanno sulle acque di casa sei atleti dell’Ivrea Canoa Club: Davide Ghisetti, Elio Maiutto, Simone Marchegiano, Carolina Massarenti, Lucia Pistoni e Michele Pistoni. 

In attesa delle gare, il circolo mondiale ‐ oltre agli atleti anche team leader, allenatori e membri degli staff, per un totale di quasi 600 persone ‐ si è già dato appuntamento sulle rive della Dora, dove a partire da mercoledì 29 giugno sono in programma i quotidiani allenamenti ufficiali. Animeranno lo Stadio della Canoa nelle prossime due settimane, insieme al pubblico che, nel pieno rispetto delle norme sanitarie anti Covid tuttora in vigore, potrà assistere in presenza alla manifestazione. 

“A pochi giorni dall’inizio delle gare e con tutte le squadre ormai qui presenti”, rimarca Claudio Roviera, Presidente Proteina Hosting Organizing Commitee, “possiamo dire che la macchina organizzativa sta girando a pieno ritmo. Tutto il nostro team di volontari, che presiede con grande competenza ed esperienza ogni aspetto dell’evento, sta dedicando massimo impegno e grande passione in vista di un obiettivo principale: fare in modo che tutti i giovani atleti, molti dei quali alla prima prova agonistica di altissimo livello, possano vivere allo Stadio della Canoa un’esperienza indimenticabile. Vogliamo che possano godersi le gare senza altra preoccupazione che essere concentrai sulla loro performance e che possano trascorrere giorni sereni insieme ai colleghi delle altre nazioni e ai tanti amici che incontrano a Ivrea, pur nel rispetto delle precauzioni e delle regole anti pandemiche che siamo tenuti ad applicare. In una parola, desideriamo lasciar loro un ricordo indelebile che li accompagni e li motivi nel loro futuro agonistico.” 

L’inizio degli ICF Junior & U23 Canoe Slalom World Championships è fissato alle ore 9 di martedì 5 luglio, giornata che vedrà già l’assegnazione di medaglie e titoli di Campioni del Mondo per tutte le categorie a squadre. Da mercoledì 6 e fino a sabato 9 sono in programma le gare individuali di Canoa Slalom, con qualifiche, semifinali e finali. Domenica 10 luglio sarà interamente dedicata all’Extreme Slalom. 

I Campionati avranno inoltre un prologo con la Cerimonia di apertura che si terrà domenica 3 luglio, sempre allo Stadio della Canoa, alle ore 19. Partenza della sfilata degli atleti alle ore 18.30 in piazza Ferruccio Nazionale. 

“Non ci resta che dare il benvenuto e augurare buona fortuna a tutti gli atleti, al personale tecnico e a tutte le famiglie che sono arrivate a Ivrea per seguire le performance dei loro ragazzi”, sottolinea il Sindaco di Ivrea, Stefano Sertoli. “Siamo davvero orgogliosi di ospitarli a Ivrea allo Stadio della Canoa, uno dei rari esempi di stadi naturali in mezzo alla città. Gli atleti, con le loro canoe e le bandiere oltre 50 nazioni, coloreranno ancora una volta il nostro fiume, portando un messaggio di pace e di sana competizione. Aver portato qui anche l’edizione 2022 degli ICF Canoe Slalom Junior & Under 23 World Championships è il risultato di un gran gioco di squadra per il quale ringrazio tutti coloro che, a vario titolo, hanno contribuito a far sì che Ivrea possa ospitare manifestazioni sportive tanto prestigiose e spettacolari.”